Maraia, no al Parco Eolico di Conza della Campania: arriva la diffida

Maraia, no al Parco Eolico di Conza della Campania: arriva la diffida

15 febbraio 2019

Il comitato Terrae Compsanae per tanti mesi si è rivolto a tutte le istituzioni per poter bloccare la realizzazione del Parco Eolico di Conza della Campania. Finalmente la sua voce è stata ascoltata.

E’ di oggi infatti la notizia di un atto di diffida dell’onorevole Generoso Maraia che, dopo aver preso visione e studiato tutta la documentazione riguardante l’autorizzazione rilasciata con D.D. n. 257/2012, ha evidenziato, in particolar modo, la violazione della normativa di tutela dei Siti di Interesse Comunitario, delle Zone di Protezione Speciale e del DPR n. 357/97 e s.m.i. sulla gestione dei Siti di Rete Natura 2000 in cui rientra il sito Oasi WWF di Conza della Campania e di cui non si era tenuto conto nel rilascio dell’Autorizzazione Unica.

Tale violazione comporterebbe il reato di “Distruzione e deterioramento di Habitat all’interno di un sito protetto”.

Pertanto, il deputato ha diffidato la Regione Campania “a revocare immediatamente l’Autorizzazione Unica di cui al D.D. n. 257/2012” e il Comune di Conza della Campania “ad intimare l’immediata sospensione dei lavori in attesa che la Regione e il Ministero dell’Ambiente compiano tutte le valutazioni ambientali previste dalla normativa e non effettuate nel caso in specie”.

Il comitato confida nelle istituzioni interessate, ed in particolare nel Comune di Conza della Campania, affinché dia  seguito all0invito di sospendere i lavori in attesa che venga fatta chiarezza.