Migranti, naufragio al largo delle coste della Libia: morti 3 bambini, 100 i dispersi in mare

Migranti, naufragio al largo delle coste della Libia: morti 3 bambini, 100 i dispersi in mare

29 giugno 2018

E’ pesante il bilancio del naufragio di un gommone avvenuto al largo della Libia: 16 persone sono state tratte in salvo dai soccorritori, mentre sono stati recuperati 3 cadaveri di bambini. Almeno 100 i dispersi.

L’imbarcazione che trasportava circa 125 persone è affondata a Est di Tripoli. I bambini che hanno perso la vita avevano tutti meno di un anno. I profughi erano stipati su un gommone che generalmente carica un numero superiore di persone.

Un sopravvissuto ha dichiarato: “Quando ho visto il numero di persone sulla barca, mi sono rifiutato di salire a bordo, perché ci avevano detto che eravamo 20 passeggeri”. Lo riferisce il sito Alwasat precisando che il gommone è affondato a sei chilometri dalla costa a seguito di un’esplosione a bordo, poche ore dopo la partenza all’alba da Garaboulli, a est di Tripoli.

Il Mediterraneo torna ad essere battuto dagli scafisti e con i “viaggi della speranza” sono riprese le tragedie in mare. Quest’anno solo poco più di 11.400 arrivi dalla Libia sono stati registrati dal ministero dell’Interno italiano, oltre l’80% in meno rispetto allo stesso periodo del 2016 e del 2017.