Migranti, Sibilia in riunione con sindaco, prefetto e dipartimento immigrazione: “Massima attenzione su Porto Empedocle, in arrivo risorse economiche e unità militari”

Migranti, Sibilia in riunione con sindaco, prefetto e dipartimento immigrazione: “Massima attenzione su Porto Empedocle, in arrivo risorse economiche e unità militari”

28 Luglio 2020

Dichiarazione del Sottosegretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia:
“Massima attenzione da parte del Viminale sulla situazione migranti a Porto Empedocle. Abbiamo appena terminato una riunione alla presenza del Sindaco Carmina, del Prefetto di Agrigento Cocciufa e col prefetto Michele Di Bari, Capo del Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione per garantire tutti gli aspetti di sicurezza, sanitari e di ordine pubblico.Prima rassicurazione è lo smistamento rapido. Già questa sera non ci saranno più trasferimenti diretti dall’hotspot di Lampedusa.Abbiamo programmato l’arrivo delle forze militari che al più presto rafforzeranno le misure di sicurezza già vigenti. Il sindaco è stata rassicurata sull’eccezionalità della situazione. Di fatti l’hub di Porto Empedocle per il futuro sarà interessato limitatamente alle procedure di raccolta dei tamponi per garantire la salute di tutti. Inoltre, dando seguito ad una specifica sollecitazione del sindaco Carmina, il Viminale ha garantito lo stop alla collocazione di navi quarantena davanti alla costa. Infine ho insistito con il Prefetto Di Bari affinchè ulteriori risorse vengano stanziate in loco  finalizzate ad una ancora maggiore sicurezza dei cittadini e una migliore gestione della fase attuale. Sul punto il Dipartimento ha manifestato ogni disponibilità. Attendiamo soltanto i progetti da parte del comune.  L’allarme della cittadinanza è stato con solerzia raccolto ed ascoltato . Anche gli ospiti allontanatisi dal centro sono rientrati spontaneamente e con l’aiuto delle forze dell’ordine. Allo stato non c’è alcuna emergenza sanitaria né di altra natura ma solo lo svolgimento ordinato di una gestione ordinaria del flusso migratorio, come da tempo avviene” conclude il Sottosegretario.