Avellino, dolce Epifania con De Vena e Morero: battuto il Ladispoli

Avellino, dolce Epifania con De Vena e Morero: battuto il Ladispoli

6 gennaio 2019

di Claudio De Vito – Due squilli a inizio ripresa di De Vena e Morero riabilitano l’Avellino all’alba del 2019. Il Ladispoli è coraggioso sul palcoscenico del Partenio-Lombardi ma crolla dopo quasi un’ora di brillante tenuta del campo. Il primo tempo aveva lasciato qualche perplessità di troppo, poi il triplo cambio di Bucaro ha dato la scossa  ai lupi. Ad assestarla, Gerbaudo con le due assistenze: la prima di testa per l’incursione di De Vena e la seconda pregevole per il timbro di capitan Morero. I tre punti dell’Epifania consentono all’Avellino di rimanere aggrappato al treno del primato e di avvicinare soltanto il Trastevere sconfitto a Monterosi. Il distacco dalla vetta, ora occupata soltanto dal Lanusei, resta di sette punti. Si gioisce fino a un certo punto in casa biancoverde, dove all’inizio della settimana prossima dovrebbero arrivare un paio di under per innalzare il tasso qualitativo della linea verde.

Avellino-Ladispoli 2-0, il tabellino.

Marcatori: 7′ st De Vena, 14′ st Morero.

Avellino (4-3-3): Lagomarsini; Patrignani (1′ st Omohonria), Morero, Dionisi, Parisi; Matute (1′ st Gerbaudo), Di Paolantonio, Buono; Tompte (1′ st Mentana), De Vena (44′ st Sforzini), Da Dalt (40′ st Ciotola).

A disp.: Longobardi, Falco, Dondoni, Saporito. All.: Bucaro.

Ladispoli (5-4-1): A. Salvato; G. Salvato, Gallitano, Casavecchia, Leone, Mastrodonato (17′ st Pagliuca); De Fato (25′ st Di Curzio), Tollardo (17′ st Manoni), Sganga, Zucchi (31′ st Manzari); Cardella.

A disp.: Travaglini, Lisari, Maroncelli, Giancecchi, Di Grazia. All.: Cotroneo.

Arbitro: Costanza di Agrigento. Assistenti: Camoni e Mangoni di Pistoia.

Note: ammoniti 11′ pt Salvato G., 46′ pt Morero, 13′ st Leone, 21′ st Cardella, 38′ st Sganga per gioco scorretto; angoli 6-5; recuperi 1′ pt e 5′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo

45’+5′ – E’ finita al Partenio-Lombardi: l’Avellino batte 2-0 il Ladispoli grazie agli acuti di De Vena e Morero nella ripresa.

45′ – Cinque minuti di recupero.

44′ – Sforzini entra al posto di De Vena per l’ultimo cambio biancoverde.

40′ – Allontanato dalla panchina per proteste il direttore generale del Ladispoli Nista.

40′ – Ciotola rileva Da Dalt.

38′ – Ammonito Sganga per un duro intervento in ritardo su Omohonria.

31′ – Proprio Zucchi lascia il posto a Manzari.

30′ – Pericoloso contropiede del Ladispoli con Zucchi disinnescato da Lagomarsini provvidenziale in uscita dall’area di rigore.

28′ – Ancora cori contro De Cesare e anche all’indirizzo di Bucaro chiamato in causa nella contestazione della Curva.

25′ – Di Curzio sostituisce De Fato nel Ladispoli.

24′ – Avellino in pieno controllo della partita.

21′ – Ammonito Cardella per un fallaccio su Da Dalt.

17′ – Doppio cambio Ladispoli: entra Pagliuca al posto di Mastrodonato e Manoni al posto di Tollardo.

16′ – Punteggio in sicurezza al Partenio-Lombardi dove Gerbaudo con la sua qualità ha creato i presupposti per scardinare il bunker avversario.

14′ – Raddoppio dell’Avellino con Morero. Bello scambio Di Paolantonio-Gerbaudo sugli sviluppi di una punizione, Gerbaudo riceve palla scattando sul filo del fuorigioco e serve a Morero un assist al bacio per il 2-0. Terzo centro per il capitano biancoverde e risultato al sicuro.

13′ – Manata sulla schiena di Leone a De Vena: ammonito anche il difensore rossoblu.

10′ – L’Avellino gioca con più serenità adesso ma deve provare subito a chiudere i conti perché il Ladispoli si è rivelato insidioso e mai domo nel primo tempo.

7′ – Vantaggio dell’Avellino con De Vena che sfrutta l’assist di testa di Gerbaudo, irrompe in area superando il diretto avversario e con il sinistro beffa il portiere sotto le gambe. 1-0 Avellino, undicesimo centro del cannoniere partenopeo e urlo liberatorio del Partenio-Lombardi.

2′ – Da Dalt a destra e Mentana a sinistra di De Vena ora nel tridente. Massiccio il ricambio dalla panchina voluto da Bucaro già dopo 45′ di gioco.

1′ – La Curva Sud contesta De Cesare: ormai è diventato un appuntamento fisso.

1′ – Si riprende addirittura con un triplo cambio per l’Avellino: Gerbaudo per Matute, Mentana per Tompte e Omohonria per Patrignani.

0′ – Pronto anche Gerbaudo che sta ricevendo istruzioni da Cinelli.

0′ – Pronto ad entrare Omohonria alla ripresa del gioco.

0′ – Intervallo di delusione per i tifosi biancoverdi che hanno assistito alle difficoltà della loro squadra nel far saltare il bunker del Ladispoli.

Primo tempo

45’+3′ – Cardella calcia alto dai 22 metri. Si va al riposo sullo 0-0. Male l’Avellino, lento, compassato e fischiato al rientro negli spogliatoi.

45’+1′ – Morero stende De Fato nell’uno contro uno pericoloso davanti all’area di rigore. Ammonito il capitano e punizione pericolosa per gli avversari a tempo scaduto.

45′ – Un minuto di recupero.

43′ – Ancora Matute, il più pericoloso dei suoi, con il destro dal limite che termina lentamente sul fondo.

40′ – Matute in area con il sinistro a tu per tu con il portiere, palla sporcata di poco a lato. Che chance per l’Avellino.

38′ – Davvero poco da segnalare quando il primo tempo si avvia verso la conclusione. Ladispoli corto e compatto. Avellino senza idee e sbocchi di manovra.

34′ – Contatto Morero-Cardella appena dentro l’area con l’attaccante che va giù. Contrasto regolare e Dionisi va a muso duro contro il bomber laziale.

30′ – Buona iniziativa sulla sinistra di Parisi che mette a sedere Gianluigi Salvato e poi va al cross basso che si perde sul fondo senza che nessuno riesca ad intervenire.

29′ – Ladispoli arroccato dietro con la sua robusta cintura di non possesso.

27′ – La polizia e gli addetti alla sicurezza dell’impianto sono saliti in Curva Sud per invitare i tifosi a lasciare l’anello superiore pericoloso per la loro incolumità fisica.

24′ – Angolo corto dell’Avellino con Da Dalt invita al tiro Patrignani, pallone telefonato con il piatto destro che finisce tra le braccia del portiere.

19′ – Da Dalt ancora al cross per lo stacco di De Vena che spedisce la sfera a lato di un metro.

18′ – Gli esterni di centrocampo del Ladispoli De Fato e Zucchi supportano spesso l’unica punta Cardella che fa molto movimento.

15′ – Un quarto d’ora di gioco è andato via con la sola punizione di Cardella da segnalare.

11′ – Ammonito Gianluigi Salvato per aver fermato Tompte pronto ad involarsi sulla fascia.

10′ – Cardella impegna Lagomarsini su punizione a rientrare col sinistro: pallone destinato sotto l’incrocio, il portiere biancoverde è reattivo.

8′ – Lo speaker dello stadio invita i tifosi dell’anello superiore della Sud a posizionarsi sui gradoni inferiori del settore.

5′ – In evidenza Da Dalt a sinistra, poi il cross per il tuffo di testa di Tompte disturbato da Mastrodonato con palla che termina docilmente tra le braccia di Salvato.

4′ – De Vena prova a girare verso la porta in area ma il tiro viene ribattuto da Cardella che spazza via.

1′ – C’è anche uno sparuto gruppo di dieci sostenitori del Ladispoli nel settore ospiti.

1′ – Al via il match al Partenio-Lombardi: Avellino in tenuta completamente verde, Ladispoli con la classica bianca a bande blu e inserti rossi su maglia e pantaloncini.

0′ – Alcuni tifosi in Curva Sud hanno deciso di bypassare il divieto accedendo al piano superiore ricoperto di neve.

0′ – Scarsa l’affluenza al Partenio-Lombardi addirittura privo di tanti dei 2.200 abbonati.

0′ – E’ esplosa come prevedibile la polemica per la mancata rimozione della neve dagli anelli superiori di curva e Terminio. Il tifo organizzato intanto sta prendendo posto nel settore di competenza.

0′ – Operai al lavoro in Curva Sud per spargere sale sui gradoni dell’anello superiore evidentemente in maniera tardiva. Gli spettatori di Avellino-Ladispoli saranno costretti, in curva e Terminio, a sistemarsi nelle parti inferiori.

0′ – Sono arrivate le formazioni. Bucaro non cambia in porta e conferma Lagomarsini. Morero rientra al posto di Dondoni in difesa. In mediana c’è Buono con Di Paolantonio e Matute. In avanti spazio al tridente annunciato Tompte-De Vena-Da Dalt.

0′ – L’accesso degli spettatori sarà consentito soltanto negli anelli inferiori liberi dalla coltre nevosa e dal ghiaccio.

0′ – Alle 13.40 ancora non è stato autorizzato l’accesso dei tifosi sugli spalti da parte delle forze dell’ordine che hanno ultimato la bonifica. Gli anelli superiori di curva e Terminio sono imbiancati. Pienamente agibili invece gli anelli inferiori.

0′ – C’è ancora neve sui gradoni degli anelli superiori di Curva Sud e Tribuna Terminio e ai lati del rettangolo di gioco.

0′ – Le squadre hanno appena raggiunto lo stadio e a breve sono attese le formazioni ufficiali di Avellino-Ladispoli, gara valevole per la ventesima giornata del girone G della Lega Nazionale Dilettanti.

0′ – Si avvicina l’ora X per l’Avellino chiamato a ripristinare il feeling casalingo con la vittoria che manca dal 12 dicembre: fu 6-1 sulla Lupa Roma.

0′ – Dopo le nevicate degli ultimi giorni, splende il sole ad Avellino con temperature leggermente in rialzo sul termometro ma durante la partita è prevista pioggia.

0′ – Spauracchio Cardella tra le fila avversarie: il bomber del Ladispoli ha messo a segno finora undici reti, la prima delle quali proprio contro i lupi all’andata. Cotroneo pronto a schierare il suo 3-5-2 per rendere la vita difficile al dirimpettaio Bucaro.

0′ – Dovrebbe essere scongiurato il rischio ghiaccio sugli spalti: salvo clamorosi imprevisti dell’ultim’ora, al Partenio-Lombardi si giocherà.

0′ – Il probabile undici dell’Avellino con il 4-3-3: Longobardi; Patrignani, Morero, Dondoni, Parisi; Matute, Di Paolantonio, Gerbaudo; Tompte, De Vena, Da Dalt. Out per infortunio Capitanio e Carbonelli e il duo Tribuzzi-Pizzella per squalifica.

0′ – Nel giorno dell’Epifania e in uscita da qualche giorno di neve, l’Avellino torna in campo per inaugurare il 2019. Il primo ostacolo del nuovo anno è il Ladispoli a caccia di punti salvezza, che proverà a vender cara la pelle al cospetto della formazione biancoverde al contrario affamata di vittorie per il primato. Squadre in campo alle 14.30.