Derby da incubo: la Salernitana ribalta l’Avellino. Rivivi il live

Derby da incubo: la Salernitana ribalta l’Avellino. Rivivi il live

15 ottobre 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – L’Avellino va a caccia del primato al 47esimo appuntamento della storia con la Salernitana. Davanti a 10mila spettatori il derby ha tutto un altro sapore dopo il turno di ieri con la possibilità per i lupi di conquistare la vetta solitaria.

Due cambi per Novellino rispetto a Bari, uno tecnico con Radu di nuovo tra i pali e l’altro forzato con Castaldo a rimpiazzare l’infortunato Morosini. Linee di difesa e centrocampo inalterate con Molina che resiste all’ascesa di Lasik, interprete designato come titolare nei piani del tecnico biancoverde.

Salernitana con il 3-4-3 annunciato ma con Rosina in panchina e Cicerelli al suo posto. L’ex Paganese compone il tridente offensivo con Rodriguez e Sprocati, pericolo numero uno della formazione di Bollini. Al rientro Bernardini in difesa e Kiyine sull’esterno destro. Panchina per Pucino, uno dei sei ex su sponda granata.

Avellino-Salernitana 2-3, il tabellino.

Marcatori: 3′ st Kresic, 14′ st Laverone, 28′ st Rodriguez, 40′ st Sprocati, 51′ st Minala.

Avellino (4-4-1-1): Radu; Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato; Laverone (39′ st Lasik), D’Angelo, Di Tacchio, Molina (20′ st Paghera); Castaldo; Ardemagni (35′ st Bidaoui).

A disp.: Iuliano, Lezzerini, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camarà, Falasco, Asencio, Suagher. All.: Novellino.

Salernitana (3-4-3): Radunovic; Mantovani, Schiavi, Bernardini; Kiyine (27′ st Bocalon), Minala, Odjer (19′ st Ricci), Vitale; Cicerelli (13′ st Rosina), Rodriguez, Sprocati.

A disp.: Adamonis, Pucino, Signorelli, Zito, Alex, Kadi, Gatto, Bocalon, Asmah, Rossi. All.: Bollini.

Arbitro: Fourneau di Roma 1. Assistenti: Grossi di Frosinone e Lombardi di Brescia. Quarto uomo: Natilla di Molfetta.

Note: ammoniti 18′ pt Odjer, 35′ pt Molina, 36′ st Minala per gioco scorretto; angoli 5-7; recuperi 0′ pt e 6′ st.

SECONDO TEMPO

45’+7′ – Triplice fischio al derby con parapiglia finale per via di una provocazione di Minala nei confronti dei calciatori biancoverdi. La Salernitana torna ad espugnare Avellino dopo 23 anni. I biancoverdi perdono la testa e vedono sfuggirsi il primato in un secondo tempo da incubo.

45’+6′ – Minala porta in vantaggio la Salernitana all’ultimo secondo beffando l’Avellino. Tocco morbido di Sprocati in area per il centrocampista granata che incrocia sul palo lontano e fa esplodere il settore ospiti.

45’+3′ – Ci andrà oltre il 50′ per via dell’infortunio di Rodriguez rimasto a terra.

45′ – Cinque minuti di recupero.

43′ – Il pareggio di Sprocati ha gelato il Partenio-Lombardi che ora teme addirittura per la spinta della Salernitana più in palla in questo finale.

41′ – Paghera prova con il tacco a sorprendere Radunovic dopo la splendida giocata di Bidaoui.

40′ – Pareggio della Salernitana con Sprocati che si beve mezza difesa al limite dell’area e una volta davanti a Radu lo fulmina con un diagonale di destro. 2-2 al derby.

39′ – Ultima sostituzione per l’Avellino: Lasik rileva Laverone.

36′ – Ammonito Minala per un fallo su Laverone.

35′ – Bidaoui sostituisce Ardemagni.

34′ – Radu ancora reattivo sul tiro a giro di Sprocati dal limite, sulla respinta c’è Rosina che indisturbato prova a servire qualcuno con la porta sguarnita.

32′ – Radu si riscatta salvando su Bocalon davanti alla porta in mischia. L’Avellino continua a soffrire la pressione granata.

31′ – Giochi riaperti al Partenio-Lombardi proprio come nel derby di Natale dello scorso anno.

29′ – Rosina dalla bandierina ha messo in mezzo, Radu immobile tra i pali e Rodriguez è stato più lesto di tutti ad insaccare da opportunista sul secondo palo.

28′ – Rodriguez accorcia le distanze su azione d’angolo. 2-1 al Partenio-Lombardi e partita riaperta.

27′ – Ultimo cambio granata: Bocalon prende il posto di Kiyine.

24′ – Avellino con il 4-3-3 con Laverone e Castaldo esterni del tridente e Salernitana con il 4-2-4 con Kiyine e Sprocati a supporto di Rosina e Rodriguez sugli esterni.

23′ – Di Tacchio dalla sinistra su punizione per il terzo tempo di Ardemagni che di testa impatta di poco a lato. Lupi vicini al tris.

20′ – Nell’Avellino Paghera prende il posto di Molina.

19′ – Secondo cambio ospite: Ricci al posto di Odjer

18′ – Avellino in totale controllo del derby e momentaneamente capolista del campionato.

16′ – Gol dell’ex ed esultanza sfrenata per l’esterno toscana che ha messo a sicuro il risultato per l’Avellino.

14′ – Raddoppio dell’Avellino con Laverone! Botta dalla distanza del capitano sporcata da Odjer che inganna Radunovic ed è tripudio al Partenio-Lombardi! 2-o Avellino

14′ – Azione insistita di D’Angelo che avanza centralmente e ai 20 metri calcia con il sinistra costringendo in angolo Radunovic.

13′ – Rosina sostituisce Cicerelli.

10′ – Si è svegliato Laverone che carica il destro dalla distanza con Radunovic che para centralmente.

9′ – Proprio Laverone mette al centro per la testa di Ardemagni che impegna Radunovic in due tempi.

8′ – Odjer rischia il secondo giallo per un intervento falloso ai danni di Laverone.

6′ – Replica granata con il piazzato di Vitale per Rodriguez che in tuffo di testa manda di mezzo metro a lato. Il derby si è ufficialmente acceso ed il Partenio-Lombardi adesso è una bolgia.

3′ – Di Tacchio crossa in area con il sinistro per la testa di Kresic che ben appostato sul secondo palo castiga Radunovic.

3′ – Kresic! Avellino in vantaggio! Ancora lui!

1′ – Riprende il gioco al Partenio-Lombardi: si riparte dallo 0-0 e dagli stessi 22 del primo tempo.

PRIMO TEMPO 

45′ – Finisce il primo tempo di un derby con pochissimi sussulti. Principalmente agonismo tra le due squadre che vanno a riposo sul punteggio di 0-0.

43′ – Continua a far fatica l’Avellino in questo primo tempo che volge al termine.

37′ – Salernitana pericolosa sugli sviluppi dell’angolo: Sprocati raccoglie e serve Minala che però scivola al momento dell’impatto a botta sicura, con palla poi spazzata via. Doppio brivido dalle parti di Radu nel giro di pochi secondi.

37′ – Vitale disegna il sinistro su punizione dai 25 metri, Radu si supera sotto l’incrocio.

35′ – Ammonito Molina per un intervento pericoloso in ritardo sulla trequarti.

33′ – Cicerelli manda in curva un destro dalla distanza. Partita bloccata con l’Avellino che sbaglia troppo in fase di impostazione.

30′ – D’Angelo con il destro sporcato da Bernardini e parato da Radunovic comodamente.

25′ – Molina sfonda a sinistra, il cross per Laverone che colpisce a botta sicura da pochi passi colpendo però Bernardini.

22′ – Va via intanto il sole battente al Partenio-Lombardi.

21′ – Ancora Castaldo vicino al gol: D’Angelo calibra l’imbucata per il numero dieci che sovrasta il diretto avversario ed indirizza di testa sul primo palo con Radunovic abile nel respingere la sfera.

20′ – Tanti errori in questi primi venti minuti di gioco.

18′ – Ammonito Odjer per un fallo su D’Angelo a metà campo.

13′ – Partita molto tattica tra le due squadre che non trovano sbocchi utili per la manovra.

11′ – Rizzato va al cross per Castaldo che colpisce al volo con il piattone destro all’altezza del dischetto del rigore, palla alta di poco.

7′ – Break di Odjer che carica il destro dalla distanza, palla alta sopra l’incrocio lontano.

6′ – L’Avellino preme sull’acceleratore provando ad affermare il suo predominio territoriale.

2′ – Subito Salernitana in avanti con un piazzato di Vitale alzato sopra la traversa dalla barriera.

1′ – E’ iniziato il derby al Partenio-Lombardi con il calcio d’inizio affidato alla Salernitana.