“Maggiore autonomia alla Regione Campania”: il Consiglio approva la proposta

“Maggiore autonomia alla Regione Campania”: il Consiglio approva la proposta

30 gennaio 2018

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, ha approvato con 35 voti favorevoli e tre astenuti, la Mozione “Iniziativa, ai sensi dell’art.116, comma 3 della Costituzione, per il riconoscimento di ulteriori forme di autonomia della Regione Campania”, presentata dal consigliere regionale del Pd e Presidente della Commissione Bilancio e Finanze, Francesco Picarone.

La mozione impegna il Presidente della Giunta regionale e, per esso, tutta la Giunta regionale, ad intraprendere tutte le iniziative utili al fine di avviare il percorso volto al riconoscimento di ulteriori forme e condizioni di autonomia alla Regione Campania, ai sensi dell’art. 116 comma 3 della Costituzione, con particolare riferimento alle materie attinenti alla sanità, ai beni culturali e paesaggistici e alla tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, nonché a quelle che verranno individuate nel corso del procedimento istruttorio.

“La proposta di mozione si inserisce nell’ambito della “sfida” lanciata da tempo dalla Regione Campania per l’efficienza e l’efficacia delle politiche pubbliche al Governo e alle altre Regioni, rivendicando la capacità di governo della propria classe politica attuale – spiega Picarone. Segue l’iniziativa del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che ha espressamente chiesto al Presidente del Consiglio dei Ministri, con una lettera formale, l’apertura di un tavolo di discussione sul decentramento dei poteri al fine di garantire i principi di rigore amministrativo e di trasparenza, di efficienza e correttezza gestionale, superando, così, la logica della spesa storica che condanna il Sud a permanere nelle sue difficoltà”.

“Si tratta di un tema centrale che riguarda la questione dei residui fiscali, sulla quale è stata fatta una campagna politica fuorviante ed avversa al Sud, e della perequazione regionale che, ad oggi non è stata realizzata. Il Sud continua ad essere penalizzato – sottolinea Picarone – e, per questo, attivare l’art. 116 comma 3 della Costituzione anche per la Campania è fondamentale perché consente alla nostra Regione di essere presente sui tavoli che si stanno aprendo davanti al governo per evitare una ulteriore penalizzazione per il Sud e l’auspicio è che anche le altre regioni del Sud si attivino”.