Messa con la canzone “Soldi”, Forza Nuova attacca don Vitaliano: “Apra un’agenzia di eventi”

Messa con la canzone “Soldi”, Forza Nuova attacca don Vitaliano: “Apra un’agenzia di eventi”

19 febbraio 2019

E’ ancora Don Vitaliano a far discutere. Il parroco di Mercogliano, infatti, ha aperto la messa facendo cantare ai ragazzi dell’oratorio la canzone vincitrice del Festival di Sanremo.  “Il Parroco in un video trasmesso da una emittente televisiva locale, ha giustificato l’iniziativa per insegnare ai giovani cos’è il potere distruttivo dei soldi e invitarli a riflettere su questo”.

I dirigenti di Forza Nuova in una nota, a firma congiunta Ivano Manno coordinatore regionale di FN Campania e Valerio Arenare, dirigente nazionale, precisano che “ Don Vitaliano continua ad avere un comportamento sicuramente non rispettoso dell’ abito che indossa. Non crediamo assolutamente alle motivazioni che ha espresso su Irpinianews, ma siamo convinti che sia l’ennesimo atto volto solo a suscitare polemiche. Non entriamo nel merito della questione se Mahmood doveva o non doveva vincere Sanremo, ci siamo espressi in tal proposito”.

“Ma crediamo che comunque non sia un testo e un tipo di canzone adatta ad una messa. Ci sono altre migliaia di canzoni che sono state scritte apposta per celebrazioni religiose e altre migliaia che possono essere adattate ad esse, ma una canzone del genere ci sembra solo ed esclusivamente una provocazione”.

“Invitiamo pertanto Don Vitaliano a cambiare lavoro, magari potrebbe aprire un’agenzia di eventi e organizzare concerti in occasione delle festività di altre religioni, visto che sembra così legato a chi professa altri credi. Sicuramente sarebbe un ruolo più idoneo al suo personaggio e non deleterio per chi è credente e alle polemiche e alle sue uscite fuori luogo preferisce che la chiesa rimanga un luogo di preghiera era condimento e non il palcoscenico di uno spettacolo di cabaret scritto male interpretato peggio”.