Mercogliano – Ordigno esploso davanti al negozio ‘Amici a 4 zampe’

13 marzo 2006

Torrette di Mercogliano – Un episodio di chiara matrice dolosa ha sconvolto la notte dei residenti di Via Nazionale Torrette. Erano le 03.30 circa quando, improvvisamente, un forte boato ha risvegliato la popolazione. I residenti sono accorsi in strada spaventati dal forte boato che aveva tuonato in piena notte ed hanno immediatamente identificato il luogo dell’episodio. Subito è scattato l’S.o.s. In Via Nazionale Torrette si sono portati i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Via Annarumma e la Squadra Mobile del dottor Trabunella. Al loro arrivo la deflagrazione aveva già causato ingenti danni alla vetrata blindata di “Amici a 4 zampe”, negozio di animali e di mangimi gestito da una giovane avellinese. Sul pavimento i vetri frantumati e resti di oggettistica. Gli inquirenti hanno dunque proceduto a tutti i rilevamenti del caso al fine di raccogliere elementi utili all’indagine. Il Dirigente della Squadra Mobile ha provveduto ad informare dell’episodio la titolare che, giunta sul posto, è stata come prassi ascoltata. Secondo quanto raccontato, nei limiti del consentito visto che l’attività investigativa è ancora in essere, dalla dottoressa Bianca Della Valle Capo Gabinetto della Questura di Via Palatucci, la donna avrebbe dichiarato di non aver ricevuto né minacce né richieste di denaro. Affermazioni che non confortano gli inquirenti e che potrebbero avallare l’ipotesi dell’estorsione. Intanto, come prassi, gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi e tra queste particolare attenzione viene data all’estorsione. Un episodio comunque di matrice dolosa e sul quale la Squadra Mobile è alla ricerca di indizi che possano dare la svolta all’indagine. Dalla Questura invitano a non sollevare ‘casi’ attualmente inutili e fuorvianti. “Gli inquirenti devono lavorare nella più totale tranquillità ed è ancora presto per chiarire la realtà dei fatti e per assicurare alla Giustizia gli eventuali responsabili”.