Lupi a valanga sulla Juniores: Graziani prepara un Avellino camaleontico

Lupi a valanga sulla Juniores: Graziani prepara un Avellino camaleontico

4 ottobre 2018

di Claudio De Vito – La consapevolezza di essere la squadra da battere comporta anche la necessità di dover prevedere varianti al proprio modo di giocare, soprattutto quando gli avversari si chiudono e difendono il risultato con il coltello tra i denti. Lo sa bene evidentemente Archimede Graziani che oggi durante il test con la Juniores vinto in doppia cifra (10-0) di Dario Rocco ha confermato le intenzioni manifestate ieri alla ripresa.

Il tecnico biancoverde, seppur a ranghi misti (con due formazioni spalmate su quattro tempi da mezz’ora ognuno), ha dettato ai suoi uomini la traccia da seguire domenica contro il Cassino: impostazione classica secondo i canoni tattici del 4-4-2 con la variante del rombo grazie all’accentramento di uno dei due esterni pronto a posizionarsi tra le linee. Il Calcio Avellino ha bisogno di rendersi camaleontico, di sapersi reinventare nell’arco dei novanta minuti a maggior ragione se il film della partita dovesse ricalcare il copione targato Città di Anagni.

Ecco allora che uno tra Alessio Tribuzzi ed Eleoeneai Tompte si renderà duttile partendo largo per poi convergere dietro le due punte all’occorrenza. Il ghanese è andato a segno nella giostra del gol di un Partenio-Lombardi teatro della tripletta di Ferdinando Sforzini e della doppietta di Michael Ventre. I due hanno giocato in tandem e dialogato con un certo feeling a più riprese, segno che l’intesa c’è e potrebbe essere riproposta in gara ufficiale. La sensazione però è che domenica mister Graziani voglia puntare ancora su Nicola Ciotola, anche lui in gol direttamente su punizione dal limite.

Ad inaugurare la scorpacciata di reti ci ha pensato Vladimir Mikhaylovskiy in proiezione offensiva sul piazzato di Gennaro Acampora, destinato a soccombere nel duello con Kelvin Matute per una maglia in mediana. Di Fabiano Parisi, che tornerà a fare il terzino a sinistra, e Santiago Morero le altre marcature. A destra invece nuovamente in rampa di lancio Andrea Nocerino favorito su Rocco Patrignani. A completare la linea di mezzo del 4-4-2 ci penserà Tommaso Carbonelli che ha confermato di stare bene e di non temere l’insidia Alessandro Totaro nel ballottaggio.

Ancora fuori causa Alessandro De Vena, che fino all’ultimo proverà a strappare una panchina, e Nicolas Mithra oggi di nuovo fermo dopo la corsa leggera di ieri. Si è fermato dopo pochi minuti di test Antonio Pizzella che ha accusato un problema al ginocchio. Sta sempre meglio invece Archimede Graziani che questa mattina ha avuto l’ok dalla visita di controllo per rimuovere la benda e tornare a piccoli passi verso la normalità.