Mannarino condannato a un anno e mezzo per una rissa

Mannarino condannato a un anno e mezzo per una rissa

12 febbraio 2016

Il giudice del tribunale di Roma Clementina Forleo ha condannato il cantante di “Al monte” a un anno e mezzo di reclusione per le vicende che lo videro coinvolto dieci mesi fa sul litorale di Ostia: la sentenza, riferisce l’edizione online del Corriere della Sera, è stata emessa accogliendo la ricostruzione del pm Andrea Iolis, che tuttavia – nella precedente udienza del dibattimento – aveva chiesto l’assoluzione di Alessandro Mannarino. I reati contestati alla voce di “Bar della rabbia” sono di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

La corte ha anche condannato a una multa di 300 euro il fratello del cantante, Paolo, anche lui coinvolto nella rissa avvenuta nella tarda serata dello scorso 18 giugno presso il locale del litorale romano “Open bar”. Mannarino, durante il processo, si è sempre dichiarato innocente.