Mercogliano-Poerio: “Refezione scolastica,amministrazione deludente”

21 luglio 2014

“La delibera per l’affidamento del servizio di refezione scolastica del Comune di Mercogliano mette a nudo l’inconsistenza e l’incapacità di attuare politiche sociali di sistema da parte dell’amministrazione comunale e la mal disposizione alla condivisione con la cittadinanza dei provvedimenti espressi”. Così la consigliera di opposizione, Maddalena Poerio, sul bando di gara confezionato dalla giunta comunale, per l’affidamento del servizio di refezione della scuola Guido Dorso di Mercogliano. “La condivisione delle scelte che riguardano una comunità ed in particolare ambiti delicati che attengono alla formazione ed alla qualità dei servizi offerti agli studenti rappresenterebbero un atto dovuto di un’amministrazione comunale. Entrando nel merito del provvedimento – aggiunge Poerio – sembra inverosimile che con poco più di 3 euro a pasto possano essere soddisfatti requisiti di igienicità, qualità del servizio e garanzie sui prodotti utilizzati. Le politiche sociali, del resto, rappresentano uno degli ambiti di maggiore responsabilità di un’amministrazione locale, in un periodo storico in cui lo stato sociale è sempre meno garantito dai contributi dei governi centrali. E’ evidente che l’amministrazione in carica a Mercogliano non ha capacità di attuare politiche di sistema, e prevedere intervento organici secondo un piano di welfare destinato ai cittadini. Chiedo che il bando venga ritirato e riformulato in maniera congrua, definendo impegni di spesa suggeriti dal rispetto di requisiti necessari ad assicurare un servizio di qualità e che prima della nuova emissione l’amministrazione condivida con la cittadinanza e con gli utenti del servizio i criteri alla base del servizio stesso”.