Brivido e luna park: l’Avellino rimonta la Vis Artena

Brivido e luna park: l’Avellino rimonta la Vis Artena

18 novembre 2018

di Claudio De Vito – Prima il brivido, poi la rimonta che spazza via la Vis Artena. L’Avellino si rialza e lo fa in maniera travolgente. Accade tutto nel primo tempo al Partenio-Lombardi con lo stacco dello spavento biancoverde firmato Costantini dopo soli sette minuti. Ne passano invece tre per il pareggio immediato dei Graziani boys con il solito De Vena, abile a tramutare in oro l’assistenza di Carbonelli. Montesi invece spedisce nella propria porta premiando lo show del solito Tribuzzi devastante anche nel servire Ciotola che questa volta non si lascia anticipare e in azione fotocopia realizza la sua seconda marcatura consecutiva. Nella ripresa qualche tentativo di riapertura del match da parte degli ospiti ma nulla più. L’Avellino torna a sorridere, ma lo fa anche il Trastevere espugnano Anzio: la vetta rimane a cinque punti.

Avellino-Vis Artena 3-1, il tabellino.

Marcatori: 7′ pt Costantini, 10′ pt De Vena, 14′ pt aut. Montesi, 43′ pt Ciotola.

Avellino (4-4-2): Lagomarsini; Patrignani, Morero, Capitanio, Parisi; Tribuzzi (34′ st Buono), Gerbaudo (47′ st Cuomo), Matute, Carbonelli (15′ st Tompte); Ciotola (23′ st Acampora), De Vena (45′ st Pisano).

A disp.: Longobardi, Mentana, Nocerino, Dondoni. All.: Graziani.

Vis Artena (4-3-3): Sabelli G. (27′ st Florio); Marianelli, Tarantino, Costantini, Montesi (11′ st Pompei); Palombi, Binaco (33′ st Basilico), Panella; Pagliaroli, Persichini, Austoni (27′ st Cestrone).

A disp.: Cristini, Gatta, Sabelli P., Di Curzio, Minucci. All.: Punzi.

Arbitro: Croce di Novara. Assistenti: Filip di Torino e Songia di Bra.

Note: ammonito al 37′ pt Carbonelli per comportamento non regolamentare; angoli 5-5; recuperi 2′ pt e 5′ st; spettatori 3.213 (quota abbonati 2.210).

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo

45’+5′ – Triplice fischio al buio del Partenio-Lombardi. L’Avellino rimonta la Vis Artena con De Vena, Ciotola e un autorete e si rilancia nei piani alti.

45’+2′ – Esordio anche per lo Juniores Cuomo che sostituisce Gerbaudo.

45’+1′ – Le uniche luci accese sono quelle dei tifosi che sugli spalti ironizzano con la scelta di non illuminare il terreno di gioco con i riflettori.

45′ – Cinque minuti di extratime al Partenio-Lombardi quasi al buio ormai.

45′ – E’ il momento dello Juniores Pisano che sostituisce De Vena.

44′ – Matute pesca De Vena che in area davanti al portiere controlla male il pallone che si perde sul fondo.

41′ – Matute dalla distanza con il rasoterra che si perde a lato.

39′ – Cala l’oscurità sul Partenio-Lombardi dove però ancora non si accendono i riflettori.

37′ – Tompte si allunga l’ennesimo pallone dopo una promettente progressione scatenando l’ira dei suoi tifosi.

35′ – Ci va Gerbaudo adesso dietro le punte nel rombo disegnato in corso d’opera da Graziani.

34′ – Buono entra al posto di Tribuzzi.

33′ – Altro cambio per la Vis Artena: Binaco lascia il posto a Basilico.

32′ – Vis Artena ad un passo dal 2-3, Pagliaroli in area serve Persichini, il piazzato di prima intenzione sul palo lungo, Lagomarsini ci mette una pezza, poi Panella spedisce clamorosamente a lato sul tap-in graziando l’Avellino.

28′ – De Vena si gira e calcia quasi da centrocampo, subito Florio impegnato ad alzare sopra la traversa.

27′ – Doppio cambio Artena: Florio al posto di Gianluca Sabelli in porta, Cestrone entra per Austoni.

24′ – 4-3-1-2 Avellino con Tribuzzi dietro le punte De Vena e Tompte.

23′ – Acampora rileva Ciotola nell’Avellino.

17′ – Tribuzzi passa a sinistra, Ciotola si abbassa sulla destra e Tompte va a fare la punta nel tandem con De Vena.

15′ – Primo cambio anche per Graziani che inserisce Tompte al posto di Carbonelli.

12′ – Brivido in area biancoverde su un cross dalla destra, uscita alla disperata di Lagomarsini che limita l’impatto con il pallone di Austoni. La palla resta lì poi l’arbitro fischia.

11′ – Prima sostituzione del match: Pompei rileva Montesi.

7′ – Tarantino schiaccia tutto solo sul cross da corner, il colpo di testa termina di un soffio a lato.

6′ – Palombi carica il sinistro, Lagomarsini a fatica in angolo sul primo palo.

1′ – Riprende il gioco al Partenio-Lombardi con gli stessi ventidue del primo tempo.

0′ – Risolto il mistero sul secondo gol dell’Avellino: il tocco sul cross basso di Tribuzzi è del terzino della Vis Artena Montesi.

Primo tempo

45’+2′ – Croce fischia due volte. Finisce la prima frazione con l’Avellino avanti 3-1 grazie alla doppietta di Ciotola e all’acuto di De Vena dopo lo spavento firmato Costantini dopo sette minuti.

45’+2′ – Vis Artena vicina al punto del 2-3: angolo di Binaco, Panella svetta di testa ma Lagomarsini è superlativo nella risposta.

45′ – Due minuti di recupero.

43′ – 3-1 Avellino ancora con Ciotola in identica modalità rispetto al 2-1: Tribuzzi lascia sul posto Costantini, guadagna la linea di fondo e mette sottomisura dove Ciotola è ancora ben appostato per il tris biancoverde.

38′ – Fase di gioco favorevole alla Vis Artena con l’Avellino che fatica a contenere la manovra avversaria.

37′ – Ammonito Carbonelli per un tocco con il braccio sulla punizione del solito Binaco.

35′ – Costantini segna ancora di testa sulla punizione dalla destra di Binaco ma l’arbitro annulla per una carica ai danni di Patrignani. Matute si era perso la marcatura del difensore rossoverde come sul primo gol.

34′ – Parisi trattiene Pagliaroli che lo aveva saltato, poi allontana platealmente il pallone rischiando il giallo due volte.

32′ – Contrasto aereo tra Ciotola e Montesi con l’attaccante biancoverde colpito al volto.

28′ – Avellino sempre pericoloso complice l’atteggiamento dell’avversario troppo sfilacciato.

26′ – Tribuzzi finta l’assistenza in area per De Vena e poi da sul sinistro che esplode dal limite, palla fuori e forse deviata ma per arbitro e assistente non è corner.

21′ – Un quarto d’ora di assoluto luna park tra Avellino e Vis Artena che ora hanno messo la partita su ritmi ordinari.

16′ – Ancora Ciotola vicino al gol mancando l’appuntamento davanti al portiere su un servizio dalla destra. Tris mancato ma Avellino ultra reattivo dopo il brivido iniziale.

14′ – L’Avellino la ribalta in un amen: Tribuzzi si beve due uomini, va sul fondo e mette sotto porta dove Ciotola da zero metri spedisce dentro. 2-1 al Partenio.

11′ – Avellino scatenato questa volta con Tribuzzi che riceve in area defilato, finta e controfinta sul diretto marcatore e poi il destro sull’esterno rete.

10′ – Pareggio immediato dell’Avellino con il solito De Vena. Ciotola innesca a sinistra Carbonelli che ha spazio e mette al centro per De Vena che tutto solo ben appostato spedisce in gol l’1-1 con il settimo centro stagionale.

9′ – Doccia gelata in avvio per gli uomini di Graziani castigati su palla inattiva.

7′ – Vis Artena in vantaggio con Costantini: angolo di Binaco e stacco del difensore che sorprende l’immobile Lagomarsini. 1-0 Vis Artena al Partenio.

5′ – Patrignani al cross tagliato dalla destra per De Vena che indirizza da pochi passi su palo lontano, palla di mezzo metro fuori misura sopra la traversa.

3′ – Sinistro di Gerbaudo alto sopra la traversa.

1′ – Fischietto in bocca al direttore di gara Croce di Novara per il via al match: lupi in maglia verde e pantaloncini e calzettoni bianchi, avversari con maglia bianca, rossa e verde e pantaloncini e calzettoni dalla differente sfumatura di verde.

0′ – Ha raggiunto il settore ospiti una sparuta rappresentanza di tifosi della squadra laziale con propositi di amicizia nei confronti della tifoseria biancoverde. “Un saluto alla città di Avellino” recita uno striscione esposto sulla recinzione del settore.

0′ – Assenti nell’Avellino Sforzini, Mithra e Di Paolantonio per infortunio. Ventre e Mikhaylovskiy fuori causa per scelta tecnica.

0′ – Nuvole minacciose sul Partenio-Lombardi dove il tifo organizzato si posizionerà nell’anello inferiore della Curva Sud per trasmettere in maniera più incisiva il proprio sostegno alla squadra.

0′ – 4-3-3 per la Vis Artena sceso al Partenio-Lombardi con il tridente guidato da Pagliaroli.

0′ – Lo schieramento dell’Avellino è praticamente quello annunciato con il ritorno al 4-4-2 puro e l’inserimento dal 1′ del neo acquisto Capitanio e di Carbonelli. Ancora una chance per Patrignani che resiste al ritorno di Nocerino nel ballottaggio, in mediana torna Gerbaudo e in avanti Ciotola affianca ancora De Vena.

0′ – E’ un pomeriggio tipicamente invernale al Partenio-Lombardi dove l’Avellino prova a riscattare la scialba prova di Aprilia che ha innescato numerose polemiche contro società, allenatore e squadra. La Vis Artena è lì, a soli due punti dai lupi chiamati a dare l’ennesimo segnale di vita in questa stagione.