Lupi a Pagani con 300 tifosi. Avellino-Bari a rischio per il Viminale

Lupi a Pagani con 300 tifosi. Avellino-Bari a rischio per il Viminale

14 agosto 2019

di Claudio De Vito – E’ suonato a mezzogiorno il gong sulla vendita dei tagliandi per il settore ospiti dello stadio “Marcello Torre”, teatro alle 18 di Paganese-Avellino.

Circa 300 dei 492 biglietti a disposizione sono stati venduti ai tifosi biancoverdi che hanno potuto acquistare il titolo d’accesso soltanto presso le rivendite Go2 e non anche online. Chiuso inoltre il botteghino dello stadio a ridosso della gara.

Dunque un discreto afflusso di sostenitori dall’Irpinia alla vigilia di Ferragosto. Attesi in tutto circa 1500 spettatori per la partita valevole per la seconda giornata della Coppa Italia di Serie C. L’incontro non presenta elevati profili di rischio dal momento che tra le due tifoserie non si registra un’accesa rivalità. Come ogni sfida tra corregionali, ci attende la giusta competizione sugli spalti.

A rischio incidenti, secondo le valutazioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, invece Avellino-Bari in programma domenica alle 17.30 allo stadio Partenio-Lombardi.

L’organismo del Viminale ritiene infatti opportuno che in sede di Gruppo Operativo per la Sicurezza si adottino le seguenti misure: vendita dei tagliandi per i residenti nella Provincia di Bari esclusivamente per il settore ospiti e solo se in possesso di tessera di fidelizzazione del Bari Calcio; implementazione del servizio di stewarding; rafforzamento dei servizi, anche nelle attività di prefiltraggio e filtraggio, come previsto da specifiche disposizioni di settore. Dalla Puglia sono attesi almeno 500 sostenitori biancorossi.