Medici e infermieri del Moscati attori per beneficenza

7 febbraio 2013

Da attori per gioco a gruppo teatrale amatoriale “quasi stabile”: la Compagnia “Instabile e traballante di Rione Sanità”, composta da medici, infermieri e personale amministrativo dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino va in scena anche quest’anno, con tre appuntamenti al Teatro d’Europa di Cesinali (Av): dopodomani, sabato 9 febbraio (ore 20.30), domenica 10 (ore 19.30) e martedì 12 (ore 20.30). Il ricavato dello spettacolo “Morte di Carnevale” sarà devoluto alla mensa dei Poveri Don Tonino Bello della Caritas. La compagnia è nata alcuni anni fa, per iniziativa di alcuni operatori dell’Azienda “Moscati”, accomunati dall’amore per il teatro e desiderosi di svolgere un ruolo di supporto verso associazioni, realtà assistenziali e strutture di service sociale dell’Irpinia. Il debutto del gruppo, presieduto da Albino Zarrella, c’è stato due anni fa al Teatro “Carlo Gesualdo”, dove la Compagnia, facendo registrare il tutto esaurito, ha rappresentato “A figliata” di Viviani. I camici bianchi-attori si sono esibiti anche al Teatro Comunale di Benevento, a Lioni e ad Atripalda. Col ricavato degli spettacoli sono stati acquistati, tra l’altro, un trattore per un villaggio agricolo del Burundi, sostenute economicamente diverse Associazioni di alto valore socio-assistenziale, come “Pianeta Autismo”, e realizzati progetti a favori delle categorie disagiate. La divertente commedia di quest’anno sarà interpretata, sotto la direzione di Luigi Frasca, dagli artisti Pasqualina Testa, Elvira Taccone, Pasquale Porcile, Raffaella Nunziante, Sonia Fiore, Maria Rosaria Di Matteo, Enza Tarantino, Vittorio De Silva, Giuseppe Antignani, Anna Todisco, Antonio Cirocco, Marianna Mastroianni, Renato Tizzano, Carmine Brogna, Anna della Cerra, Luca Fiorillo, Pierino Pastena e Flavia Marrone.