Luogosano, boom di visite per la giornata della prevenzione

Luogosano, boom di visite per la giornata della prevenzione

2 febbraio 2016

Boom di visite per la giornata della prevenzione che si è svolta Luogosano domenica 31 gennaio. Il dottor Iannace, il dottor Palmieri e il dottor Conte hanno effettuato 120 visite e  42 pap test. Grazie alla collaborazione del dottor Celestino Grande sono state inoltre eseguite più di venti ecografie.

Di seguito la nota di ringraziamento dell’Associazione di Luogosano “Terra chiama giovani!”:

«Questi non sono semplici numeri, ma portano con sé un significato maggiore. È la testimonianza di chi dedica il proprio tempo libero per aiutare l’altro, mettendo a disposizione le proprie competenze e la propria professionalità. È la testimonianza delle volontarie dell’associazione Amos di Paternopoli, che ringraziamo. Sono donne straordinarie che declinano il paradigma del servizio, guidate da un entusiasmo forte. Le vedi correre a destra e sinistra per organizzare le varie visite. Accompagnando ora una persona anziana, ora una mamma con la propria bambina.  

Gli effetti tangibili di questa iniziativa è sentire dire da chi vi ha preso parte: “Prima avevo paura, ma dal giorno in cui l’ho fatto la mia vita è cambiata”.

Una carica alla vita, dunque, da far paura.  

Aver collaborato con loro per organizzare questa giornata ci ha fatto apprezzare l’importante servizio che essi svolgono e ci fa venire in mente una celebre canzone di Jovanotti: “È pieno di vita”.  

Desideriamo poi ringraziare l’Amministrazione Comunale e il Sindaco Michele Di Napoli per aver condiviso sin dall’inizio l’idea di dar vita ad una giornata della prevenzione per la donna mettendo a disposizione la nostra Casa Comunale, offrendo un importante sostegno e dimostrando attenzione e sensibilità verso un’iniziativa di importante rilievo sociale.  

Questa giornata, dedicata a tutte le donne che hanno creduto in questa idea e che ne hanno preso parte, ha rappresentato dunque un importante segno di solidarietà in tema di prevenzione medica offerto dalle volontarie dell’Amos di Paternopoli e dai dottori Iannace, Palmieri, Conte e Grande: ” E ti sembra che tutta la vita non è solamente retorica ma sostanza purissima che ti nutre le cellule”. Infine desideriamo ringraziare l’Asl di Avellino per aver condiviso fin dall’inizio l’iniziativa.»