Overdose di Gavazzi: l’Avellino risorge. Rivivi il live

Overdose di Gavazzi: l’Avellino risorge. Rivivi il live

24 febbraio 2018

Claudio De Vito – L’Avellino torna alla vittoria contro il Novara superato grazie ad una doppietta di uno strepitoso Gavazzi. La rinascita biancoverde è giunta al termine di una partita combattuta e sofferta in cui gli ospiti sono stati capaci di chiudere bene tutti gli spazi. Ed allora ci sono valute due prodezze di un singolo, quel Gavazzi che proprio contro il Novara due anni fa era andato a segno per l’ultima volta. Prima il siluro dalla distanza al 35′ del primo tempo, poi il piattone al volo sul preciso traversone di Cabezas, anche lui protagonista della contesa. In mezzo la rasoiata di Calderoni che ha rischiato di scombussolare i piani di Novellino e company. L’Avellino vince, scaccia la crisi e raddoppia tutto d’un colpo il margine sulla zona playout.

Avellino-Novara 2-1, il tabellino.

Marcatori: 35′ pt e 30′ st Gavazzi, 4′ st Calderoni.

Avellino (4-2-3-1): Lezzerini; Ngawa, Kresic, Morero, Rizzato (15′ st Laverone); D’Angelo, Di Tacchio; Molina (12′ st Cabezas), Gavazzi (34′ st Falasco), Bidaoui; Asencio.

A disp.: Radu, Pecorini, Marchizza, Migliorini, Vajushi, De Risio, Evangelista, Mentana, Wilmots. All.: Novellino.

Novara (3-4-2-1): Montipò; Troest, Mantovani, Chiosa; Dickmann (21′ st Di Mariano), Orlandi, Casarini, Calderoni; Sansone (29′ st Macheda), Moscati; Puscas (21′ st Maniero).

A disp.: Farelli, Benedettini, Del Fabro, Sciaudone, Maracchi, Seck, Lukanovic, Ronaldo, Golubovic. All.: Di Carlo.

Arbitro: Pezzuto di Lecce. Assistenti: De Giudici di Latina e Vecchi di Lamezia Terme. Quarto uomo: Nicoletti di Catanzaro.

Note: ammoniti 3′ pt Morero, 21′ st Puscas per gioco scorretto, 49′ st Casarini per proteste; angoli 4-5; recuperi 1′ pt e 5′ st.

SECONDO TEMPO

45’+5′ – E’ finita al Partenio-Lombardi: l’Avellino batte 2-1 il Novara grazie ad un super Gavazzi.

45’+4′ – Ammonito Casarini per proteste.

45’+2′ – Moscati con un tocco volante dal limite: palla alta.

45′ – Quattro minuti di recupero.

41′ – Avellino vicino al tris: spiovente di Falasco dalla destra su punizione, Kresic da posizione defilata indirizza di testa verso la porta vuota ma sulla linea Troest tiene a galla il Novara.

38′ – Brivido Avellino: Maniero spalle alla porta controlla e scarica con la collaborazione di Laverone su Calderoni che con il piazzato di destro sfiora il palo da ottima posizione.

34′ – Falasco sostituisce Gavazzi applaudito da tutto lo stadio.

31′ – Cabezas col contagiri dalla sinistra arma il piattone di Gavazzi che al volo buca di nuovo Montipò e fa esplodere lo stadio.

30′ – Gavazzi! Avellino di nuovo avanti! 2-1 lupi.

29′ – Macheda sostituisce Sansone.

23′ – Di Tacchio carica il sinistro da distanza siderale, palla alta. L’Avellino non sfonda.

21′ – Doppio cambio nel Novara: Maniero sostituisce Puscas, Di Mariano rileva Dickmann.

20′ – Ammonito Puscas.

17′ – Avellino a trazione anteriore a destra con Laverone e Cabezas.

16′ – Laverone terzino destro con Ngawa spostato a sinistra.

15′ – Laverone sostituisce Rizzato.

15′ – Cabezas, l’appoggio per Di Tacchio che a rimorchio con il destro spara alto.

12′ – Esordio in maglia biancoverde per Cabezas che sostituisce un evanescente Molina.

12′ – Orlandi di testa sull’angolo di Sansone, palla a lato da buona posizione.

8′ – Numero di Sansone sulla trequarti, poi la verticalizzazione per Puscas, Lezzerini esce ma non va giù portando l’attaccante rumeno sulla linea di fondo, poi lo scarico per un compagno ma l’azione si perde.

6′ – Tutto da rifare per l’Avellino.

4′ – Calderoni pareggia i conti con il sinistro dalla distanza che lascia di sasso Lezzerini. 1-1 Novara.

3′ – Ammonito Morero per un fallo su Moscati che l’aveva saltato sulla trequarti.

3′ – Il Novara deve scoprirsi in questo secondo tempo con l’Avellino che proverà a sfruttare gli spazi concessi.

1′ – Riprende il gioco al Partenio-Lombardi con l’Avellino avanti 1-0 grazie allo squillo dalla distanza di Gavazzi al 35′.

PRIMO TEMPO

45’+1′ – L’Avellino chiude il primo tempo in vantaggio grazie alla sassata di Gavazzi da fuori area. Partita bloccata per i biancoverdi abili finora ad avere la meglio nel punteggio grazie alla prodezza di un singolo. Novara compatto ma poco incisivo. Dal Novara al Novara: Gavazzi torna a gioire dopo l’ultimo gol proprio agli azzurri al “Piola” il 6 febbraio 2016.

45′ – Un minuto di recupero.

44′ – Colpo di testa di Puscas alto sopra la traversa.

43′ – Sansone prova a sorprendere Lezzerini su punizione da posizione defilata sulla destra, la palla esce di un metro.

37′ – Novara subito in avanti: Dickmann va al cross per Chiosa che di testa in tuffo non inquadra la porta da buona posizione.

36′ – D’Angelo per Gavazzi che ha lo spazio per guardare Montipò negli occhi e fulminarlo con un destro potente e preciso.

35′ – Avellino in avanti con il destro di Gavazzi dai venti metri! 1-0 lupi al Partenio-Lombardi.

32′ – Ora Sansone gioca più avanzato al fianco di Puscas.

32′ – Calderoni con il destro a giro di prima intenzione, palla alta.

30′ – Sansone si libera al tiro in area, Lezzerini para a terra il sinistro debole ma da buona posizione.

29′ – Angolo di Gavazzi, D’Angelo sale in cielo ma il colpo di testa sfiora di un niente il palo.

28′ – Numero di Bidaoui sulla sinistra, l’ingresso in area e poi il destro da posizione defilata sporcato in angolo.

24′ – Lezzerini interviene respingendo un piazzato dai 25 metri di Sansone.

21′ – Sansone con la rasoiata dalla distanza, Lezzerini è ancora una volta attento sul suo palo.

15′ – Doppia occasione per l’Avellino: Gavazzi carica il destro dalla distanza, palla sul palo con deviazione di Montipò, poi ancora il portiere azzurro si oppone col piede sinistro sul tap-in di Bidaoui.

11′ – Chance Avellino: Gavazzi pesca Asencio che nel duello fisico con Chiosa riesce comunque a coordinarsi mandando sul fondo.

8′ – Il Novara fa la partita e va al tiro con Orlandi, sinistro dal limite deviato in angolo da Molina.

6′ – Moscati sulla trequarti insieme a Sansone per quello che è un 3-4-2-1.

4′ – Ancora Moscati attivo in area biancoverde, Lezzerini para ancora.

2′ – Moscati in area prova impensierire Lezzerini che para a terra sul tiro a giro debole.

1′ – Fischio d’inizio al Partenio-Lombardi: Avellino in completo totalmente verde, Novara con la divisa bianca a inserti azzurri.

0′ – Temperatura rigida ma non piove ad Avellino dopo le precipitazioni dell’intera settimana.

0′ – Pochi intimi al Partenio-Lombardi con poco più di 3mila tifosi sugli spalti.

0′ – La Curva Sud si colora anche di giallo in questa per la presenza di una delegazione di tifosi olandesi del Den Haag. Forte il legame tra le due tifoserie che già in passato hanno avuto modo di incontrarsi.

0′ – Anche il Novara è tutto sommato quello annunciato alla vigilia con l’unica variazione rappresentata dallo schieramento in mezzo al campo dello spagnolo Orlandi al posto di Ronaldo. Confermato il resto del 3-4-1-2 con Moscati rifinitore alle spalle di Puscas e Sansone. Troest preferito a Golubovic sul centrodestra difensivo.

0′ – L’Avellino prova a rialzare la testa con la formazione annunciata secondo il dispositivo tattico del 4-2-3-1. La difesa torna a quattro con Ngawa terzino e Kresic nuovamente titolare dopo un mese. D’Angelo e Di Tacchio tandem-diga in mediana con Bidaoui che torna ad assicurare imprevedibilità nel trio con Gavazzi e Molina alle spalle di Asencio, chiamato a sobbarcarsi il peso dell’attacco per la contemporanea assenza di Ardemagni e Castaldo.