Disastro con appello: l’Avellino affonda a Novara tra le polemiche. Rivivi il live

Disastro con appello: l’Avellino affonda a Novara tra le polemiche. Rivivi il live

6 febbraio 2016

SECONDO TEMPO

45’+4′ – Cala il sipario sulla debacle dell’Avellino che cade rovinosamente a Novara tra errori e polemiche per alcune decisioni arbitrali. Al Piola termina 4-1 per i padroni di casa abili ad archiviare la contesa già nel primo tempo con un ritorno al gol in pompa magna. Nonostante la debacle, l’Avellino conserva l’ottavo posto in zona play-off in attesa del posticipo del Trapani che potrebbe appaiarlo.

41′ – Galabinov di testa spedisce alto sul cross di Garofalo. Novara vicino alla cinquina ancora una volta.

40′ – Faraoni spreca il pokerissimo lanciato a rete da Galabinov: il terzino novarese tutto solo davanti a Frattali spara a lato col mancino.

38′ – Ultima sostituzione anche per l’Avellino: Insigne rileva Bastien.

37′ – Gesto di stizza di Castaldo che su una palla che scorre sul fondo scalcia un cartellone pubblicitario.

35′ – CHIOSA! Anche il difensore in cerca a tutti i costi del gol del perdono ma il suo colpo di testa sul cross di Gavazzi si perde di un niente sull’esterno della rete.

33′ – I tifosi dell’Avellino si consolano dando spettacolo a tutto lo stadio con il marchio di fabbrica della sciarpata.

32′ – Ultimo cambio per il Novara con Galabinov che rileva Lanzafame.

31′ – Scivola via la partita con il Novara che controlla il risultato e l’Avellino alla disperata ricerca di un’altra realizzazione.

26′ – CHIOSA! Il difensore biancoverde prova a riscattare la disastrosa prestazione difensiva con un guizzo su punizione che per poco non sorprende il portiere.

23′ – Baroni inserisce Dickmann al posto di Nadarevic.

22′ – L’Avellino non ci sta e con l’uomo in meno riduce il gap nel punteggio.

20′ – GOL DELL’AVELLINO! Sassata dai 22 metri di Gavazzi che fa secco sotto la traversa Da Costa e corona la reazione biancoverde. 4-1 al Piola.

18′ – Pennellata al bacio dalla trequarti di Gavazzi per Castaldo che impatta malamente di testa da pochi passi. Esce Mokulu ed entra Nica.

16′ – L’Avellino si sbilancia in dieci alla ricerca del gol della bandiera ma rischia seriamente sulle ripartenze avversarie.

14′ – Destro di Gavazzi sporcato sopra la traversa da un difensore azzurro.

13′ – Piazzato di Viola dalla bandierina per la testa di Dell’Orco che colpisce tutto solo e sfiora il palo.

11′ – Espulso Pucino. Piove sul bagnato in casa Avellino con il secondo cartellino giallo rimediato dall’ex Lanciano per un fallo evitabile all’altezza della bandierina.

8′ – L’Avellino ci mette l’orgoglio per rimediare almeno in minima parte al disastro del primo tempo.

7′ – Lanzafame decide di fermare Bastien con le cattive: giallo per lui.

6′ – BASTIEN! Ancora il belga con il tap-in fallito sulla respinta del siluro da fermo di Migliorini respinto da Da Costa.

5′ – Il Novara sembra sazio e presta il fianco al ritorno dell’Avellino che prova a ridurre il passivo con il dinamismo tra le linee di Bastien.

2′ – Pisano si posiziona largo a destra con il conseguente accentramento di Pucino.

1′ – Si ricomincia con Pisano al posto di Arini. Avellino col 5-3-2.

PRIMO TEMPO

45’+2′ – Squadre negli spogliatoi con l’Avellino preso a schiaffi dal Novara. Lupi orfani di Tesser allontanato dalle panchine per proteste sul secondo gol dei padroni di casa (sospetto fuorigioco di Evacuo). Ammonito anche Jidayi in chiusura di tempo.

43′ – Gonzalez spiazza Frattali. 4-0 Novara e titoli di coda che possono già scorrere sul match con un tempo d’anticipo. Avellino umiliato al Piola.

42′ – Rigore per il Novara per fallo ingenuo di Castaldo su Lanzafame.

39′ – Buio pesto al Piola per l’Avellino. Evacuo il giustiziere dei lupi dopo il rigore calciato malamente tra le braccia di Frattali. Doppietta per lui e niente esultanza tra l’altro sotto i suoi ex tifosi.

37′ – Tris del Novara ancora con Evacuo che approfitta della terza topica di Chiosa per spedire il pallone in fondo alla rete. Incredibile imbarcata dell’Avellino a Novara.

35′ – Raddoppio del Novara. Incredibile l’ex biancoverde si riscatta subito superando Chiosa in dribbling e calciando col sinistro alle spalle di un Frattali impietrito. Lupi in bambola.

35′ – Va Evacuo dal dischetto e para Frattali!

34′ – Calcio di rigore per il Novara per fallo di Chiosa su Gonzalez.

33′ – Il Novara ha abbassato il baricentro ma quando riparte mette in crisi l’Avellino con i suoi velocisti come Lanzafame che va al cross dal fondo per Evacuo, provvidenziale l’anticipo di Migliorini, sontuoso nell’occasione.

32′ – Pressione biancoverde a ridosso dell’area avversario ma l’ultimo passaggio è sempre impreciso.

30′ – Il Novara ora bada a contenere, la spinta azzurra si è affievolita.

29′ – Scintille tra Bastien e Viola. L’arbitro non vede.

25′ – BASTIEN! Stilettata dai 18 metri del folletto belga, Da Costa respinge, poi sulla respinta Mokulu carica un difensore. Ammonito Faraoni per un entrata fallosa precedente su Gavazzi.

24′ – L’Avellino prova a reagire con le solite palle lunghe alla ricerca delle sponde di Mokulu.

22′ – Dopo cinque partite il Novara ha ritrovato la via delle rete con uno dei quattro acquisti di gennaio.

20 – Coronata la pressione del Novara anche se il gol è giunto da un ribaltamento che ha colto impreparata la difesa biancoverde. Tesser inviperito con i suoi.

18′ – Novara in vantaggio con Nadarevic. Avellino scoperto dopo la battuta di un calcio piazzato, il lancio lungo di Viola per l’ex Trapani che tutto solo entra in area, guarda negli occhi Frattali e lo fulmina col piatto sinistro.

17′ – Ci prova Gavazzi con la transizione di trenta metri e la conclusione dai 22 metri sbilenca alla sinistra del portiere.

16′ – Padroni di casa ancora più sbilanciati con l’ingresso di Gonzalez che funge da quarto attaccante.

13′ – Ammonito Pucino per un fallo su Nadarevic. Sostituzione nel Novara: Faragò è costretto a lasciare il campo per infortunio, al suo posto Gonzalez.

11′ – Ottimo lavoro di Bastien che si mette in proprio sulla destra, converge al centro e calcia col sinistro che Da Costa para senza difficoltà.

8′ – L’Avellino si affida ai lanci lunghi per le punte ma il Novara fa buona guardia.

5′ – Iniziativa in mano ai padroni di casa in queste prime battute di gioco con gli esterni Garofalo e Faraoni che costringono Arini e Gavazzi agli straordinari in aiuto ai terzini biancoverdi.

3′ – Subito pressing del Novara che va al tiro con Lanzafame, il destro dal limite è smorzato da una deviazione che rende la vita facile a Frattali.

1′ – FISCHIO D’INIZIO! Standing ovation per Tesser all’uscita dal tunnel degli spogliatoi. Tribune in visibilio per lui fino al raggiungimento della panchina biancoverde.

0′ – Sventolano le bandiere nel settore di Curva Sud Est destinato ai tifosi dell’Avellino. 400 i supporters irpini pronti ad incitare Castaldo e compagni.

0′ – Novara a trazione anteriore con un 4-4-1-1 che ha tutte le sembianze di un 4-2-3-1 se non addirittura di un 4-2-4. Il ballottaggio degli ex d’attacco è vinto da Evacuo che può contare sul sostegno del neo acquisto Lanzafame in posizione centrale e di Faragò e Nadarevic sugli esterni.

0′ – Dopo tre partite, Tesser può contare nuovamente su Arini che prima del riscaldamento collettivo ha provato i movimenti per la caviglia reduce dall’infortunio.

0′ – Sorprendente l’esclusione di Biraschi che ha dovuto mandare giù un boccone amaro dopo la gioia della vigilia derivata dalla chiamata di Di Biagio nell’Under 21.

0′ – Nessun cambio di modulo da parte di Tesser che ha preferito intervenire soltanto sulla difesa con una variazione, quella relativa a Migliorini, dettata dall’avanzamento di Jidayi, e l’altra, Visconti, per scelta tecnica.

Da Novara, l’inviato Claudio De Vito – Resettata la striscia di sette risultati utili, l’Avellino fa visita al Novara per il primo dei due appuntamenti play-off di febbraio. Gli azzurri sono in piena crisi di risultati ma l’ex Attilio Tesser non si fida e conferma il 4-3-1-2 con l’esclusione a sorpresa di Biraschi in difesa dove le novità dal primo minuto sono Migliorini e Visconti. Arini ce la fa e torna dopo ad un mese dall’infortunio. Bastien fa il trequartista atipico alle spalle di Castaldo e Mokulu. Due le sorprese nel Novara con Lanzafame e non Gonzalez ad ispirare Evacuo preferito a Galabinov. Nelle retrovie, lo squalificato Vicari è rimpiazzato da Dell’Orco con l’inserimento di Garofalo sulla corsia mancina. Da Costa torna tra i pali dopo il forfait di Chiavari.

Novara – Avellino 4-1

Novara (4-4-1-1): Da Costa; Faraoni, Troest, Dell’Orco, Garofalo; Faragò (13′ pt Gonzalez), Viola, Casarini, Nadarevic (23′ st Dickmann); Lanzafame (32′ st Galabinov); Evacuo.

A disp.: Tozzo, Ludi, Buzzegoli, Corazza, Schiavi, Adorjan.

All.: Marco Baroni.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Pucino, Migliorini, Chiosa, Visconti; Arini (1′ st Pisano), Jidayi, Gavazzi; Bastien (38′ st Insigne); Castaldo, Mokulu (dal 18′ st Nica).

A disp.: Offredi, Biraschi, Tavano, Joao Silva, Rea, D’Attilio.

All.: Attilio Tesser.

Arbitro: Federico La Penna della sezione di Roma 1.

Assistenti: Luca Mondin della sezione di Treviso e Vincenzo Soricaro della sezione di Barletta.

Reti: 18′ pt Nadarevic, 35′ e 37′ pt Evacuo, 43′ rig. Gonzalez, 20′ st Gavazzi.

Note: al 35′ pt Frattali para un calcio di rigore a Evacuo; espulsi al 35′ pt Tesser (A) per proteste e all’11’ st Pucino per somma di ammonizioni; ammoniti al 25′ pt Faraoni (N), al 34′ pt Chiosa (A), al 47′ pt Jidayi (A), al 7′ st Lanzafame (N), 48′ st Pisano (A) per gioco scorretto; angoli 3-2; recuperi 2′ pt e 4′ st.