Lo Spezia spegne la luce: Avellino bocciato all’esame play-off. Rivivi il live

Lo Spezia spegne la luce: Avellino bocciato all’esame play-off. Rivivi il live

5 marzo 2016

L’Avellino cede di misura allo Spezia e si allontana ulteriormente dalla zona play-off. Decide il diagonale di Acampora all’inizio del secondo tempo.

Avellino – Spezia 0-1

SECONDO TEMPO

45’+3′ – Finisce 1-0 per lo Spezia grazie alla rete decisiva di Acampora a inizio ripresa. Seconda sconfitta consecutiva per i biancoverdi, nono risultato utile consecutivo per la formazione di Di Carlo che continuano a veleggiare in zona piena zona play-off che invece resta un tabù per i lupi, spenti, senza idee e a -5 dall’ottavo posto.

45′ – Tre minuti di recupero.

41′ – Ultima sostituzione per lo Spezia con Acampora rilevato da Vignali.

40′ – Nenè lancia a rete Calaiò, il destro morbido sfiora la traversa. Che rischio per i lupi.

39′ – Gran cross teso dalla sinistra di Visconti mancato sia da Paghera che da Castaldo. Avellino all’assalto del pareggio.

37′ – Avellino senza idee. La rimonta resta un’utopia quando mancano oramai poco minuti. Il pubblico intanto rumoreggia.

32′ – Entra Nenè al posto di Piccolo nello Spezia. Due attaccanti di peso per Di Carlo.

31′ – Ultima sostituzione per l’Avellino con Sbaffo che rileva Arini. Poco prima incredibile errore di Nica che regala palla a Migliore, la verticalizzazione immediata per Piccolo anticipato in uscita alla disperata da Frattali.

30′ – Improduttivi i lanci lunghi che arrivano dalle retrovie alla ricerca dei tre attaccanti. L’inserimento di Postigo ha aggiunto ulteriore fisicità alla retroguardia spezzina.

28′ – Lo Spezia ora gioca con il 5-3-2: Piccolo a supporto di Calaiò e Acampora arretrato sul centrodestra della mediana.

26′ – Cambio nello Spezia: entra Postigo per Sciaudone.

26′ – CASTALDO! Regalo di Pulzetti in area per Castaldo che esplode il destro di collo esterno, la palla finisce fuori di poco. Ottima chance per l’Avellino.

24′ – Cartellino giallo per Gavazzi per un fallo su Terzi.

23′ – Buona azione costruita dall’Avellino con Castaldo che allarga per Nica, la discesa e il cross del rumeno, palla respinta sui piedi di Tavano che dal limite carica il destro ma trova la deviazione in angolo di un difensore.

22′ – L’Avellino fatica ad impensierire lo Spezia che appena riparte mette paura negli ultimi sedici metri avversari.

19′ – Siluro di Sciaudone dai 22 metri con la sfera che finisce a lato di un metro.

18′ – 4-3-2-1 per l’Avellino con Castaldo e Tavano a supporto di Mokulu.

17′ – Entra Tavano al posto di Bastien nell’Avellino.

14′ – Ammonito Sciaudone per un intervento falloso su Paghera nel cerchio di centrocampo.

10′ – Spezia vicino al raddoppio: Acampora sfonda a sinistra e mette al centro dove Calaiò addomestica e smista all’indietro per l’accorrente Errasti, il destro a giro sfiora il palo con Frattali battuto.

6′ – Lo Spezia ora va a nozze, Piccolo dal vertice destro dell’area calcia sul primo palo con palla che si spegne sull’esterno rete.

5′ – Avellino colpito a freddo nella ripresa da Acampora che ha finalizzato sfruttando anche la scarsa opposizione della difesa biancoverde.

3′ – Acampora, Spezia in vantaggio. Azione tambureggiante in area con Sciaudone che appoggia per Acampora, il mancino ad incrociare  chirurgico e pietrifica Frattali. 1-0 Spezia.

1′ – Si riparte con Nica per Pisano sulla fascia destra difensiva.

0′ – E’ pronto Nica per la ripresa. Entrerà subito al posto di Pisano.

PRIMO TEMPO

45′ – Termina il primo tempo sul punteggio di 0-0 con l’Avellino vicino al gol con Mokulu in almeno due circostanze e lo Spezia pericoloso a cavallo della mezz’ora con Piccolo prima e Calaiò poi.

44′ – Si lotta con agonismo a centrocampo. Il primo tempo scivola via verso l’intervallo sul risultato di parità.

41′ – L’Avellino colleziona calci d’angolo ma non riesce a scardinare la resistenza dello Spezia che ha iniziato a difendersi con maggiore ordine.

33′ – CALAIO’! Spezia ancora vicino al vantaggio con Calaiò lanciato in profondità, Jidayi manca l’intervento e l’arciere incrocia in diagonale col mancino che si perde di poco a lato. Avellino graziato per la seconda volta nel giro di due minuti.

31′ – PICCOLO! L’attaccante bianconero si gira, elude l’intervento di Visconti spalle alla porta e calcia verso la porta dove Frattali si fa trovare pronto e respinge. Primo acuto ospite.

29′ – Ennesima chance da corner per l’Avellino con Visconti che questa volta pesca Arini, l’incornata è debole e alta ma lo Spezia soffre sulle palle inattive.

27′ – CASTALDO! Angolo di Visconti calibrato per la zuccata del numero dieci che senza saltare vince il duello con il diretto marcatore, incrocia e spedisce di un soffio a lato.

24′ – Incredibile chance ancora sulla testa di Mokulu che da corner tutto solo pasticcia impattando male il pallone. Ottima l’elevazione, un flop la scelta per l’impatto.

18′ – Lo Spezia fa schermo davanti alla propria area rendendo la vita difficile alla manovra biancoverde.

14′ – MOKULU! Ancora il centravanti belga sugli sviluppi del corner. Bastien riceve da Visconti e Mokulu di testa in tuffo scheggia la traversa. Seconda chance per i lupi griffata dal numero nove.

13′ – Ritmi bassi al Partenio-Lombardi dove il gioco ristagna a centrocampo.

12′ – Piccolo si fa luce in area su Biraschi e Paghera ma il sinistro è fiacco e preda di Frattali.

9′ – MOKULU! Cross dalla destra di Pisano che attraversa l’area, palla raccolta da Gavazzi che mette subito al centro dove Mokulu in spaccata anticipa Valentini mandando di poco a lato.

6′ – Avvio molto confuso da parte delle due squadre che non riescono ad imbastire trame di gioco limpide e lineari.

2′ – Paghera fa il regista e Arini agisce sull’interno destro dell’Avellino rispetto alla trasferta di Brescia.

1′ – SI PARTE! Lupi in completa tenuta verde, divisa interamente bianca per lo Spezia.

0′ – Le squadre sono rientrate negli spogliatoi dopo il riscaldamento di rito del pre-partita.

0′ – Nessun problema per Gavazzi che ha superato l’affaticamento muscolare delle ultime ore e sarà regolarmente al suo posto in mediana.

0′ – Inizia a riempirsi il Partenio-Lombardi con gli ultimi tifosi che stanno raggiungendo l’impianto di contrada Zoccolari alla spicciolata. C’è grande attese per il crocevia play-off dell’Avellino.

0′ – Una cinquantina i tifosi spezzini nel settore ospiti. Partita considerata ad alto rischio sotto il profilo dell’ordine pubblico dall’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, ma il clima allo stadio è assolutamente sereno.

0′ – Poco meno di mille i biglietti staccati in prevendita al botteghino. 4500 circa le presenze annunciate al Partenio-Lombardi.

0′ – Valentini e Acampora le novità nello Spezia che conferma il 4-3-3. Il primo rileva Postigo in difesa, mentre il giovane centrocampista partenopeo agisce sulla sinistra del tridente al posto di Ciurria con licenza di abbassarsi a comporre il 4-4-2 in fase di non possesso.

0′ – Attilio Tesser recupera Castaldo e Pisano rispetto alla trasferta di Brescia ma deve rinunciare a D’Angelo che non figura nemmeno in panchina. Una sola sorpresa rispetto alle attese con Visconti preferito a Chiosa. Bastien dietro le punte Castaldo e Mokulu

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Pisano (1′ st Nica), Jidayi, Biraschi, Visconti; Arini (31′ st Sbaffo), Paghera, Gavazzi; Bastien (17′ st Tavano); Mokulu, Castaldo.

A disp.: Offredi, Pucino, Joao Silva, D’Attilio, Chiosa, Migliorini.

All.: Attilio Tesser.

Spezia (4-3-3): Chichizola; De Col, Valentini, Terzi, Migliore; Pulzetti, Errasti, Sciaudone (26′ st Postigo); Piccolo (32′ st Nenè), Calaiò, Acampora (41′ st Vignali).

A disp.: Sluga, Juande, Kvrzic, Ciurria, Misic, Tamas.

All.: Domenico Di Carlo.

Arbitro: Daniele Chiffi della sezione di Padova.

Assistenti: Stefano Liberti della sezione di Pisa e Giuseppe Borzomì della sezione di Torino.

Reti: 3′ st Acampora.

Note: ammoniti al 14′ st Sciaudone (S), al 24′ st Gavazzi (A) per gioco scorretto; angoli 13-1.