Michele Campanella domenica 20 luglio a Sentieri Mediterranei

18 luglio 2014

Domenica 20 luglio alle 21 è il turno di Michele Campanella. Pianista tra i più apprezzati della scena nazionale e internazionale, già noto per le sue collaborazioni con Riccardo Muti, Zubin Mehta e Claudio Abbado, e per le musiche del lungometraggio “Morte di un matematico napoletano” diretto dal regista Mario Martone, il pianista napoletano è ospite d’onore della 16esima edizione del festival “Sentieri mediterranei”, esperienza umana/sensoriale da vivere a Summonte fino a domenica 3 agosto, dondolando tra la sezione “Musica sinfonica al Chiostro dell’Abbazia del Loreto di Mercogliano” e il segmento roots/world atteso in piazza Gelsi e piazza de Vito. Con la direzione artistica del cantautore-musicologo Enzo Avitabile [che sarà in scena a sua volta sabato 26 luglio con la cantata scenica per coro, orchestra sinfonica e voce recitante “Exeredati Mundi”] domenica 20 l’antico borgo irpino abbraccia il musicista conosciuto in ogni continente quale uno dei maggiori e virtuosi interpreti di Poulenc, Ravel, Brahms, Mozart. In Irpinia, però, Campanella condurrà un duello dedicato a due compositori dell’Ottocento: Fryderyk Chopin [Polonia] e Franz Liszt [Ungheria]. S’intitola appunto “Chopin vs Liszt : la battaglia”, il concerto che Michele Campanella terrà nell’Abbazia del Loreto. In repertorio, composizioni memorabili che nelle falangi del docente e musicista partenopeo assumono un profilo attuale e moderno, realizzando un vortice inusuale tra valzer, ballad, sonate d’opera.