L’Avellino non sfonda: a Carpi finisce pari

L’Avellino non sfonda: a Carpi finisce pari

28 aprile 2018

di Claudio De Vito, inviato a Carpi – L’Avellino non va oltre il pari a Carpi in una partita stregata sin dall’inizio con l’infortunio di Ngawa e poi con l’inferiorità numerica della ripresa per via del rosso rimediato da Marchizza. I biancoverdi ci hanno provato ma senza troppa convinzione contro un avversario piuttosto arrendevole che ha praticamente smesso di credere nei playoff. Lupi incapaci di sbloccare il match e ancora fuori dai playout grazie allo scontro diretto a favore con il Novara.

Carpi-Avellino 0-0, il tabellino.

Marcatori:

Carpi (4-1-4-1): Colombi; Pachonik, Brosco, Ligi, Poli; Mbaye; Jelenic, Sabbione (30′ st Concas), Verna, Pasciuti (20′ st Garritano); Melchiorri (45′ st Mbakogu).   

A disp.: Serraiocco, Giorico, Malcore, Di Chiara, Palumbo, Bittante, Saric, Calapai, Saber. All.: Calabro.

Avellino (4-4-2): Radu; Gavazzi, Ngawa (8′ st Laverone), Migliorini, Marchizza; Vajushi, De Risio, Di Tacchio, Molina; Asencio (14′ st Morero), Ardemagni (30′ st Castaldo).

A disp.: Lezzerini, Casadei, Moretti, D’Angelo, Falasco, Morosini, Wilmots. All.: Foscarini.

Arbitro: Rapuano di Rimini. Assistenti: Margani di Latina e Pagnotta di Nocera Inferiore. Quarto uomo: Marini di Trieste.

Note: espulso per somma di ammonizioni al 12′ st Machizza; ammoniti 44′ pt Gavazzi, 21′ st Mbaye, 25′ st Poli per gioco scorretto, 23′ st Garritano per comportamento non regolamentare; angoli 6-8; recuperi 3′ pt e 3′ st.

SECONDO TEMPO

45’+3′ – Finisce senza ulteriori sussulti. L’Avellino strappa il punto a Carpi e tiene in vita le sue speranze di salvezza.

45′ – Tre minuti di recupero.

45′ – Mbakogu sostituisce Melchiorri.

38′ – Laverone dalla trequarti con un campanile trova Castaldo che da posizione defilata trova il pallone ma anche l’esterno della rete.

36′ – Affiora la stanchezza da entrambe le parti con l’Avellino che deve cercare il colpo del k.o.

35′ – Garritano sfreccia a sinistra, punta Migliorini, arriva in area, ma grazia Radu calciandogli in bocca.

30′ – Castaldo prende il posto di Ardemagni.

27′ – Angolo di Molina, Migliorini tutto solo prova a piazzarla di testa, lo stacco del difensore biancoverde termina di un paio di metri a lato.

25′ – Vajushi va via a Poli che lo ferma trattenendolo per la maglietta, ammonito il capitano del Carpi.

24′ – Ardemagni lanciato in area defilato guadagna il fondo e spara al centro, Colombi c’è.

23′ – Ammonito Garritano per simulazione: appena entrato, l’esterno biancorosso è andato giù sull’intervento di Radu cercando di ingannare l’arbitro.

21′ – Ammonito Mbaye per una carica alle spalle di De Risio.

20′ – Garritano sostituisce Pasciuti.

16′ – Pachonik sfonda a destra, palla a Melchiorri che a botta sicura trova la schiena di Gavazzi poi Verna calcia fuori con palla deviata da un difensore biancoverde.

15′ – Match in salita adesso per l’Avellino costretto a vincere in inferiorità numerica.

14′ – Morero sostituisce Asencio.

12′ – Cartellino rosso per Marchizza, già ammonito nel primo tempo: secondo giallo per lui e doccia anticipata. Punito un intervento in gioco pericoloso su Concas.

10′ – Ancora Vajushi imprendibile a destra, il cross morbido dal fondo, Molina viene anticipato provvidenzialmente dalla chiusura di Pachonik.

9′ – Angolo di Molina al bacio per Ardemagni che pressato da un difensore si tuffa colpendo di testa alto. Proteste dell’attaccante biancoverde per una presunta trattenuta di Poli.

7′ – Vajushi scappa a destra, punta Poli poi il cross tagliato indirizzato sul palo lungo ma Asencio di testa non ci arriva.

7′ – Castaldo si riscalda, a breve sarà il suo momento.

4′ – 4-4-2 puro per il Carpi con Concas più vicino a Melchiorri rispetto al primo tempo.

2′ – Di Tacchio con il piazzato tagliato al centro, la palla sfila via sul secondo palo con Marchizza che non ci arriva di un soffio.

1′ – Riprende il gioco allo stadio “Cabassi” con gli stessi effettivi che hanno condotto in porto il primo tempo.

PRIMO TEMPO

45’+3′ – Può bastare per il primo tempo. Carpi e Avellino a riposo a reti inviolate in una gara finora contraddistinta dalla noia.

45′ – Tre minuti di recupero.

45′ – Sugli sviluppi del piazzato, Melchiorri sfonda in area, il diagonale di sinistro è parato in angolo da un ottimo intervento di Radu.

44′ – Gavazzi trattiene Pasciuti quasi al limite dell’area, ammonito il centrocampista biancoverde.

42′ – Ritmi bassi qui al “Cabassi” per via del caldo. Già due sostituzioni in virtù degli infortuni di Ngawa e Sabbione.

38′ – L’Avellino ci prova con palloni lanciati in mezzo: il Carpi, seppur in affanno in alcune circostanze, respinge gli assalti.

33′ – Replica Avellino con Molina che mette al centro, De Risio impatta male con il sinistro poi Gavazzi in mischia non ci arriva.

31′ – Pericolo in area Avellino: angolo dalla destra, Poli svetta di testa poi Jelenic la sfiora a pochi passi dalla porta con Radu che blocca il pallone a terra.

30′ – Concas sostituisce Sabbione.

28′ – A terra Sabbione che non sembra in grado di proseguire.

25′ – Giropalla orizzontale dell’Avellino poi Di Tacchio lancia all’improvviso in area dove c’è Asencio che con una torsione colpisce di testa chiamando Colombi alla presa.

23′ – L’Avellino in controllo del match senza tuttavia far male all’avversario.

21′ – Carpi in confusione in questo avvio di gara.

19′ – Prolungato possesso palla biancoverde con il Carpi che sbaglia tanti appoggi facili.

17′ – Taglio di Molina per Ardemagni, Ligi scivola ma il lancio è troppo lungo con il bomber biancoverde pronto a presentarsi a tu per tu con Colombi.

15′ – Pressione Avellino che prova a costruire una manovra pericolosa, lupi in fiducia al cospetto del Carpi con la spinta dei 400 del settore ospiti.

14′ – Avellino a trazione anteriore con Gavazzi e Laverone terzini.

13′ – Shock iniziale con Ngawa out ma l’Avellino ora fa la partita.

11′ – Angolo di Molina, Ardemagni ruba il tempo a Poli, sale in cielo ma riesce soltanto a sporcare il traversone dalla bandierina con palla sul fondo.

8′ – Laverone sostituisce Ngawa: l’esterno toscano va a fare il terzino sinistro.

7′ – L’Avellino prepara la sostituzione perché Ngawa non ce la fa, ecco Laverone al suo posto.

6′ – Ngawa malconcio per un presunto problema muscolare all’adduttore ma riprende a giocare. Laverone e Morero si riscaldano.

5′ – Problema per Ngawa rimasto a terra dolorante, massaggiatori in campo.

2′ – 4-4-2 per l’Avellino con Gavazzi terzino di spinta. 4-1-4-1 invece per il Carpi con Mbaye riferimento basso.

1′ – Al via le ostilità tra Carpi e Avellino con il fischio d’inizio del direttore di gara Rapuano di Rimini.

0′ – 401 i biglietti venduti nel settore ospiti integrati da un altro centinaio emessi in tribuna per i tifosi biancoverdi che sosterranno in massa gli uomini di Foscarini.

0′ – Caldo primaverile a Carpi con un venticello che spezza l’afa che altrimenti metterebbe a dura prova i 22 in campo.

0′ – Il Carpi assume un atteggiamento speculare rispetto a quello biancoverde con Calabro che torna al 3-5-2. Difesa struttura con Poli, Ligi e Brosco. In mediana Mbaye fa il riferimento davanti alla difesa e accanto a lui Jelenic ha licenza di inserirsi. In avanti c’è il solito Melchiorri supportato da Sabbione. Mbakogu si rivede, ma soltanto in panchina.

0′ – Foscarini sorprende tutti, cambia ancora modulo e si affida per la prima volta al 3-5-2 rinunciando a Laverone e Castaldo, oltre a Lezzerini che tra i pali viene rimpiazzato da Radu out dal 10 febbraio. In difesa però si rivede Migliorini che fa il perno con Ngawa e Marchizza ai lati. Vajushi e Molina confermati sugli esterni, il trio Gavazzi-Di Tacchio-De Risio centralmente ma con presupposti tattici evidentemente differenti. In avanti fiducia al tandem della ripresa di Palermo Ardemagni-Asencio. Cabezas nemmeno in panchina: per lui un affaticamento muscolare dell’ultim’ora.

0′ – Amici di Irpinianews, un cordiale saluto da Claudio De Vito che dallo stadio “Sandro Cabassi” vi racconterà la sfida tra Carpi e Avellino.