Luogosano, i programmi natalizi dell’ammistrazione: luminarie e fuochi “Allavorati”

Luogosano, i programmi natalizi dell’ammistrazione: luminarie e fuochi “Allavorati”

26 novembre 2016

L’Amministrazione Comunale di Luogosano, nata con le elezioni amministrative del Giugno 2016, ha motivato la sua fondamentale ragion d’essere, che si può facilmente evincere dal suo programma elettorale, soprattutto con l’idea di ridare vigore al nostro paese e di offrire un’alternativa in più alla nostra Comunità, introducendo il concetto di una nuova mentalità: cambiare per stare meglio e vivere al meglio le nuove opportunità che la nuova era della globalità ci propone e ci offre.

L’operatività di questa Amministrazione è sotto gli occhi di tutti quelli che guardano al futuro del nostro paese, con la convinzione che l’impegno di ognuno lo renderà sempre più grande e più vivibile.

Si possono notare le tante decisioni assunte dal Consiglio, dalla Giunta e, personalmente, dal Sindaco, quali :
– il Trasferimento della Scuola Materna nelle strutture dell’edificio della Scuola Media, con un risparmio che si può facilmente intuire;
– la pulizia e la sistemazione degli spazi esterni dell’edificio della Scuola Media, diventato una boscaglia per la crescita selvaggia delle erbacce e per la reiterata incuria delle piante e della pavimentazione esterna;
– la sistematica pulizia delle cunette e degli spazi verdi, che hanno trasformato la fisionomia del nostro paese;
– la potatura delle piante, ancora in corso di completamento;
– un progetto di impianti sportivi leggeri, redatto, approvato e finanziato in tempi brevissimi, nella piazza del parcheggio;
– Il consolidamento di una sponda del vallone – fontana, a rischio di frana;
– la riproposizione del progetto di allineamento della strada provinciale N. 100, con interventi di adeguamento infrastrutturale del ponte sul fiume, dopo il casello ferroviario;
– un progetto di rifacimento dei marciapiedi e delle strade del paese.

Sono solo alcune delle cose fatte.

Le altre saranno illustrate, a breve, direttamente dal Sindaco.

Questi sono soltanto i primi segnali di quel cambiamento sempre annunciato e proclamato, ma mai iniziato, pur nella complessità e nelle difficoltà della sua realizzazione.

Un altro problema, anch’esso molto complesso, è quello legato allo smaltimento dei “rifiuti”, che stiamo seguendo e che certamente porteremo a termine, con grandi vantaggi per tutti e con la soddisfazione, speriamo, di aver risolto un problema che proietterà il nostro paese ad un livello superiore di civiltà.

E’ la prima occasione in cui viene fatto un primo, se pur ancora ristretto, bilancio di gestione amministrativa, considerato il brevissimo periodo di vigenza di questa Amministrazione. Ma il tema che vogliamo toccare è quello dell’approssimarsi del clima natalizio.

Ci rivolgiamo a tutti perché sentiamo il bisogno di vivere insieme uno dei momenti più esaltanti e degno di essere condiviso: il NATALE e la sua atmosfera così coinvolgente.

E’ un evento che non può e non deve passare sotto silenzio. Ma, al contrario , va evidenziato con l’entusiasmo necessario. L’Amministrazione, con a capo il Sindaco, ha voluto dare un forte slancio per creare quel clima natalizio, adeguato all’evento, che possa per un momento far dimenticare i grandi e pesanti problemi dell’esistenza di ognuno.

Per tutto questo, la sera del 7 Dicembre c.a. , alle ore 18,00 , saranno inaugurate le festività natalizie con un tocco di ufficialità, alla presenza delle autorità civili e religiose, con l’accensione dell’albero di Natale, di circa 7 metri di altezza, e delle Luminarie collocate per il paese, che allieteranno le giornate del periodo natalizio.

Contemporaneamente, si accenderanno anche i Fuochi “ALLAVORATI” che rappresentano la prima e più coinvolgente delle tradizioni locali .

I fuochi, così come sono concepiti nella mentalità popolare, esprimono una forma di “captatio benevolentiae” e di ringraziamento per tutto ciò che si ha e/o che ci si augurerebbe di avere.

L’Amministrazione, nelle persone del Sindaco e dei Consiglieri, invita tutta la cittadinanza ad essere presente al rito dell’accensione dell’albero, delle luminarie e dei fuochi “allavorati”.

Sarà donato anche un panettoncino ai bambini che, soprattutto per iniziativa voluta dal V.Sindaco, consegneranno anche una letterina a Babbo Natale, nella quale esprimeranno i loro desideri di pace per il nostro paese e per il mondo intero, secondo il loro stile semplice e spontaneo.

Con l’occasione, l’Amministrazione, nel ricordare che una Comunità si riconosce dalla sua capacità di stare insieme e di esprimere un forte senso di appartenenza alle radici del suo paese natio, rivolge a tutti i più sinceri AUGURI di BUONE FESTE .