“Più meriti di Varese che demeriti della Sidigas”: Attilio Caja spiega il blitz

“Più meriti di Varese che demeriti della Sidigas”: Attilio Caja spiega il blitz

5 marzo 2017

E’ l’Openjobmetis di Attilio Caja ad aggiudicarsi il testacoda in casa della Sidigas Avellino, uscendo alla distanza grazie ad un super Anosike da 19 punti ma con altri tre giocatori in doppia cifra. Del Mauro espugnato 82-75, la Sidigas esce a testa bassa dopo quattro sconfitte di fila.

“Più che ai demeriti di Avellino voglio guardare ai meriti nostri – tuona in conferenza stampa il coach dei biancorossi – Giocata una grandissima gara da parte nostra, c’era tanta volontà di fare risultato e ci siamo riusciti grazie ad una difesa ai limiti della perfezione, buoni contropiedi e ottime gestioni in attacco sia da parte dei nostri playmaker che da parte dei lunghi”.

Difesa bunker che ha fatto bene sia giocando uomo contro uomo sia con la zona del terzo quarto, e proprio la terza frazione è stata determinante ai fini del risultato finale. “Era difficile ribaltare il vantaggio accumulato dalla Sidigas nel primo tempo, qui c’è sempre grande empatia tra pubblico e squadra. Loro hanno pagato un po’ di stanchezza dato il doppio impegno di Campionato e Champions”.

A proposito chi passa il turno tra Sidigas e Reyer? “Difficile fare un pronostico, Avellino parte dal -4 ma tutto può ancora succedere”.

Eyenga ed Anosike fattori per Varese, ma il coach dei lombardi ci tiene a fare i complimenti anche alla panchina. “Faccio l’esempio di Cavaliero – spiega Caja – Ha avuto a disposizione un tiro e ha messo 3 punti di vitale importante”.

Salvezza? “Ce la giochiamo, le vittorie danno fiducia e domenica c’è uno spareggio importante. Giocheremo in casa e forse queste due ultime vittorie ci daranno la carica giusta per tagliare il traguardo”.