Mensa – Sacco(Pdl): “L’amministrazione corra presto ai ripari”

14 dicembre 2011

“Credo che un’Amministrazione Comunale seria non possa far finta di niente e giudicare una gara di mensa scolastica solo per un ribasso economico e non mirare alla salvaguardia dei bambini e la tranquillità dei genitori”. Così Fausto Sacco Presidente Provinciale della DcA nel Pdl. “E’ di qualche settimana fa la notizia pubblicata da diversi media della nostra provincia riguardante il servizio mensa nelle scuole del Comune di Atripalda che è stato bloccato dai Nas per evidenti inadempienze della ditta che si era aggiudicata l’appalto, tant’è che il Comune si è visto costretto ad affidare il servizio ad un’altra azienda non procedendo all’aggiudicazione definitiva dell’appalto. Quanto accaduto ad Atripalda doveva suonare come un campanello d’allarme anche per il Comune di Avellino, invece sembra che la gara di assegnazione del servizio mensa ad Avellino si sia connotata di in una forte irregolarità, trascurando le più elementari attenzioni nella individuazioni di una ditta che doveva gestire un delicato e importante. Tutto ciò sembrerebbe dovuto alla scarsa attenzione della commissione di gara che a sostanzialmente valutato tutti i progetti pervenuti allo stessa maniera, trasformando, di fatto, una gara che avrebbe dovuto premiare la qualità del servizio reso ad un mero discorso di miglior offerente. Inoltre l’amministrazione comunale avrebbe potuto chiedere ad una Istituzione importante sul territorio, quale è l’Istituto Scienze dell’Alimentazione del Cnr di Avellino per una valutazione competente e tecnica che avrebbe sicuramente evidenziato le differenze progettuali offerte dalle singole aziende partecipante alla gara. L’auspicio a questo punto è che tutti i Consiglieri Comunali, maggioranza e opposizione pongano la massima attenzione sulla questione che è di fondamentale importanza rispetto alla salute dei nostri figli”.