Maratona di eventi ad Andretta fino al 6 gennaio: al via il Corteo Storico Andrettese

Maratona di eventi ad Andretta fino al 6 gennaio: al via il Corteo Storico Andrettese

21 dicembre 2017

Tutto pronto ad Andretta per iniziare una maratona di eventi che spazierà tra cultura, intrattenimento, musica, convegni, momenti formativi. Eventi che prenderanno vita grazie al progetto “Corteo Storico Andrettese 2017” giunto alla sua nona edizione.

Eventi che animeranno il piccolo borgo irpino fino al 6 Gennaio. Un grande viaggio per far conoscere le bellezze architettoniche, il patrimonio naturale, i talenti del territorio.

La colonna sonora delle feste è affidata al jazz di The Optimist Quintet che si esibirà il 29 dicembre alle 21,00 all’auditorium e al concerto di fine anno nella Chiesa Madre della Corale “Assunta Miele”, il 30 dicembre alle 20.30. Il Corteo Storico è integrazione degli aspetti sociali nella promozione turistica.

Si parlerà di emigrazione, il 27 dicembre all’auditorium, con Toni Ricciardi, storico delle migrazioni dell’Université de Genève, ospite ad Andretta dello Sponz Fest 2016. Tiziana Dragone, della direzione centrale prevenzione Inail, sarà ospite all’auditorium il 29 dicembre. Il suo intervento sarà un escursus sull’evoluzione della condizione della donna e delle normative su sicurezza e prevenzione sviluppatesi nel XX secolo. Per “i bambini di tutte le età” continuano i laboratori in programma.

Slow Food Alta Irpinia, di cui è fiduciaria Luciana Pinto, sarà al “Museo della Civiltà Contadina ed Artigiana”, con i laboratori del gusto: Quanta dolcezza c’è nel Natale, il 28 dicembre con il dott. Donato Merola e Le forme del grano, il 5 gennaio con il dott. Mimmo Pontillo.

La leggenda narra di una officina in cui Babbo Natale realizzava i giocattoli da portare ai bambini: Nicola Fierro e Michele Venezia nel loro laboratorio di riciclo creativo, realizzeranno con i bambini tanti giocattoli usando materiali riciclati, il 4 gennaio al Museo, che domenica 30 dicembre ospiterà Michela Morano e i suoi Spignatti del Buon-Essere.

E per finire il 6 gennaio alle 21,00 all’Auditorium avremo modo di assistere al saggio di metà corso di DanzAntica, II edizione con contaminazioni Modern Jazz, su musiche di Fred Buscaglione e Vinicio Capossela, con la maestra Antonella Casale e il Gruppo di Danza del Corteo Storico.