Messa a disposizione scuole: dove si invia la mad

Messa a disposizione scuole: dove si invia la mad

6 settembre 2018

Non esiste un elenco in cui sia possibile accedere alle scuole in cui ci sono posti vacanti per sostituzioni. Il Ministero dell’Istruzione infatti non ha mai fornito questo tipo di elenco, e chi vuole proporsi per sostituzioni o collaborazioni a scuola deve inviare le domande di messa a disposizione in modo autonomo.

Per avere più possibilità di essere contattati, può essere utile inviare la richiesta anche agli istituti più piccoli o di provincia che, a differenza delle grandi città, possono avere maggiore bisogno di professori, soprattutto nei periodi di vacanza.

Cattedre vacanti in Nord Italia

8 insegnanti su 10 sono del Sud Italia, tuttavia al sud c’è solo un terzo delle cattedre disponibili. Le possibilità di lavoro nel mondo dell’insegnamento sono dunque soprattutto a Nord.

Per questo è fondamentale avere la possibilità di mandare il proprio curriculum senza porsi limiti geografici anche in province distanti da quella di appartenenza. Un metodo pratico e veloce per farlo è compilare la domanda di messa a disposizione on-line, che permette di inviarla a molti istituti contemporaneamente.

Dove è più conveniente inviare la MAD per avere più possibilità di lavoro?

Il maggior numero di cattedre vacanti, dove quindi si ha più probabilità di ottenere una supplenza, è situato a Nord. La disponibilità più ampia è in Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna.

In base alle statistiche di Voglioinsegnare.it raccolte in oltre 24 mesi di attività e invii di messe a disposizione, si può constatare che:

  • Milano, Roma, Torino e Napoli sono le province più gettonate dagli aspiranti supplenti; seguono Bologna, Firenze, Palermo e Bergamo;
  • Tra le meno richieste, invece, troviamo Livorno, Pescara, Mantova, Pisa.

Tra queste quindi la possibilità di essere chiamati è maggiore, perché ci sono meno candidati.

Per quanto riguarda le classi di concorso, quelle con maggiori invii sono:

  • l’insegnamento alla scuola primaria e alla scuola d’infanzia;
  • quelle con minori invii, quindi con maggiori probabilità di essere contattati, sono Matematica e Scienze nelle scuole secondarie di primo grado e Scienze Economico-aziendali.

Invia ora il tuo curriculum alle scuole