Mancino: basta con le tifoserie; Prodi non è in discussione

24 maggio 2005

“Non bisogna esagerare con le differenze: è ora che le tifoserie mettano da parte le animosità, e tutti insieme ci impegniamo a costruire il programma del centro-sinistra per il governo del Paese”. Così il sen. Nicola Mancino, partecipando alla trasmissione “Omnibus” dell’emittente La7, ha fotografato la situazione politica all’interno della Margherita, nel giorno in cui si riunisce l’esecutivo del partito dopo la votazione con cui l’Assemblea Federale ha deciso la presentazione della lista autonoma nella sola quota proporzionale delle elezioni della Camera. “Piuttosto che parlare sempre e solo di lista unitaria al proporzionale, che interessa solo il 25% dell’elettorato – sapendo che nel 75% dei collegi ci presenteremo sotto lo stesso simbolo dell’Unione – è necessario, ha sostenuto l’ex Presidente del Senato, rafforzare la Federazione nei contenuti e nelle proposte. Prodi nella Margherita non è in discussione, non lo è mai stato, gli chiediamo di svolgere pienamente il suo ruolo di leader della coalizione che si presenterà unita alle elezioni e di impegnarsi con tutte le forze politiche dell’Unione per l’elaborazione del programma di governo. Il Paese sta attraversando una grave crisi, gli italiani sono sfiduciati e perciò sta a noi restituire una speranza per il futuro. A questo dobbiamo impegnarci”.