Mensa, Mancusi: “Il 15 novembre si parte con l’asilo nido”

Mensa, Mancusi: “Il 15 novembre si parte con l’asilo nido”

9 novembre 2018

Marco Imbimbo – L’avvio della mensa scolastica negli istituti della città sembra ormai prossimo, anche se è meglio continuare ad utilizzare il condizionale visti i tanti passi falsi registrati finora.

La nuova data fornita dall’amministrazione comunale è quella del 15 novembre, come annuncia l’assessore all’Istruzione, Michela Mancusi: “Partiamo con la mensa dell’asilo nido – spiega. Al momento questa è l’unica data certa. Appena avremo contezza delle altre, la comunicheremo tre giorni prima ai dirigenti scolastici e alla stampa. Di sicuro, stiamo dando una prima risposta rassicurante per l’utenza”.

Intanto il numero delle iscrizioni al servizio mensa non ha ancora raggiunto la soglia prevista dal bando di gara: “Siamo arrivati a 1030, a fronte dei 1400 che c’erano lo scorso anno – spiega Mancusi. Il numero è inferiore, ma ci auguriamo che, di fronte a questo annuncio, le iscrizioni possano aumentare”.

A tenere banco, però, c’è anche la questione relativa alle 47 dipendenti che, con la precedente ditta, si occupavano del servizio mensa e che dovrebbero essere prese in carico dal nuovo gestore. “Questi sono problemi che deve gestire il sindacato di concerto con le due ditte, non riguarda direttamente l’amministrazione comunale – sottolinea Mancusi. Di sicuro noi vigileremo affinchè la vicenda si concluda presto”.

Come sottolinea l’assessore, la presa in carico delle 47 lavoratrici è prevista dal capitolato di gara: “E’ esplicitamente presente questa clausola, quindi devono essere assunte dalla nuova ditta – sottolinea Mancusi. Però il precedente gestore deve provvedere a licenziarle e fornire la documentazione necessaria, solo dopo la nuova ditta potrà assumerle. Devo dire che, finora, la Glm (il precedente gestore, ndr) ha fatto seguito a tutte le nostre prescrizioni, quindi siamo fiduciosi perchè, da parte loro, abbiamo sempre ottenuto riscontri positivi rispetto alle nostre richieste”.