VIDEO/ Mancini, l’attesa dei genitori al Tribunale: “Vogliamo una soluzione definitiva”

12 settembre 2018

“Speriamo in un dissequestro perché ci sembra ci siano tutte le condizioni per stare tranquilli. Noi vorremmo ribadire la necessità del ritorno alla sede unica per il liceo Mancini. L’organizzazione messa in campo dalla Provincia su tre plessi è più che dignitosa, ma non può essere la soluzione definitiva”.

Roberta Rossani sintetizza così i sentimenti dei genitori in attesa davanti al Tribunale di Avellino. Stamane in programma l’udienza decisiva per il futuro del liceo scientifico di Avellino, dove, di fronte al gup Vincenzo Landolfi, sarà ascoltato l’ingegnere, Maurizio Perlingeri, incaricato proprio dal giudice di redarre una perizia sulla struttura di via De Conciliis.

“Per quanto siano stati presi impegni precisi per la didattica mancano ancora i laboratori, così come due dei tre plessi individuati sono privi di palestra. Nel caso in cui non dovessero arrivare buone notizie dal Tribunale, continueremo il nostro impegno per una soluzione definitiva, che non può essere quella attuale”.

L’udienza di questa mattina potrebbe chiudere un periodo di grande emergenza che, tra lezioni pomeridiane, disagi dei professori e scioperi, rappresenta una delle pagine più difficile della scuola irpina.