Logi Service, per i 6 in sciopero della fame è l’alba dell’odissea

21 marzo 2011

L’alba dell’odissea dei lavoratori della Logi Service è cominciata stamane poco prima delle 6. Come promesso Ciro Ferrara, Roberto Loria, Gerardo Di Benedetto, Giuseppe Nevola, Antonio Colucci e Alberto Matarazzo hanno deciso di attuare lo sciopero della fame che proseguirà per tutta la settimana se non ci saranno novità e risposte dalle Istituzioni. “Dallo scorso dicembre non percepiamo nemmeno un euro – hanno detto – Siamo costretti a farlo, in queste condizioni non è possibile andare avanti né mantenere una famiglia. Andremo avanti anche a rischio della vita, ma lo faremo con la schiena dritta: non pretendiamo altro che un diritto”.
Al loro fianco il segretario della Uilm, Gaetano Altieri: “I lavoratori – ha spiegato – sono esausti. Siamo al grottesco: sembra quasi che tutto si possa consentire, che i diritti possano essere calpestati impunemente, che il Prefetto convochi un’azienda e che questa sia legittimata a non presentarsi neanche”.