Luca Abete, il caso è nazionale. Procura e Ministero indagano per fare chiarezza.

Luca Abete, il caso è nazionale. Procura e Ministero indagano per fare chiarezza.

by 19 ottobre 2016

Le immagini video del parapiglia avvenuto la scorsa settimana tra i funzionari della Questura di Avellino e il giornalista di Striscia la Notizia, Luca Abete, hanno scatenato un accesso dibattito che ha coinvolto da nord a sud del Paese esponenti politici, associazioni, commentatori tv e radio.

Sotto accusa il comportamento avuto dal vice questore Elio Iannuzzi che – secondo il Tg satirico di Antonio Ricci – avrebbe malmenato all’esterno del Convitto di Avellino Abete, oltre ad averlo apostrofato con offese e minacce.

Sull’intera vicenda vuole vederci chiaro la Procura di Avellino che ha aperto un fascicolo d’inchiesta. Così anche il Ministero dell’Interno che, stando ai bene informati, sarebbe pronto a inviare gli ispettori presso gli uffici della questura avellinese.

Insomma, anche se al momento l’unico denunciato resta Luca Abete (l’accusa è di minacce e resistenza a pubblico ufficiale), dopo il lungo faccia a faccia di ieri tra Iannuzzi e il Questore Luigi Botte, per il vicequestore finito sotto accusa potrebbe profilarsi una sospensione dall’incarico, come primo provvedimento interno.