Avellino, basta il minimo sindacale: De Vena espugna il bunker Castiadas

Avellino, basta il minimo sindacale: De Vena espugna il bunker Castiadas

10 novembre 2018

di Claudio De Vito – All’Avellino basta un guizzo del solito De Vena per piegare la resistenza di un Castiadas giunto al Partenio-Lombardi per strappare un pareggio. La resistenza dei sardi è durata un’ora, poi l’attaccante biancoverde ha rovinato i piani di Paba con il suo opportunismo azionato da Gerbaudo nuovamente in versione assist-man. L’Avellino non chiude i giochi ma non soffre più di tanto e sul gong Ciotola non inverte la rotta personale facendosi parare un rigore. Peggio per lui, poco male per l’Avellino che attende la gara del Trastevere di domani per capire se il distacco dalla vetta potrà effettivamente mutare.

Avellino-Castiadas 1-0, il tabellino.

Marcatori: 15′ st De Vena.

Avellino (4-3-1-2): Lagomarsini; Patrignani, Morero, Mikhaylovskiy, Parisi (44′ st Carbonelli); Acampora (10′ st Buono), Matute, Gerbaudo (31′ st Mithra); Tribuzzi (35′ st Ciotola); De Vena, Tompte (12′ st Mentana).

A disp.: Pizzella, Nocerino, Dondoni, Pisano. All.: Graziani.

Castiadas (3-5-2): Idrissi, Pinna A., Pinna L., Boi; Tiraferri (22′ st Coreddu), Serra (22′ st Manca D.), Carboni, Carrus, Manca N.; Ortiz (41′ st Steri), Mesina.

A disp.: Monni, Ciotti, Sau, Pinna M., Melis, Moi,All.: Paba.

Arbitro: Bertini di Lucca. Assistenti: Castro di Livorno e Carpano di Siena.

Note: al 50′ st Idrissi para un calcio di rigore a Ciotola; ammoniti al 16′ pt Mesina, al 37′ pt Matute, al 13′ st Morero per gioco scorretto; angoli 7-1; recuperi 1′ pt e 4′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo 

45’+5′ – Bertini porta il fischietto alla bocca per il triplice fischio. L’Avellino torna alla vittoria superando il Castiadas con il minimo sforzo griffato Alessandro De Vena. Finisce il digiuno per i biancoverdi che accorciano sulla vetta aspettando l’impegno del Trastevere di domani sul campo del Ladispoli.

45’+5′ – Errore dal dischetto per Ciotola che si fa parare la conclusione da Idrissi, bravo ad intuire alla sua destra.

45’+5′ – Calcio di rigore per l’Avellino per un fallo su De Vena.

45′ – Cinque minuti di recupero.

44′ – Ultimo cambio: Carbonelli fa il suo ingresso per Parisi.

43′ – Numero di Ciotola che sul fondo salta un avversario con il controllo di palla, poi calcia col sinistro ma la posizione è troppo defilata per far male a Idrissi che blocca.

41′ – Terzo cambio per il Castiadas: Steri entra al posto di Ortiz.

38′ – De Vena ci prova quasi da centrocampo col sinistro: Idrissi è fuori dai pali, il pallone fuori dallo specchio.

35′ – Ciotola sostituisce Tribuzzi nell’Avellino.

35′ – Percussione di Parisi per Tribuzzi che al limite non calcia subito, prova a saltare il diretto avversario e alla fine calcia con palla sporcata che termina docilmente tra le mani del portiere.

31′ – Terza sostituzione per la Calcio Avellino: Mithra sostituisce Gerbaudo acciaccato.

29′ – Erroraccio in disimpegno di Matute che serve Coreddu sulla trequarti, il servizio per Carboni che carica il destro spedito però alle stelle.

27′ – Nicola Manca con il taglio in area dalla sinistra per Ortiz che per poco non ci arriva e allora Lagomarsini può far sua la sfera.

22′ – Due cambi nel Castiadas: esce Tiraferri sostituito da Coreddu, Daniel Manca invece entra al posto di Serra.

21′ – Mikhaylovskiy carica il sinistro su calcio piazzato, colpisce con l’esterno con palla a lato di un metro.

20′ – 4-4-2 puro adesso per l’Avellino con Tribuzzi e Gerbaudo larghi sulla linea di centrocampo.

15′ – Avellino in vantaggio con De Vena! Gerbaudo guadagna il fondo e trova De Vena che in spaccata tutto solo deposita in fondo al sacco all’ora esatta di gioco. 1-0 Avellino e Partenio-Lombardi in festa per il sesto centro stagionale dell’ex Casertana.

13′ – Ammonito Morero per un intervento falloso ai danni di Ortiz.

13′ – Acuto Avellino con De Vena che lanciato in area calcia con il destro, che non è il suo piede, sfiorando la traversa.

12′ – Seconda sostituzione per Graziani: dentro Mentana, fuori Tompte.

10′ – Primo cambio del match, lo effettua l’Avellino con Buono per Acampora a centrocampo.

10′ – Serra va al tiro fuori misura ma il Castiadas è più pimpante in questa ripresa.

9′ – Carrus calcia la punizione telefonata per Lagomarsini chiamato al primo vero intervento del match.

8′ – Carrus soffia il pallone a Patrignani sulla trequarti, Morero arriva in ritardo sul capitano del Castiadas che lo aveva saltato quasi al limite e viene graziato dall’arbitro senza ammonizione.

4′ – Striscione di solidarietà esposto in Curva Sud “Vicini alle popolazioni colpite dalle alluvioni”.

1′ – Si riprende a giocare al Partenio-Lombardi con Avellino e Castiadas sullo 0-0 e gli stessi 22 del primo tempo in campo.

Primo tempo

45′ – Va in archivio la prima frazione al Partenio-Lombardi dove l’Avellino non è riuscito a far saltare il bunker del Castiadas. L’unica ghiotta chance per i biancoverdi è capitata sulla fronte di Tompte che da pochi passi non ha centrato il bersaglio. 0-0 all’intervallo.

45′ – Un minuto di recupero.

43′ – Doppio tentativo di Parisi da lontano sugli sviluppi di un corner: prima ribatte Alessandro Pinna, poi l’esterno biancoverde chiama Idrissi alla presa a terra.

39′ – Tompte crossa al centro per il terzo tempo di De Vena che stacca verso la porta ma fuori misura.

37′ – Ammonito Matute per un entrata con i tacchetti sulla gamba di Carboni. Che rischio per il camerunense che è andato vicino al rosso nella circostanza.

35′ – Break di Gerbaudo che serve nella prateria Tompte, l’accelerazione porta in area il ghanese che però si allunga troppo il pallone consegnandolo nelle mani di Idrissi.

30′ – Avellino vicinissimo al vantaggio: Gerbaudo affresca dalla sinistra per Tompte che si tuffa sul secondo palo mancando di testa clamorosamente lo specchio della porta da zero metri.

25′ – Iniziativa di Patrignani che converge da destra e poi calcia in corsa allargando troppo la traiettoria. Buono però lo spunto del terzino biancoverde al suo secondo tentativo verso la porta.

25′ – Parisi decide di mettersi in proprio e arma il sinistro dai 25 metri che sibila alla destra di Idrissi.

25′ – Angolo di Gerbaudo con la solita traccia lunga per Tompte che fa la torre, la palla arriva sottomisura dove è spazzata via da Alessandro Pinna.

20′ – Buona manovra dell’Avellino sulla sinistra con Tribuzzi che fa correre Parisi sul fondo, il cross lungo è raccolto da Acampora che la rimette al centro con un rasoterra non intercettato prima da De Vena e poi da Gerbaudo.

18′ – Fallaccio di Carboni su Tribuzzi graziato da Bertini che avrebbe dovuto almeno ammonire il numero 4 del Castiadas.

16′ – Ammonito Mesina per un fallo in gioco pericoloso su Matute.

15′ – Gerbaudo dalla bandierina con la parabola lunga e arcuata che trova pronto Tompte il quale però da posizione impossibile impatta soltanto l’esterno della rete. Segnali, seppur timidi, di Avellino nella partita.

13′ – Sul ribaltamento del fronte, Parisi serve Patrignani che spara a salve dai venti metri con palla in curva.

12′ – Pericolo in area biancoverde con Carrus che pesca Mesina, il tentativo dell’attaccante sardo lasciato solo va a sbattere su Tribuzzi che libera.

8′ – Luigi Pinna ferma irregolarmente Tribuzzi pronto ad involarsi nell’uno contro uno da centrocampo. E’ fallo di ammonizione ma l’arbitro non se la sente di tirare fuori il cartellino dopo 8′ di gioco.

6′ – Nulla da segnalare in questo avvio di gara se non il tifo incessante della Curva Sud. Non oltre tremila gli spettatori al Partenio-Lombardi.

4′ – L’Avellino prova subito ad aggredire l’avversario sin dai primi minuti.

1′ – Fischietto in bocca per il via alla contesa da parte del direttore di gara Jacopo Bertini della sezione di Lucca. Avellino in divisa totalmente verde, bianca invece per gli ospiti.

0′ – “Sono onorato di essere qui – ha dichiarato Capitanio – sono consapevole che mi aspetteranno sette mesi stupendi in cui dovrò dare una mano alla squadra per provare a raggiungere importanti traguardi e riportare la piazza nel professionismo”. Lui come Di Paolantonio sarà a disposizione a partire dal match con l’Aprilia di mercoledì.

0′ – Passerella per Filippo Capitanio prima del match. L’Avellino ha ufficializzato l’arrivo del difensore svincolati ex Ravenna dopo quello di Di Paolantonio, con la nuova maglia già da ieri.

0′ – Il Castiadas adotta l’assetto da esterna con il 3-5-2 varato da mister Paba che come al solito consegna le chiavi del centrocampo al veterano Carrus.

0′ – Avellino senza Sforzini rimpiazzato da Tompte nel tandem con De Vena. È ancora rombo a centrocampo per Graziani che rispolvera Acampora e conferma Tribuzzi dietro le linee. Morero è recuperato in difesa.

0′ – L’Avellino ha la pressione del risultato pieno contro il Castiadas ostacolo di turno per i biancoverdi che non vincono da tre partite. È primavera al Partenio-Lombardi con il sole che illumina il cielo terso e le ambizioni della formazione di Archimede Graziani.