Mercogliano, il PdL: “Città nell’incuria e nel degrado”

29 gennaio 2013

Mercogliano – “Il sindaco rag. Carullo, da sempre refrattario ad esternazioni sulla stampa locale, per l’ennesima volta ha affidato il compito di articolare il suo pensiero al più dotto tra i suoi assessori. Proprio all’apice della sua erudizione, probabilmente dopo aver letto “La nobile arte del cazzeggio” (John Perry, Sperling & Kupfer 2013), l’avv. Dello Russo ha deciso di rivelare al mondo le sue riflessioni rispetto a quelle che definisce le invettive delle opposizioni consiliari”. Così in una nota il gruppo consiliare del PdL a Mercogliano.

“Sorvolando sui dettagli di questa accorata quanto inutile difesa, è bene che si ricordi a questo novello Solone che nessuna artefatta giustificazione può occultare l’incuria e il degrado in cui è stata abbandonata la città di Mercogliano – continua la nota – Quanto al nostro programma, del quale, per ovvi motivi, il suddetto appare essere un avido lettore, è evidente che in esso sono stati affrontati temi concreti come quello delle opere pubbliche. Sarebbe invece ora che il nostro Assessore, messi da parte gli studi di filologia latina e quelli filosofici, si preoccupasse dell’attuazione del programma presentato dalla sua maggioranza agli elettori. Quale momento migliore dell’attuale per rivelare alla dirigenza Fiat i segreti, sinora gelosamente custoditi, della trazione ad idrogeno (pag. 15 del programma elettorale della lista Mercogliano 2010)? La cautela è d’obbligo ma questa sconvolgente rivelazione, a ben vedere, potrebbe essere l’unica soluzione percorribile per poter scongiurare definitivamente la comparsa dei pozzi di petrolio in Alta Irpinia”.