Stacca Morero, spacca De Vena: l’Avellino si riprende il primato

Stacca Morero, spacca De Vena: l’Avellino si riprende il primato

21 ottobre 2018

di Claudio De Vito – La spunta grazie agli episodi l’Avellino che contro il Lanusei non brilla ma riesce a portare a casa la vittoria. Tre punti di platino che valgono il ritorno in vetta, in coabitazione con il Trastevere vittorioso a Budoni, per i lupi di Graziani lanciati da capitan Morero bravo a sorprendere l’avversario di testa sul corner di Tribuzzi. L’Avellino però non riesce a mantenere il vantaggio complice Dondoni che frana addosso a Bernardotto mandando Ladu sul dischetto per 1-1 dei sardi. A metà ripresa però dagli undici metri ci va anche De Vena che torna al gol ad un mese di distanza dall’ultimo acuto di Anzio e regala alla sua squadra il successo. Nel finale espulso ingenuamente Gerbaudo. Ma poco importa per il momento perché Fregene è stata riscattata almeno nel punteggio.

Avellino-Lanusei 2-1, tabellino e voti.

Marcatori: 40′ pt Morero, 8′ st rig. Ladu, 25′ st rig. De Vena.

Avellino (4-4-2): Lagomarsini 6; Nocerino 6, Morero 7.5, Dondoni 4, Mithra 6; Tompte 5 (10′ st Buono 6), Tribuzzi 5.5, Gerbaudo 6, Parisi 6.5; De Vena 6.5 (35′ st Ventre sv), Sforzini 5 (19′ st Ciotola 5.5 , 45′ st Acampora sv).

A disp.: Longobardi, Mikhaylovskiy, Mentana, Scarf, Totaro. All.: Graziani 5.5.

Lanusei (4-3-3): La Gorga 6.5; Carta 5.5 (33′ st Tenkorang sv), Congiu 6, Esposito 6, Bonu 6 (29′ st Leshi 5.5); Likaxhiu 5.5, Ladu 7, Nannini 6 (13′ st Kovadio 5); De Montis 5.5 (33′ st Chiumarulo sv), Bernardotto 5.5, Sicari 6 (29′ st Quatrana sv).

A disp.: Marci, Fraternali, Floris. All.: Gardini 6.

Arbitro: Bianchini di Perugia 6. Assistenti: Dell’Orco di Policoro e Signore di Venosa.

Note: al 44′ st espulso Gerbaudo per somma di ammonizioni; al 12′ st allontanato dalla panchina per proteste il segretario dell’Avellino Luigi Iuppa; ammoniti al 10′ st Sicari, al 31′ st Leshi, al 32′ st Tribuzzi per gioco scorretto, al 22′ st Gerbaudo per comportamento non regolamentare; angoli 7-3; recupero 0′ pt e 5′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo

45’+5′ – Urla l’Avellino al triplice fischio. I lupi superano 2-1 il Lanusei e si riprendono la vetta: sblocca Morero, la impatta Ladu su rigore e De Vena anche lui dagli undici metri regala ai biancoverdi la vittoria.

45′ – Cinque minuti di recupero con l’Avellino in dieci uomini.

45′ – Acampora sostituisce Ciotola.

44′ – Secondo giallo per Gerbaudo che perde tempo per uscire dal campo con Acampora pronto ad entrare al suo posto: rosso per il centrocampista biancoverde.

42′ – Doppio brivido in area biancoverde: sull’angolo di Ladu, Lagomarsini è indeciso sull’uscita ma poi si riscatta togliendo dalla porta la zuccata di Esposito, il portiere è ancora reattivo sul tiro di Quatrana.

37′ – Ventre e Ciotola si cercano in area, buon lavoro del folletto sanremese che prova a servire a rimorchio il compagno ma La Gorga è monumentale nell’anticipo.

35′ – De Vena lascia il posto a Ventre: è il terzo cambio per Graziani.

33′ – Altro doppio cambio per Gardini: Tenkorang rileva Carta e Chiumarulo sostituisce De Montis.

32′ – Fallo di frustrazione su Quatrana da parte di Tribuzzi che viene ammonito: a rischio rosso l’esterno biancoverde.

31′ – Appena entrato, Leshi viene ammonito per esserci aggrappato a Tribuzzi pronto al break sulla fascia.

29′ – Doppio cambio nel Lanusei: esce Bonu ed entra Leshi; fuori Sicari per far posto a Quatrana.

26′ – Quarto centro stagionale per De Vena che non segnava dal 26 settembre ad Anzio.

25′ – Va De Vena con il mancino, spacca la porta, riporta l’Avellino avanti e corre a liberare la sua gioia sotto la curva. 2-1 lupi al Partenio!

24′ – Calcio di rigore per l’Avellino per un braccio largo di Esposito, anche ammonito, sul colpo di testa di Morero.

22′ – Ammonito Gerbaudo per proteste dopo un plateale tocco con il braccio di Sicari: beffa per il regista biancoverde che entra in diffida.

19′ – Ciotola sostituisce Sforzini: è il secondo avvicendamento questa volta obbligato per Graziani.

16′ – Si è fatto male Sforzini: problemi alla coscia sinistra per l’attaccante biancoverde che ha chiamato subito il cambio con Ciotola che si è alzato dalla panchina.

15′ – Striscione anche per Mario Porfido, papà del capo ultrà Catello scomparso in settimana.

14′ – Kovadio va a piazzarsi a destra nel tridente con De Montis che invece scala sull’interno di centrocampo.

13′ – Prima sostituzione anche per il Lanusei: Kovadio entra al posto di Nannini.

12′ – Il direttore di gara allontana dalla panchina il segretario Luigi Iuppa per proteste.

11′ – Numero di Parisi che va via a De Montis lungo la linea del fondo, il cross al centro è sul portiere che deve ricorrere alla respinta sul primo palo.

10′ – Primo cambio del match con Buono che prende il posto proprio di Tompte.

10′ – Ammonito Sicari per un brutto fallo su Tompte a centrocampo.

8′ – Parte Ladu dal dischetto e realizza centralmente pareggiando 1-1 al Partenio-Lombardi.

7′ – Dondoni cintura Bernardotto in area: calcio di rigore per il Lanusei.

4′ – Tribuzzi ferma fallosamente Sicari al limite. La punizione la calcia Ladu con il sinistro che non va lontano dal palo alla destra di Lagomarsini.

1′ – Riprende il gioco tra Avellino e Lanusei con i lupi avanti 1-0 grazie al colpo di testa di Morero sull’angolo battuto da Tribuzzi.

0′ – Riscaldamento a ritmo sostenuto per Buono che dovrebbe fare il suo ingresso in campo nei primi minuti della ripresa per consentire a Tribuzzi di tornare ad incidere sull’esterno.

0′ – Avellino nuovamente in vetta al momento considerato anche che il Trastevere sta pareggiando a Budoni dove però la partita è iniziata alle 15.

Primo tempo

45′ – Finisce al Partenio-Lombardi con l’Avellino in vantaggio dopo i primi 45′. Di Morero lo squillo di testa dell’1-0 biancoverde. Lanusei all’altezza sul piano della manovra. Avellino ok con l’episodio su palla inattiva ma penalizzato in mezzo al campo dalla presenza di Tribuzzi fuori ruolo e per nulla a suo agio.

42′ – Lagomarsini con il pugno destro a sventare un cross dalla destra, Nannini raccoglie il pallone ma calcia male con il portiere ancora fuori posizione graziando l’Avellino.

40′ – Avellino in vantaggio con Santiago Morero! Angolo di Tribuzzi per l’incornata del capitano che porta in vantaggio i lupi con il secondo centro stagionale. 1-0 lupi al Partenio-Lombardi.

37′ – Tompte pesca De Vena nel cuore dell’area, l’attaccante sfugge alla marcatura di Esposito ma in precario equilibrio impatta male il pallone che termina lentamente a lato.

36′ – Lanusei superiore nel palleggio con l’Avellino che fa fatica a contrastare il gioco avversario.

30′ – Punizione morbida di Ladu che premia l’inserimento di Esposito perso da Sforzini ma rimontato da provvidenzialmente da Morero che si rifugia in angolo.

27′ – Cross teso di Gerbaudo verso la porta, La Gorga respinge ma il secondo assistente Signore aveva sbandierato il fuorigioco di Parisi che davanti al portiere aveva provato a mettere lo zampino sulla traiettoria disegnata dal suo compagno di squadra.

25′ – Ritmi meno intensi in questa fase del match rispetto all’avvio con il gioco che ristagna in mezzo al campo.

22′ – Striscione e cori in Curva Sud per il giovane Matteo scomparso a Chiusano San Domenico nei giorni scorsi.

17′ – L’Avellino ribalta subito il fronte con Sforzini che impatta di testa un cross dalla destra, palla abbondantemente a lato.

16′ – Pasticcio a sinistra tra Parisi e Mithra con De Montis che può entrare in area e convergere sul mancino spedito sull’esterno della rete.

14′ – Troppa libertà di costruzione e di pensiero per Ladu che ha sempre tutto il tempo per ragionare.

13′ – Erroraccio di Tompte che manda in porta Bernardotto, bruciato Dondoni, il diagonale ad incrociare con il destro da ottima posizione grazia Lagomarsini. Che brivido per l’Avellino.

10′ – Punizione dalla destra di Tribuzzi per lo stacco di De Vena da posizione impossibile, palla alta.

9′ – Gerbaudo arriva ai 22 metri ed esplode il sinistro che La Gorga vede all’ultimo e respinge distendendosi alla sua sinistra.

7′ – Parisi e De Vena dialogano bene a sinistra, l’attaccante crossa al centro lungo per Sforzini ma non per Tompte che a rimorchio sul secondo palo impatta di testa ma debolmente con La Gorga che può bloccare.

6′ – Il Lanusei ci prova dalla distanza con Ladu che spara in curva con il sinistra.

5′ – Nocerino lancia Tompte sulla fascia destra, il ghanese brucia il diretto avversario Bonu, guadagna il fondo ma al momento di servire un compagno al centro viene murato in angolo da La Gorga lesto a leggere il pericolo.

2′ – Bernardotto si incunea in area sulla destra e con il diagonale chiama Lagomarsini all’intervento non irresistibile.

1′ – Partiti al Partenio-Lombardi: la divisa interamente verde spetta questa volta agli avversari, invece in completo totalmente bianco.

0′ – I tifosi stanno raggiungendo alla spicciolata il Partenio-Lombardi per la gara anticipata di mezz’ora rispetto alla consuetudine di questo inizio di stagione. Full immersion sportiva nel segno del lupo per alcuni di loro che alle 18.30 si recheranno al Pala “Del Mauro” per sostenere la Sidigas Avellino contro la Virtus Bologna.

0′ – Attesi sugli spalti poco meno di 4mila spettatori, oltre la metà dei quali (2.210) abbonati secondo il dato ufficiale emesso venerdì sera a chiusura della campagna abbonamenti.

0′ – Gardini presenta il Lanusei con il collaudato 4-3-3 interpretato in avanti da Bernardotto autore di quattro reti come Sforzini e mattatore una settimana fa con la doppietta che ha steso l’Anagni. Il talento di proprietà del Parma Kovadio finisce in panchina. In porta c’è il pupillo di Graziani, Cosimo La Gorga.

0′ – Oltre a Matute, out per infortunio Patrignani e Carbonelli. Pizzella e Urbanski con la Juniores che ha visto proprio il polacco andare a segno nel 6-2 inflitto al Gragnano.

0′ – E’ l’ennesima domenica quasi estiva al Partenio-Lombardi dove finalmente si gioca dopo le schermaglie a distanza tra tecnici che hanno aggiunto pepe ad una sfida già accesa da motivi di classifica. L’Avellino ospita il Lanusei capolista, cruccio di Graziani che non ha mancato anche alla vigilia di sottolineare i suoi meriti in Sardegna lo scorso anno. Il tecnico biancoverde schiera la formazione annunciata e varata soltanto durante la rifinitura con Tribuzzi scelto come vice Matute nella mediana azionata dal fosforo di Gerbaudo. Morero e De Vena sono recuperati: accanto all’argentino torna ad agire Dondoni, con il bomber ex Casertana c’è Sforzini. Tompte riabilitato dopo la spedizione “istruttiva” in Juniores. Mithra al rilancio dal 1′ sull’esterno sinistro difensivo.