Mastalli fa il goleador, l’Avellino ci pensa ancora: a giugno si può

Mastalli fa il goleador, l’Avellino ci pensa ancora: a giugno si può

23 marzo 2018

Claudio De Vito – Alessandro Mastalli, storia di un sogno d’inverno infranto per l’Avellino. Ma la storia continua perché il centrocampista della Juve Stabia è ancora nel mirino del club biancoverde, intenzionato a coronare un inseguimento iniziato nel 2014.

Allora Alessandro Mastalli esibiva il suo talento nelle giovanili del Milan, prima alla corte di Filippo Inzaghi (Allievi) e poi di Cristian Brocchi (con la Primavera). Ora il capitano delle vespe stabiesi (ha raccolto la fascia di Santiago Morero passato in biancoverde) non è più una scommessa, anzi a 22 anni si è imposto come leader del team di Castellammare di Stabia a suon di prestazioni di spessore in mezzo al campo e di gol, il quinto stagionale arrivato mercoledì contro il Matera.

A gennaio l’Avellino è andato in pressing sulla Juve Stabia che però ha sparato alto per il cartellino del suo gioiellino valutato mezzo milione di euro. Walter Taccone ha provato a ragionare a ragione con il patron stabiese Francesco Manniello a cifre inferiori, ricevendo picche per tutta risposta. Lo scenario sarà certamente diverso nel mercato estivo che potrà abbinare esigenze economiche e tecniche (a gennaio non è stato ceduto anche per non indebolirsi in ottica playoff) del club proprietario del giovane centrocampista che vanta anche un’esperienza di sei mesi al Lugano.

La prossima estate sarà per la Juve Stabia l’ultima vera possibilità di monetizzare, avendo Alessandro Mastalli il contratto in scadenza il 30 giugno 2019. A meno che in caso di promozione attraverso i playoff, il prodotto del vivaio rossonero non decida prolungare il suo matrimonio con le vespe. L’Avellino si farebbe forte anche della nuova probabile forza economica assicurata da Italpol per andare a prelevare il cartellino di quello che resta un obiettivo sensibile di mercato.