Bucaro bum alla prima: l’Avellino schianta la Lupa Roma

Bucaro bum alla prima: l’Avellino schianta la Lupa Roma

12 dicembre 2018

di Claudio De Vito – Una scorpacciata di gol per ripartire. L’Avellino si rimette in marcia con una partita con poca storia condotta in scioltezza ai danni della malcapitata Lupa Roma travolta 6-1. Biancoverdi trascinati da De Vena, tornato a ruggire con una tripletta che gli vale la doppia cifra (10 gol) nella classifica cannonieri., e da Sforzini autore di una doppietta. In mezzo la sassata del provvisorio del 2-0 di Tribuzzi, poi a stretto giro la reazione illusoria di Alonzi bravo ad approfittare di un’indecisione del giovane Pizzella all’esordio. Avversario troppo morbido, ma Bucaro può godersi un esordio coi fiocchi e l’avvicinamento al Trastevere battuto a Lanusei. Cinque i punti di distacco dalla vetta.

Avellino-Lupa Roma 6-1, il tabellino.

Marcatori: 7′ pt e 33′ st Sforzini, 10′ pt Tribuzzi, 17′ pt Alonzi, 34′ pt, 36′ pt e 6′ st De Vena.

Avellino (4-4-2): Pizzella; Patrignani, Morero (42′ st Capitanio), Dondoni, Mithra; Tribuzzi, Gerbaudo, Matute (23′ st Di Paolantonio), Carbonelli (11′ st Da Dalt); Sforzini (35′ st Ciotola), De Vena (8′ st Mentana).

A disp.: Lagomarsini, Nocerino, Buono, Saporito. All.: Bucaro.

Lupa Roma (4-2-3-1): Gori; Perocchi, Romeo (12′ st Di Giovanni), Negro (’34’ st Di Franco), Fe (34′ st Barba); Loggello, Cacciotti; Alonzi, Pompili, Scibilia (12′ st Ansini); Tocci (20′ st Rossetti).

A disp.: Maltempi, Rebecchini, Cuscianna, Tommaselli. All.: Amelia.

Arbitro: Zamagni di Cesena. Assistenti: Maldini e Abagnale di Parma.

Note: ammonito al 40′ pt Pompili per gioco scorretto; angoli 7-2, recuperi 1′ pt e 3′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo

45’+3′ – Game over al Partenio-Lombardi: l’Avellino passeggia sulla Lupa Roma con un punteggio tennistico, 6-1, e avvicina di nuovo la vetta della classifica.

45′ – Tre minuti di recupero.

43′ – Subito Capitanio a svettare di testa sull’angolo di Di Paolantonio, Gori para centralmente.

42′ – Ultimo cambio della gara: Capitanio rileva capitan Morero.

42′ – Tribuzzi cerca la doppietta sul suggerimento di Ciotola ma Gori questa volta si supera deviando in angolo.

39′ – Gerbaudo a caccia di gloria col mancino dal limite, Gori stavolta c’è e blocca.

35′ – Ciotola entra al posto di Sforzini.

34′ – Barba sostituisce Fe e Di Franco entra per Negro nella Lupa Roma.

33′ – 6-1 Avellino con Sforzini lanciato a rete in verticale dal solito Tribuzzi: ingresso in area e destro sul primo palo a trafiggere un Gori non irresistibile.

24′ – Finale da Lanusei dove i padroni di casa hanno battuto la capolista Trastevere 2-1 appaiandola in vetta. Avellino a quota 30, a -5 dalla coppia di vertice. Davanti ai lupi, a 31 punti, il Sassari Latte Dolce fermato in casa dalla Vis Artena.

23′ – Di Paolantonio sostituisce Matute.

22′ – Da Dalt imbecca Mentana sul velo di Sforzini, il numero nove è tutto solo ma spreca malamente calciando fuori in scivolata.

22′ – Ansini calcia con il sinistro di prima intenzione al limite, pallone di poco alto con Pizzella fuori posizione.

20′ – Terzo cambio Lupa Roma: esce Tocci sostituito da Rossetti.

20′ – Ordinaria amministrazione per l’Avellino.

12′ – Doppia sostituzione per la Lupa Roma: Ansini per Scibilia e Di Giovanni per Romeo.

11′ – Secondo cambio Avellino: Da Dalt sostituisce Carbonelli.

8′ – Primo cambio del match firmato Bucaro: De Vena si prende la meritata standing ovation e lascia il posto a Mentana.

6′ – Super gol di De Vena che con una volè di sinistro spacca la porta sul suggerimento di Matute e porta il risultato sul 5-1. Tripletta e doppia cifra in classifica marcatori per l’ex Casertana.

5′ – Sforzini raccoglie il traversone dalla destra di Patrignani e impatta di testa ma sotto la traversa c’è la mano di Gori a negare la doppietta al bomber biancoverde.

1′ – Riprende il gioco con gli stessi ventidue del primo tempo: l’Avellino conduce 4-1 sulla Lupa Roma.

0′ – In virtù del largo vantaggio, si prevede una girandola di sostituzioni nella ripresa per Bucaro che potrà far ruotare gran parte del materiale umano a disposizione.

Primo tempo

45’+1′ – Finisce un primo tempo ricco di gol al Partenio-Lombardi. Avellino avanti 4-1- grazie alla doppietta di De Vena e ai gol di Tribuzzi e Sforzini. Lupa Roma sul momentaneo 1-2 con Alonzi. 

45′ – Un minuto di recupero.

40′ – Ammonito Pompili per aver fermato Carbonelli su un’azione di rimessa.

36′ – Nemmeno il tempo di festeggiare il 3-1 che De Vena raddoppia il bottino personale e cala il poker per l’Avellino. Tribuzzi in area serve De Vena che con il destro incrocia battendo nuovamente Gori. 4-1 lupi e festa grande al Partenio-Lombardi.

34′ – Tris Avellino con De Vena e la complicità del portiere avversario: Mithra guadagna il fondo e crossa al centro per De Vena che sfrutta l’uscita a vuota di Gori e di testa schiaccia in rete il più facile dei gol. 3-1 Avellino e ottavo centro in campionato dell’attaccante di Quarto.

29′ – Gori scherza troppo col pallone consegnandolo a Tribuzzi che entra in area e prova di nuovo la soluzione di potenza, questa volta incrociando sul palo lontano, ma il pallone termina addirittura in fallo laterale.

26′ – Ora è la Lupa Roma è tenere in mano il pallino del gioco con un atteggiamento attendista da parte dell’Avellino.

21′ – Sembrava tutto facile per l’Avellino che ora è costretto a guardarsi dal ritorno dell’avversario.

18′ – Match davvero palpitante al Partenio-Lombardi: partita riaperta a causa della sbavatura del giovane portiere biancoverde.

17′ – Accorcia le distanze la Lupa Roma con Alonzi. Punizione dalla destra di Fe, Pizzella non trattiene e al secondo tentativo Alonzi ribadisce in gol per 1-2 ospite.

13′ – Tutto troppo facile per l’Avellino che gioca già sul velluto.

10′ – Raddoppio immediato dell’Avellino con Tribuzzi che si beve Cacciotti appena entrato in area e poi esplode il destro che sotto l’incrocio vicino piega le mani al portiere. 2-0 lupi e partita già in ghiaccio.

9′ – Avellino vicino al raddoppio con il break di Matute che spinge verso l’area, poi vede De Vena che si aggiusta il pallone sul sinistro e calcia sul palo lungo ma Gori c’è.

8′ – Settimo centro in campionato per l’ariete di Tivoli che ha consentito all’Avellino di sbloccare la gara.

7′ – Avellino in vantaggio con Sforzini. Gerbaudo verticalizza per De Vena che colpisce il palo, palla ancora a Gerbaudo che calcia malamente ma il suo tiro è un assist per Sforzini che a porta vuota realizza di tacco. 1-0 lupi.

3′ – 4-2-3-1 rispetto alle previsioni di 4-3-1-2 per la Lupa Roma arrembante in questo avvio.

2′ – Scibilia ci prova subito su un piazzato dai 18 metri, palla altissima.

1′ – Fischio d’inizio del direttore di gara Zamagni di Cesena: Avellino in divisa interamente verde, Lupa Roma in granata.

0′ – Poco pubblico come facilmente prevedibile sugli spalti del Partenio-Lombardi.

0′ – Intanto il Lanusei è passato in vantaggio sul Trastevere nello scontro al vertice: Demontis a segno per i sardi.

0′ – Marco Amelia schiera la Lupa Roma con il 4-3-1-2. Formazione molto giovane quella laziale con Tocci e Scibilia a guidare l’attacco.

0′ – Bucaro recupera Capitanio ma gli preferisce Dondoni confermato rispetto all’assetto difensivo che il tecnico biancoverde avrebbe voluto proporre in Sardegna. Le novità si consumano tra centrocampo e attacco: fuori Ciotola e Mentana, dentro Carbonelli e Sforzini. Parisi è squalificato.

0′ – Amarcord pre-partita per il direttore sportivo dell’Avellino Carlo Musa che ha ritrovato la dirigenza con la quale ha condiviso la recente esperienza alla Lupa Roma.

0′ – Le squadre sono arrivate allo stadio e a breve inizieranno le operazioni di riscaldamento. Si preannuncia un Partenio quasi deserto con tanti abbonati che non riusciranno a godersi la partita per via della collocazione del match in giorno feriale.

0′ – E’ l’inizio di un tremendo tour de force per l’Avellino chiamato a giocare quattro volte quasi nel giro di dieci giorni con due trasferte sarde in mezzo. Oggi al Partenio-Lombardi c’è la Lupa Roma di Marco Amelia reduce dal sonoro k.o. interno con l’Anagni e alla disperata ricerca di punti salvezza. La formazione di Giovanni Bucaro invece cerca un successo che la rilancerebbe nell’alta classifica all’inseguimento del Trastevere impegnato oggi nello scontro al vertice con il Lanusei. Fischio d’inizio alle 15 al Partenio-Lombardi.