L’Avellino si salva, Novellino forse: 2-2 col Pescara. Rivivi il live

L’Avellino si salva, Novellino forse: 2-2 col Pescara. Rivivi il live

18 marzo 2018

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – L’Avellino ci mette il cuore per rimontare due volte il Pescara, ma potrebbe non bastare a Novellino per proseguire la sua avventura sulla panchina biancoverde. Al capolavoro dalla da centrocampo di Brugman replica Castaldo su rigore, a Mancuso risponde Di Tacchio nel finale con un destro dal limite. E all’ultimo assalto le proteste biancoverdi per un palese atterramento in area sempre di Castaldo intento a battere a rete davanti a Fiorillo. Il 2-2 limita i danni e consente all’Avellino di muovere una classifica con un brodino post derby. Si profilano però ore calde per Novellino a forte rischio sulla panchina.

Avellino-Pescara 2-2, il tabellino.

Marcatori: 13′ pt Brugman, 14′ st rig. Castaldo, 28′ st Mancuso, 41′ st Di Tacchio.

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Ngawa, Kresic, Migliorini (1′ st Castaldo), Rizzato; Laverone, D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui (6′ pt Cabezas, 30′ st Vasjushi); Gavazzi; Ardemagni.

A disp.: Casadei, Pecorini, Marchizza, Falasco, Morero, De Risio, Evangelista, Mentana, Wilmots. All.: Novellino.

Pescara (3-5-2): Fiorillo; Fornasier, Coda, Perrotta; Balzano, Coulibaly, Brugman, Valzania, Crescenzi; Mancuso (42′ st Bunino), Pettinari (30′ st Carraro).

A disp.: Savelloni, Bovo, Yamga, Elizalde, Cocco, Fiamozzi, Machin, Gravillon, Capone, Baez. All.: Epifani.

Arbitro: Minelli di Varese. Assistenti: Lombardi di Brescia e Scarpa di Reggio Emilia. Quarto uomo: Longo di Paola.

Note: ammoniti 45′ pt Mancuso, 7′ st Coulibaly per gioco scorretto, 13′ st Perrotta, 48′ st Castaldo per comportamento non regolamentare; angoli 11-4; recuperi 2′ pt e 3′ st; spettatori paganti 376.

SECONDO TEMPO

45’+4′ – Finisce sul 2-2 al Partenio-Lombardi. Di Tacchio evita la sconfitta ai biancoverdi che però urlano per un atterramento in area di Castaldo in fondo alla partita. Avellino reattivo due volte ma Novellino è a rischio.

45’+4′ – Ngawa calcia in porta, Fiorillo si esalta in angolo.

45’+3′ – Castaldo travolto in area al momento del tiro, Minelli non decreta clamorosamente il calcio di rigore ammonendo per proteste l’attaccante biancoverde.

45′ – Tre minuti di recupero.

42′ – Bunino sostituisce Mancuso.

41′ – Di Tacchio pareggia i conti con un destro al limite dell’area dopo una respinta di Balzano! 2-2 al Partenio!

37′ – Avellino in totale confusione e senza un minimo di pericolosità offensiva.

34′ – Avellino alla disperata ricerca del pareggio in questo finale.

30′ – Carraro rileva Pettinari e Vajushi sostituisce Cabezas.

29′ – Avellino di nuovo sotto e allora Novellino chiama Vajushi che entrerà invece di Falasco.

28′ – Valzania supera Ngawa in area e appoggia per Mancuso che comodo comodo appoggia in rete. 2-1 Pescara.

25′ – Falasco pronto ad entrare.

21′ – 376 paganti (circa 150 pescaresi) al Partenio-Lombardi che vanno a sommarsi ai 2.778 abbonati biancoverdi.

18′ – Pescara vicino al 2-1 con Coulibaly che in elevazione stacca di testa sfiorando il palo sull’angolo di Brugman.

14′ – Castaldo spiazza Fiorillo e pareggia i conti. 1-1 al Partenio!

13′ – Rigore per l’Avellino per un tocco con il braccio di Perrotta sul tiro di Rizzato. Ammonito l’ex di turno.

10′ – Mancuso riceve sulla trequarti, punta l’area e calcia a giro sul palo lungo, pallone fuori di mezzo metro.

9′ – Kresic lancia in area su punizione, un rimpallo in area favorisce Ardemagni che scarica il sinistro di collo pieno, Fiorillo in due tempi.

7′ – Ammonito Coulibaly per un duro intervento su Di Tacchio.

5′ – Avellino svagato in questo avvio di ripresa.

4′ – Pettinari premia l’inserimento in area di Balzano che vede a rimorchio Valzania, Laverone tagliato fuori, e il centrocampista può colpire a botta sicura ma di poco a lato.

2′ – Ngawa fa il centrale con Kresic, Laverone arretra da terzino e Gavazzi si sposta sull’esterno con Castaldo in linea con Ardemagni: è l’Avellino ridisegnato da Novellino in questo secondo tempo.

1′ – Partiti al Partenio-Lombardi con il secondo cambio tra le fila biancoverdi.

1′ – Castaldo sostituisce Migliorini.

0′ – Castaldo accelera il riscaldamento durante l’intervallo: il suo ingresso in campo subito o ad inizio ripresa.

PRIMO TEMPO

45+2′ – Primo tempo in archivio al Partenio-Lombardi con l’Avellino castigato da Brugman in avvio da centrocampo. Lupi generosi ma poco incisivi negli ultimi metri e orfani di Bidaoui dopo soli tre minuti di gioco.

45’+1′ – Gavazzi crossa sul secondo palo, Ardemagni non ci arriva di un soffio. Preme l’Avellino.

45’+1′ – Cross tagliato di Laverone, Fiorilo in uscita sventa la minaccia allontanando il pallone.

45′ – Due minuti di recupero.

45′ – Ammonito Mancuso per un intervento in scivolata su Cabezas.

44′ – Di Tacchio al volo con il sinistro dal limite, Brugman sporca la traiettoria ma Fiorillo respinge con i piedi.

38′ – Gavazzi apparecchia per Ngawa al limite dopo un traversone di Rizzato, il sinistro del belga termina alle stelle.

34′ – Balzano dalla distanza con una sassata di prima intenzione esalta i riflessi di Lezzerini che devia in angolo.

30′ – Altra palla persa questa volta da Di Tacchio con Mancuso che si invola verso la porta e calcia, Lezzerini para a terra.

29′ – L’Avellino prova a fare la partita con accelerate improvvise ma porta pochi uomini in area.

26′ – Di Tacchio esplode il sinistro sulla respinta della difesa del Pescara, il mancino poderoso del centrocampista biancoverde viene respinto da Fiorillo.

24′ – Avellino con i soliti lanci lunghi.

23′ – Valzania ha spazio sulla trequarti e calcia con il destro, che finisce alto.

21′ – Diluvia di nuovo al Partenio-Lombardi.

20′ – Chance Avellino su palla inattiva: Gavazzi da corner centra per l’incornata di Kresic, i riflessi di Fiorillo con Ardemagni che non arriva sulla respinta.

18′ – L’Avellino prova a reagire riversandosi in avanti azionando alle fasce.

15′ – Replica Avellino: tiro-cross di Laverone, Ardemagni prova ad intervenire ma viene anticipato da Coda che per poco non devia nella propria porta.

13′ – Errore di Kresic che pressato da Mancuso perde palla, la sfera schizza verso Lezzerini che esce alla disperata, anticipa sulla trequarti l’attaccante biancazzurro ma Brugman raccoglie il pallone da dietro la linea del centrocampo e a porta vuota castiga i lupi. Frittata biancoverde e 1-0 Pescara.

13′ – Gol da centrocampo di Brugman: Pescara in vantaggio.

11′ – Pescara pericoloso e fa la partita.

10′ – Destro di Coulibaly dai 20 metri, la rasoiata è preda di Lezzerini.

9′ – Che rischio per Di Tacchio dopo il palo di Mancuso con il contatto in area su Coulibaly. L’arbitro ha invece punito l’intervento del giovane centrocampista biancazzurro.

8′ – Palo di testa di Mancuso sul cross dalla sinistra calibrato da Crescenzi: Lezzerini immobile, tremano il legno e l’Avellino.

7′ – Terza presenza per Cabezas atterrato giovedì notte dopo la permanenza di due settimane in Ecuador per la nascita della figlia Zoe.

6′ – Cabezas sostituisce Bidaoui.

5′ – Cabezas pronto ad entrare.

3′ – Bidaoui colpito duro alle spalle da Balzano: urge il cambio per un infortunio alla spalla destra.

2′ – Pescara pericoloso: Balzano crossa dalla destra, Ngawa fa la diagonale e spazza via di testa ma sul sinistro di Mancuso che di prima intenzione calcia di poco alto.

1′ – Si parte al Partenio-Lombardi dove adesso piove leggermente: Avellino con il completo interamente verde, Pescara con la consueta maglia a righe verticali bianche e azzurre e pantoloncino bianco.

0′ – Riflettori accesi sul sintetico che sta tenendo sotto la pioggia incessante che, quando manca mezz’ora al fischio d’inizio, è diminuita d’intensità. Si popola la Curva Sud nell’anello inferiore: la spinta per D’Angelo e compagni arriverà da lì.

0′ – Continua a piovere con intensità alternata al Partenio-Lombardi dove stanno arrivando i tifosi del Pescara attesi in buon numero. Dovrebbero essere non più di 4mila complessivamente gli spettatori con la Curva Sud colpita in settimana con undici Daspo per la rissa a Salerno dopo il derby.

0′ – Anche il Pescara è quello annunciato con il 3-5-2 bissato da Epifani rispetto al recupero con il Carpi. Il tecnico biancazzurro recupera Valzania a centrocampo e conferma Coulibaly per una mediana più muscolare. Rivoluzionate le fasce con Balzano dirottato a destra e Crescenzi titolare sul lato opposto. Mancuso e Pettinari di punta.

0′ – Nell’Avellino Gavazzi stringe i denti e scende in campo alle spalle di Ardemagni. La formazione è quella ampiamente annunciata con Laverone al posto di Molina e D’Angelo recuperato dalla botta al polpaccio di giovedì. In difesa si rivedono Migliorini e Rizzato, in panchina invece Cabezas e Castaldo.

0′ – Buon pomeriggio dal Partenio-Lombardi da Claudio De Vito per il racconto testuale di Avellino-Pescara. Piove a dirotto ad Avellino ma si gioca regolarmente in virtù delle condizioni del terreno di gioco valutate più che accettabili dall’architetto Vincenzo Maria Genovese.