“Lotterò fino alla fine per salvare la Scandone”. Basket, il primo cittadino ci crede ancora

“Lotterò fino alla fine per salvare la Scandone”. Basket, il primo cittadino ci crede ancora

20 luglio 2019

“Quando si era parlato nei giorni scorsi del basket, lo si dava già per morto. Fino a sette, otto giorni fa, c’era la convinzione generale che la Scandone fosse cancellata. Invece, tutti insieme, siamo riusciti a farla iscrivere al campionato di serie B. Si continua a lottare, io non mollo: metteremo in campo tutte le iniziative utili affinché questo monumento della città non scompaia”.

Il sindaco di Avellino Gianluca Festa parla anche della situazione pallacanestro, alla luce della crisi della Sidigas. “Anche sull’Avellino calcio c’era un po’ di scetticismo. Ricordo le parole del Presidente Claudio Mauriello dei giorni scorsi che ha confermato la volontà di vendere in presenza di offerte congrue. Le offerte ovviamente vanno valutate da tutti gli attori protagonisti: società, custode e commissari.

Rifarei sempre la scelta di salvare la Scandone. Se dovesse scomparire, non potrebbe esserci nessuna società adatta a prenderne il posto. Se dovesse morire, morirebbero i sacrifici di tutti. Chiunque dovesse prenderne il posto, in serie B, sarebbe un’altra cosa e io lotterò fino alla fine per salvare la Scandone e per salvarla in serie B”.