Mercogliano, le ‘memorie amministrative’ del sindaco Saccardo

14 marzo 2010

Mercogliano – Da Tommaso Saccardo, uscente sindaco di Mercogliano riceviamo e pubblichiamo:

“A volte ritornano (1978) di Stephen King è il primo libro in cui King scrive una postfazione, nella quale si presenta velocemente e si rivolge direttamente al lettore: “Parliamo, io e te. Parliamo della paura”. Questo tono amichevole diventerà un marchio dello stile di King, specialmente nelle opere non romanzate. Chiude la postfazione con una nota che diventerà familiare ai più accaniti lettori: “… è ancora buio e sta piovendo… C’è qualcosa che ti voglio mostrare, qualcosa che voglio che tu tocchi. È una stanza non lontano da qui, infatti, è vicina quanto la prossima pagina. Partiamo?” L’anno di pubblicazione 1978 coincide con l’inizio dell’esperienza politica a sindaco di Criscitiello. Della squadra facevo parte anch’io, ma, visto cosa si profilava all’orizzonte, decisi di lasciar stare. Con orgoglio ricordo le lotte fatte insieme a pochi amici, per evitare la devastazione di Acqua Fidia. Ma quelli erano altri tempi. Mi allontanai dalla politica e mi dedicai al lavoro. Nel 2000 i Cittadini – Elettori, diedero la fiducia al sottoscritto, che ra stato invitato da un gruppo di amici a contrapporsi all’uscente sindaco, data la devastazione che era stata operata nel ventennio sul territorio e quella che ci si apprestava a fare con l’adozione del nuovo PUC. L’ex sindaco, sconfitto, fece 5anni di opposizione dal 2000 e fino al 2005 quando, non riuscì a mettere insieme una lista che si contrapponesse alla maggioranza uscente. La Gente e gli Elettori, rinnovarono la fiducia alla squadra da me guidata. Diverse e in più momenti, anche dai toni accesi, sono state le discussioni intavolate circa la paternità dei progetti attuati dall’amministrazione che presiedo. Fino a prova contraria, quando abbiamo iniziato il nostro percorso, nel 2000, non abbiamo trovato pronto nessun progetto! L’esperienza amministrativa ci ha consentito di lavorare per il bene della città, tant’è che sono stati realizzati e sono tutti ammessi a finanziamento sul Parco Progetti Regionale, progetti predisposti dall’amministrazione per circa 51milioni di euro. Tutte opere di riqualificazione e di rivitalizzazione. Infrastrutture sociali, di aggregazione e per l’erogazione di servizi alle persone e alle imprese. Ora mi chiedo e chiedo agli elettori di Mercogliano di porsi questa domanda: Perché in una lista di Centro Destra, fortemente sponsorizzata da Sibilia e da altri imprenditori edili, ci sono rappresentanti e candidati espressione di chi per anni e in qualche caso per Generazioni, si è contrapposto nella gestione della “cosa” pubblica a Mercogliano? Sono convinto che gli elettori, che non hanno tutti interessi per speculazioni edilizie, con serenità, si daranno una risposta alla domanda, comprenderanno così, con semplicità, chi si deve votare! E credo che il candidato Sindaco da votare sia Massimiliano Carullo! In questo momento della storia Mercoglianese è l’unico che può garantire vivibilità e qualità della vita! In definitiva parlando Io e Voi, come invitava a fare King, mi viene di parlare della Paura, la paura che potrebbe venire solo a pensare che cosa sarebbe potuto succedere e che cosa potrebbe succedere a Mercogliano, se ad amministrare la “cosa” pubblica ci fossero questi personaggi che per anni si sono contrapposti e combattuti e che ora hanno trovato l’accordo sul Programma Unitario Comunale da eseguire! I Cittadini e gli Elettori non hanno l’anello al naso o le fette di prosciutto sugli occhi! E’ questo che ci fa credere e ci continua a dare la forza di impegnarci per il bene della nostra Mercogliano!