Effetto Foscarini: l’Avellino risorge con il Castaldo show

Effetto Foscarini: l’Avellino risorge con il Castaldo show

9 aprile 2018

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – L’Avellino risorge con la cura Foscarini domando in lungo e in largo un Perugia che non perdeva da due mesi. Lupi trascinati da bomber Castaldo, autore di una doppietta con un gol per tempo, ed in più di un’occasione vicini al tris per un risultato che sta anche stretto alla formazione biancoverde. Il successo sugli umbri consente all’Avellino di issarsi al di fuori della zona playout con due punti di vantaggio sulla linea rossa.

Avellino-Perugia 2-0, il tabellino.

Marcatori: 26′ pt e 12′ st Castaldo.

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Pecorini, Ngawa, Migliorini, Falasco (17′ st Marchizza); Molina (48′ st Vajushi), De Risio, Di Tacchio, D’Angelo (9′ st Laverone); Asencio; Castaldo. 

A disp.: Casadei, Pozzi, Moretti, Ardemagni, Morero, Morosini, Wilmots. All.: Foscarini.

Perugia (3-5-1-1): Leali; Volta, Del Prete, Magnani; Mustacchio (19′ st Buonaiuto), Kouan (6′ st Diamanti), Bianco, Gustafson, Germoni (23′ st Terrani); Cerri; Di Carmine.

A disp.: Santopadre, Nocchi, Zanon, Colombatto, Belmonte, Dellafiore. All.: Breda.

Arbitro: Piccinini di Forlì. Assistenti: Intagliata di Siracusa e Formato di Benevento. Quarto uomo: De Tullio di Bari.

Note: ammoniti 28′ pt Kouan, 33′ pt Di Carmine, 16′ st Di Tacchio, 24′ st Bianco per gioco scorretto, 45′ st Lezzerini per comportamento non regolamentare; angoli 3-4; recuperi 2′ pt e 7′ st; spettatori paganti 1.673 (abbonati 2.778).

SECONDO TEMPO

45’+7′ – Triplice fischio al Partenio-Lombardi: dopo un mese e mezzo l’Avellino torna alla vittoria e lascia la zona playout.

45’+3′ – Vajushi sostituisce Molina, standing ovation per lui.

45′ – Sette minuti di recupero.

45′ – Ammonito Lezzerini per perdita di tempo.

40′ – Molina arriva al tiro in area, il diagonale sinistro ad incrociare fa la barba al palo lungo. Lupi ad un passo dal tris.

39′ – Di Carmine gonfia la rete esterna, che pericolo davanti a Lezzerini sulla verticalizzazione di Gustafson.

36′ – L’Avellino irretisce il Perugia in alcuni momenti con il suo palleggio.

34′ – Di Tacchio centra su punizione per la testa di Migliorini, Leali si salva in respinta.

31′ – Castaldo mette in mezzo un rasoterra, Molina con il piatto destro tutto solo manda fuori di poco.

30′ – Molina scatenato a sinistra, salta Volta e si invola sul fondo, Bianco deve intervenire per evitare problemi sotto porta.

27′ – L’Avellino controlla il risultato nonostante la presenza di tanti uomini d’attacco nell’undici del Perugia.

24′ – Ammonito Bianco per un intervento falloso ai danni di Di Tacchio.

23′ – Terrani sostituisce Germoni: Perugia a trazione anteriore esasperata.

23′ – Diamanti va al cross dalla destra, Cerri sovrasta Pecorini ma spedisce alto.

19′ – Buonaiuto entra al posto di Mustacchio.

17′ – Falasco esce per problemi muscolari: entra Marchizza.

16′ – Ammonito Di Tacchio per gioco falloso.

12′ – Raddoppio Avellino con Castaldo! Cross dalla sinistra di Molina, frittata difensiva di Magnani e Germoni, palla a Castaldo che con il destro batte Leali con deviazione di Bianco. 2-0 lupi!

10′ – Molina trasloca a sinistra con Laverone invece a destra come centrocampista di fascia.

9′ – Laverone sostituisce D’Angelo.

7′ – D’Angelo in difficoltà a livello fisico dopo un colpo rimediato da Cerri: il capitano chiede il cambio.

7′ – 3-4-1-2 per Breda con Diamanti rifinitore.

6′ – Cambio nel Perugia: Diamanti al posto di Kouan.

1′ – Riprende il gioco con l’Avellino in vantaggio.

0′ – Arriva il dato ufficiale dei paganti, 1673 questa sera al Partenio-Lombardi.

PRIMO TEMPO

45’+2′ – Finisce il primo tempo con l’Avellino in vantaggio di misura grazie alla zuccata di Castaldo. Lupi propositivi e compatti per una prima frazione gagliarda che il pubblico del Partenio-Lombardi ha gradito.

45’+1′ – Punizione di Gustafson per la torre di Cerri, Mustacchio tutto solo con la porta spalancata manca l’aggancio comodo. Che rischio per l’Avellino alla prima chance concessa agli avversari.

45′ – Due minuti di recupero al Partenio-Lombardi.

44′ – Avellino vicino al raddoppio con una doppia chance: Molina affresca per il colpo di testa di Castaldo sul primo palo, Leali reattivo poi D’Angelo a botta sicura con il tap-in ma Del Prete si immola con palla che finisce in angolo.

42′ – Partita spigolosa con contatti proibiti e battibecchi tra i protagonisti in campo.

36′ – Reazione del Perugia che adesso preme sull’acceleratore.

33′ – Scorrettezza di Di Carmine ai danni di Falasco: ammonito anche l’attaccante di Breda.

29′ – Avellino in vantaggio a coronamento di una schiacciante supremazia territoriale.

28′ – Ammonito Kouan per un intervento alle spalle di Castaldo.

26′ – Castaldo! Avellino in vantaggio! Questa volta il cross di Falasco dalla sinistra viene capitalizzato dal bomber biancoverde che la tocca di testa quel tanto che basta per angolare sul palo lungo e beffare Leali. Lupi meritatamente in vantaggio.

24′ – Molto falloso il Perugia con interventi volti a spezzettare il ritmo biancoverde.

24′ – Ancora una manovra avvolgente da parte dell’Avellino che porta al tiro Castaldo da posizione defilata, palla addirittura in fallo laterale.

23′ – Pecorini prova il destro completamente sballato ma l’Avellino c’è e continua ad attaccare.

20′ – L’Avellino si sta imponendo sull’avversario sul piano del gioco come non accadeva da tempo.

17′ – Ancora lupi vicini al gol: Molina ubriaca di finte Germoni e crossa a mezza altezza, spizzata di Asencio “parata” da D’Angelo, che stoppa, si gira e calcia da pochi passi ma fuori misura. Avellino tonico, pericoloso e applaudito dal pubblico del Partenio-Lombardi.

16′ – L’Avellino cerca subito le verticalizzazioni muovendo il pallone velocemente tra le linee.

11′ – L’Avellino fa la partita anche se il Perugia concede davvero pochi spazi.

9′ – Molto aggressivo l’Avellino sui portatori di palla biancorossi.

7′ – Traversa dell’Avellino: buon lavoro a sinistra di Falasco che lascia sul posto Kouan e mette al centro un traversone preciso e potente per l’incornata di Castaldo, traversa piena e poi né il numero 10 né Asencio riescono a ribadire a rete.

6′ – Troppo frenetico l’Avellino che ha bisogno urgente di punti salvezza.

4′ – Pressing alto e massima reattività da parte del Perugia in avvio.

1′ – Fischio d’inizio del signor Piccinini: al via Avellino-Perugia, posticipo della 34^ giornata.

0′ – Qualche problema per Falasco durante il riscaldamento: Marchizza in allerta ma è maledizione sulla corsia sinistra.

0′ – Serata fresca e ventilata al Partenio-Lombardi dove sono attesi circa 5mila spettatori.

0′ – Anche il Perugia tutto sommato è quello annunciato con Kouan al posto dell’infortunato Bandinelli a centrocampo. Out anche l’ex Gonzalez, Pajac e Nura. Nel 3-5-2 tornano Del Prete e Bianco dopo il turnover vercellese. Cerri e la bestia nera Di Carmine di punta.

0′ – Claudio Foscarini siede in panchina con la formazione annunciata. 4-4-1-1 per l’Avellino con Migliorini al centro e Falasco chiamato a rimpiazzare a sinistra Rizzato, out per infortunio. Centrocampo muscolare con De Risio, Di Tacchio e D’Angelo tutti in campo: il capitano parte largo a sinistra con licenza di accentrarsi dietro le punte Castaldo e Asencio. Cabezas non ha smaltito i guai muscolari e finisce in tribuna.

0′ – Buonasera amici di Irpinianews da parte di Claudio De Vito che vi racconterà il Monday Night col brivido per l’Avellino che deve provare a battere il Perugia rimettere la testa fuori dalla zona playout.