Manocalzati – Ciampi: “Nessuna civica. Appartengo alla Margherita”

15 marzo 2006

Manocalzati – Vittorio Ciampi sfata ogni tabù sulla sua candidatura. “Non ho mai affermato di voler costituire una lista civica. La mia formazione ha sempre assunto una precisa connotazione partitica. Siamo della Margherita”. Una precisazione, questa, che giunge a pochi giorni dalle ufficializzazioni delle compagini che si sfideranno il prossimo maggio. Contrapposte tre squadre: quella di Tirone, quella di Mazza (capogruppo provinciale dei Ds) e quella dell’attuale sindaco Ciampi. Intanto continuano senza sosta gli incontri per sondare il terreno elettorale. Il numero uno manocalzatese ingrana la marcia e veleggia verso la conquista dell’elettorato. “La popolazione – asserisce Ciampi – è stata la protagonista di ogni intervento intrapreso da questo Esecutivo. Non abbiamo mai sfruttato strategie di manipolazione o usurpazione delle cariche, anzi. Abbiamo solo provveduto a rispondere alle esigenze di ogni singolo cittadino. Prove tangibili di questo lavoro amministrativo sono state le lunghe lotte seguite al rogo dell’Irm e la creazione della filiera enogastronomica e culturale legata al castello normanno”. In piena sintonia con quanto programmato nel 2001, Ciampi non esclude la possibilità di una sconfitta elettorale…“in politica niente può darsi per scontato. Colpi di scena, disappunti e inversioni di rotta sono all’ordine del giorno. Non c’è la pretesa che l’intera cittadina voti per me e il mio gruppo. Molti elettori non si rispecchiano negli ideali della Margherita e credono maggiormente rappresentative altre formazioni. Spero di partecipare ad una sfida leale e in caso di sconfitta…non ci saranno drammi”.