Castaldo evita la beffa: Avellino illeso con l’orgoglio a Vercelli. Rivivi il live

Castaldo evita la beffa: Avellino illeso con l’orgoglio a Vercelli. Rivivi il live

23 aprile 2016

Pro Vercelli – Avellino 1-1

SECONDO TEMPO

45’+6′ – Finisce qui! L’Avellino conquista un punto d’oro a Vercelli grazie alla replica immediata di Castaldo a Legati. I biancoverdi mantengono il margine di cinque punti sul quintultimo posto e interrompono la lunga striscia di sconfitte.

45’+4′ – Joao Silva a porta vuota da quaranta metri dopo un disimpegno errato di Pigliacelli, palla che termina alta. Incredibile errore del portoghese! Espulso Foscarini per proteste.

45’+3′ – Ammonito Legati per proteste.

45′ – Sei minuti di recupero comandati dall’arbitro.

44′ – L’Avellino a denti stretti in questo finale: un pari significherebbe molto per la truppa di Tesser.

42′ – Punizione di Mammarella a rientrare dal vertice destro dell’area, stacca Ardizzone che sovrasta Pucino e sfiora il palo da due passi.

40′ – Avellino rianimato dalla zuccata di Castaldo giunto al suo settimo centro stagionale.

38′ – Pareggio dell’Avellino! Castaldo di testa riequilibra subito la contesa sfruttando il perfetto cross di Bastien. 1-1 al Piola!

35′ – Pro Vercelli in vantaggio con Legati che sfrutta una torre di Coly sugli sviluppi di una punizione per battere a porta vuota Frattali. 1-0 Pro.

34′ – Castiglia sostituisce Budel nella Pro Vercelli.

33′ – Sale di tono l’Avellino con Bastien che serve in area Sbaffo, il rigore in movimento viene svirgolato. Buona chance per i lupi.

31′ – D’Angelo scodella in mezzo per Joao Silva che si fa largo col corpo sul diretto marcatore e calcia col destro, palla di poco alta. L’Avellino torna a mordere.

31′ – Ultimo cambio per l’Avellino: entra Sbaffo per Insigne.

26′ – Entra Bastien al posto di Gavazzi.

25′ – Lancio di 40 metri dalle retrovie per Beretta, Visconti di addormenta, Beretta entra in area ma tutto solo spara alto graziando l’Avellino.

22′ – Problemi per D’Angelo. Tesser dovrebbe sostituirlo con Bastien.

20′ – Marchi sfiora il gol con un tocco ravvicinato che lambisce il palo lontano. Brivido per i lupi.

18′ – Cartellino giallo per Paghera per un fallo a piedi uniti su Beretta. Squalificato, salterà la gara dell’ex con il Lanciano.

15′ – Seconda sostituzione per la Pro Vercelli: Beretta rileva Malonga.

13′ – Pro Vercelli trasformata dall’inserimento del fantasista alle spalle delle due punte.

11′ – L’Avellino spreca una clamorosa ripartenza con Joao Silva che serve in area Castaldo che invece di calciare serve Insigne, sulla traiettoria c’è un difensore e l’azione sfuma.

7′ – L’Avellino non è ancora riuscito a superare la metà campo.

5′ – Bambola difensiva dell’Avellino su un angolo di Mammarella, Coly riceve palla tutto solo e gira a rete col sinistro che termina di un soffio a lato.

4′ – Incredibile sfortuna per Pisano costretto ad abbandonare il campo la quarta volta per infortunio.

3′ – Pisano non ce la fa: entra Pucino al suo posto.

3′ – Pisano a terra per un infortunio alla caviglia destra. Il terzino biancoverde si dispera a terra.

2′ – Bastien, Sbaffo e Nica si sono alzati dalla panchina per iniziare il riscaldamento.

1′ – Pro Vercelli a specchio: 4-3-1-2 per gli uomini di Foscarini con Rossi trequartista dietro le punte Malonga e Marchi.

1′ – Foscarini manda in campo Fausto Rossi al posto di Sprocati. Si riparte.

0′ – Nella Pro Vercelli si riscaldano Forte e Starita.

PRIMO TEMPO

45’+1′ – Palo di Castaldo! Bordata del numero dieci dei lupi dai 22 metri che si stampa sul legno alla sinistra di Pigliacelli, la palla rientra e attraversa tutta la linea di porta. Che delusione per l’Avellino che va negli spogliatoi con almeno tre palle-gol nitide. 0-0 all’intervallo qui al Silvio Piola. Avellino pimpante e gradevole sul piano del gioco.

44′ – Insigne! Castaldo lo lancia nella prateria con un pregevole colpo di tacco, Insigne si invola in area e batte a rete col mancino che Pigliacelli gli respinge.

43′ – L’Avellino riprende il comando delle operazioni, ma la Pro Vercelli quando riparte rischia di far male.

40′ – Insigne riceve l’ennesimo pallone sulla trequarti ed esplode il sinistro, palla velenosa ma ben addomesticata da Pigliacelli che si distende alla sua sinistra.

39′ – Il match attraversa ora una fase di sostanziale equilibrio.

36′ – Incessante l’incoraggiamento dei duecento supporters biancoverdi assiepati nel settore ospiti.

32′ – Ripartenza della Pro Vercelli, palla a Sprocati che entra in area e calcia in diagonale col sinistro, Frattali è attento e respinge di piede.

29′ – Avellino padrone del campo con una certa disinvoltura.

26′ – Il sinistro di Insigne in area viene murato con la testa da Coly ma Rapuano non vede i tocchi di braccio, l’ultimo in ordine di tempo da parte di Malonga intento a ripartire aggiustandosi la sfera con l’avambraccio destro.

24′ – L’Avellino sfiora il vantaggio! I biancoverdi si distendono con D’Angelo che serve Insigne tra le linee, la palla allargata a sinistra per Gavazzi che va sul fondo, crossa sul secondo palo dove Joao Silva la rimette dentro per Castaldo che ci va con la testa ma un difensore sporca il pallone forse con un altro tocco sospetto col braccio e Pigliacelli si ritrova il pallone tra le mani.

21′ – Ammonito D’Angelo per un intervento su Ardizzone. La decisione di Rapuano è parsa piuttosto severa.

20′ – Arrivano intanto chiarimento sulla precedente azione in area vercellese: all’Avellino manca un calcio di rigore per un tocco col braccio netto di un difensore della Pro.

19′ – Paghera carica il tiro dai 25 metri con la palla che si alza di mezzo metro sopra la traversa. Non male l’intuizione del regista di Tesser.

17′  Castaldo a terra dolorante per un duro intervento di Ardizzone che poi forse involontariamente gli rifila un pestone alla mano sinistra.

15′ – Episodio dubbio in area della Pro Vercelli con un tocco col braccio di un calciatore vercellese sul controllo di Joao Silva che a sua volta controlla col braccio. Rapuano lascia proseguire, l’azione continua e porta lo stesso Joao Silva al tiro da dentro l’area, palla svirgolata sul fondo e proteste biancoverdi.

14′ – L’Avellino ora ha preso coraggio e si propone cercando spesso Insigne tra le linee. Pro Vercelli sulla difensiva.

13′ – Ancora Castaldo che riceve ai 22 metri da Pisano, il destro al secondo tocco termina alto di un metro ma buona l’intenzione del dies dei lupi ispirato quest’oggi al Piola.

11′ – Miracolo di Pigliacelli su Castaldo. L’azione si sviluppa dal corner di Insigne, testa di Visconti a rimettere in mezzo per la torre di D’Angelo per l’incornata ad incrociare sul palo lungo di Castaldo, Pigliacelli la toglie con la mano di richiamo.

9′ – Già tre angoli battuti dalla Pro Vercelli. L’Avellino si difende con ordine ma non riesce a ripartire con una certa incisività.

7′ – Rischio su calcio d’angolo per l’Avellino con la sfera che è schizzata in una mischia poi risolta da Joao Silva.

5′ – Pro Vercelli subito aggressiva con l’Avellino che gioca d’attesa rispetto all’avversario.

2′ – Germano crossa dalla destra, Biraschi chiude su Malonga ma rischia l’autogol. La palla schizza in corner per fortuna di Frattali.

1′ – Si parte al Piola!

0′ – Oltre duecento i tifosi biancoverdi tra settore ospiti e tribuna, dove ci saranno molti sostenitori trapiantati nel Nord Italia.

0′ – Lupi con la terza divisa arancione indossata per la prima volta in questa stagione.

0′ – Vercelli campo stregato per Benjamin Mokulu, alla sua seconda tribuna al “Piola”. Lo scorso anno infatti fu costretto a guardare i compagni dagli spalti per via dell’assenza del transfer dopo l’ingaggio dal Mechelen.

0′ – Pro Vercelli con lo schieramento annunciato. Out Mustacchio, tridente affidato a Sprocati, Marchi e Malonga. Budel faro di centrocampo. Linea difensiva confermata in blocco con Legati e Coly centrali.

0′ – Tesser conferma il 4-3-1-2 per la sua gestione-bis ma è costretto a rinunciare del tutto a Mokulu, che non figura nemmeno in panchina dopo il provino effettuato un’ora prima del match. Al fianco di Castaldo c’è dunque Joao Silva. Ce la fa invece a sorpresa Gavazzi che esclude Bastien dai titolari.

Pro Vercelli (4-3-3): Pigliacelli; Germano, Coly, Legati, Mammarella; Ardizzone, Budel (34′ st Castiglia), Scavone; Sprocati (1′ st Rossi), Marchi, Malonga (15′ st Beretta).

A disp.: Melgrati, Berra, Redolfi, Filippini, Forte, Starita.

All.: Claudio Foscarini.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Pisano (3′ st Pucino), Biraschi, Chiosa, Visconti; D’Angelo, Paghera, Gavazzi (26′ st Bastien); Insigne (31′ st Sbaffo); Joao Silva, Castaldo.

A disp.: Bianco, Offredi, Nica, Ventola, D’Attilio.

All.: Attilio Tesser.

Arbitro: Antonio Rapuano della sezione di Rimini.

Assistenti: Muto e Rocca.

Reti: 35′ st Legati (PV), 38′ st Castaldo (A).

Note: ammoniti al 21′ pt D’Angelo (A), al 18′ st Paghera (A) per gioco scorretto, al 48′ st Legati (PV) per comportamento non regolamentare; angoli 6-3; recuperi 1′ pt e 6′ st.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.

Latests News

Blitz della Polizia nei pub e circoli del Vallo Lauro

Gli Agenti del Commissariato  di Lauro, in concorso  con personale

21 ottobre 2017

Benevento, la Ministra Fedeli duramente contestata dagli studenti

La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli,  ospite per un convegno nell’auditorium

21 ottobre 2017