Show nella ripresa: l’Avellino rimonta l’Albalonga

Show nella ripresa: l’Avellino rimonta l’Albalonga

23 settembre 2018

di Claudio De Vito – Con ritardo ma anche efficacia. L’Avellino piega l’Albalonga con un avvio di ripresa monstre firmato De Vena e Morero e si lancia a punteggio pieno in vetta insieme a Monterosi e Vis Artena. Pippi imbarazza la difesa biancoverde nel primo tempo, ma la squadra di Graziani ribalta il punteggio con l’uno-due all’alba del secondo tempo. Caldo, brividi e alla fine applausi per i biancoverdi che ora puntano a concedere il tris mercoledì ad Anzio nel turno infrasettimanale.

Avellino-Albalonga 2-1, il tabellino e i voti.

Marcatori: 32′ pt Pippi, 2′ st De Vena, 4′ st Morero.

Avellino (4-4-2): Lagomarsini 5; Patrignani 5, Morero 6.5, Mikhaylovskiy 6.5, Scarf 6 (37′ pt Tompte 6.5), Tribuzzi 6 (18′ st Buono 6), Matute 6 , Gerbaudo 7, Parisi 6 (34′ st Totaro sv); De Vena 6.5 (30′ st Acampora sv), Ciotola 6 (39′ st Ventre sv).

A disp.: Bruno, Nocerino, Dondoni, Sforzini. All.: Graziani 6.

Albalonga (4-3-1-2): Del Moro 5.5; Lommi 5.5, Panini 5.5, Paolacci 6, Pace 5.5 (22′ st Capogna 6); Di Cairano 5.5 (22′ st Magliocchetti 5.5), Barone 6, Fatati 5.5 (33′ st Pagliarini sv); Succi 5.5; Pippi 6, Massella 5.

A disp.: Iorio, Pucino, Novello, Proietti, Mastromattei, Follo. All.: Ferazzoli 5.5.

Arbitro: Virgilio di Trapani 5.5. Assistenti: Mazzarà di Messina e Spina di Palermo.

Note: ammoniti al 28′ pt De Vena, al 49′ st  Mikhaylovkiy per comportamento non regolamentare, al 43′ pt Pace, al 42′ st Massella per gioco scorretto; angoli 3-4; spettatori paganti 3.143; recuperi 2′ pt e 4′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match.

SECONDO TEMPO

45’+4′ – Finale dal Partenio-Lombardi! L’Avellino supera 2-1 in rimonta l’Albalonga con De Vena e Morero e continua la sua corsa a punteggio pieno.

45’+4′ – Ammonito Mikhaylovkiy per aver allontanato il pallone.

45′ – Quattro minuti di recupero.

43′ – Ventre ci prova da fuori area con il destro, Del Moro con i suoi soliti due tempi neutralizza il tiro non proprio angolato.

42′ – Ammonito Massella per un fallo su Matute.

41′ – L’Avellino prova a sfruttare gli spazi in contropiede per il gol della tranquillità.

39′ – Ultima sostituzione per l’Avellino: Ventre rileva un esausto Ciotola.

34′ – Totaro al posto di Parisi per il quarto cambio biancoverde.

33′ – Pagliarini rileva Fatati nell’Albalonga.

30′ – Acampora rileva De Vena applaudito dallo stadio: è il terzo cambio per Graziani.

24′ – Sono 3.143 intanto i paganti comunicati dal Calcio Avellino, dato in crescita rispetto a quello di mercoledì (2.635, 300 circa dei quali nolani).

22′ – Doppio cambio nell’Albalonga: Capogna sostituisce Pace e Magliocchetti entra al posto di Di Cairano.

20′ – L’Albalonga si distende con Pace che pesca dalla sinistra Pippi, il piazzato con il destro in area termina alto.

19′ – Gerbaudo largo a sinistra e Tompte a destra ora nell’Avellino secondo l’impostazione di Ladispoli.

18′ – Buono prende il posto di Tribuzzi tra le fila biancoverdi.

16′ – Ancora Albalonga vicino al pareggio con Fatati che prova a piazzare la sfera con un rigore in movimento, Lagomarsini questa volta è attento e devia in angolo.

14′ – Traversa dell’Albalonga: Barone dalla destra su punizione pesca il centrale classe ’84 che centra in pieno la traversa a Lagomarsini battuto.

12′ – Ancora Tompte devastante a sinistra dopo il cambio di campo di De Vena, lasciato sul posto Lommi poi il mancino impreciso però sul palo vicino. Avellino ad un passo dal tris sicurezza.

6′ – Tompte riceve a sinistra dal solito Gerbaudo, converge al centro e fa partire il destro a giro dallo spigolo sinistro dell’area con palla di poco alta. E’ un altro Avellino nella ripresa.

4′ – Raddoppio dell’Avellino che la ribalta! Il 2-1 porta la firma di Morero che salta più in alto di tutti sulla pennellata-bis questa volta da corner di Gerbaudo e sorprende Del Morero. 2-1 e volto cambiato alla gara.

2′ – Gol dell’Avellino con De Vena! Punizione di Gerbaudo dalla sinistra pennellata per l’attaccante lesto sul secondo palo a battere il portiere. Bis stagionale per il bomber che ristabilisce la parità all’alba della ripresa. 1-1 al Partenio-Lombardi.

1′ – Riprende il gioco al Partenio-Lombardi con l’Avellino sotto ma incoraggiato dal suo pubblico al rientro in campo.

0′ – Avellino sotto di un gol ma che recrimina per il vistoso tocco col braccio di Panini sul piazzato di Ciotola a tu per tu con il portiere: il difensore laziale ha praticamente tolto dalla porta, deviando sulla traversa, la conclusione dell’attaccante dei lupi.

PRIMO TEMPO

45’+2′ – Finale di primo tempo al Partenio-Lombardi: l’Albalonga chiude avanti di misura grazie all’acuto comodo comodo di Renan Pippi su una dormita collettiva portiere-difesa.

45’+1′ – Destro di Tribuzzi da fuori sugli sviluppi di un corner: c’è la potenza non la precisione con palla larga.

45′ – Due minuti di recupero al Partenio-Lombardi.

43′ – Ammonito Pace per un fallo ai danni di Tribuzzi che lo aveva saltato sulla destra.

42′ – Clamorosa occasione per il pareggio: Ciotola raccoglie un cross dalla destra spizzato da De Vena, l’attaccante ha tutto il tempo per controllare e inquadrare la porta, il piatto destro però è intercettato sulla linea da Panini con palla che poi sbatte sulla traversa. Proteste biancoverdi per un presunto tocco con il braccio da parte del capitano dell’Albalonga.

39′ – Albalonga ad un passo dal raddoppio, lancio lungo per Massella che brucia tutti e si presenta davanti al portiere che scavalca con un tocco sotto che si alza troppo sul montante.

38′ – Con l’ingresso di Tompte, Parisi torna a fare il terzino per un Avellino a trazione anteriore.

37′ – Graziani gioca la carta Tompte per raddrizzare subito il risultato: il ghanese prende il posto di Scarf.

32′ – Albalonga in vantaggio con Pippi: dormita della difesa biancoverde e di Lagomarsini che buca il pallone proveniente dalla sinistra, Pippi a porta vuota non può far altro che appoggiare in rete. 1-0 ospite al Partenio-Lombardi.

32′ – De Vena va in pressing sul portiere, il pallone si impenna lateralmente con l’attaccante dell’Avellino che non riesce a tenere in campo il pallone.

29′ – Doppio lampo Avellino: Ciotola di prima intenzione rovescia in area per De Vena, l’elevazione di testa costringe Del Moro a parare in due tempi. Poi ancora l’ex Casertana qualche secondo dopo carica il sinistro dal limite, ancora Del Moro sempre in due tempi. Tracce biancoverdi nella partita.

28′ – Ammonito De Vena per simulazione in area di rigore.

27′ – Succede davvero poco al Partenio-Lombardi con zero occasioni da una parte e dell’altra.

19′ – Goffo erroraccio di Patrignani che invece di accompagnare il pallone sul fondo, nel tentativo di spararlo in fallo laterale lo liscia clamorosamente regalando l’angolo agli avversari. Avvio complicato da parte del terzino e dell’Avellino in generale.

16′ – L’Avellino soffre l’iniziativa dell’Albalonga in questo avvio di gara: avversari mai pericolosi ma che fanno la partita.

13′ – Barone dai 22 metri con il piazzato alto sopra la traversa.

12′ – Morero e Lagomarsini come contro il Nola rischiano la frittata con il difensore che anticipa di testa il portiere.

6′ – Parisi sfugge a sinistra a Panini, il cross tagliato al centro mette in crisi la difesa avversaria con Paolacci che allontana di testa anticipando anche il suo portiere.

4′ – Gerbaudo rischia subito il cartellino giallo per un’entrata in ritardo su Fatati: l’arbitro Virgilio lo grazia ad una manciata di minuti dal via.

2′ – L’Albalonga risponde al 4-4-2 di Graziani con il rombo: c’è Succi sulla trequarti a ridosso delle due punte Massella e Pippi.

1′ – Partiti al Partenio-Lombardi con una cornice di pubblico che si attesta sui numeri del mercoledì di coppa.

0′ – La formazione di Graziani cerca l’aggancio alla capolista Monterosi, a punteggio pieno dopo il successo nell’anticipo di ieri sul Budoni.

0′ – Splende un sole estivo sul Partenio-Lombardi che riabbraccia l’Avellino a quattro giorni di distanza dopo la prima di coppa in casa. I biancoverdi scendono in campo con la formazione annunciata, ovvero il 4-4-2 di Graziani che recupera Sforzini soltanto per la panchina e in avanti schiera Ciotola e De Vena. Gerbaudo si insedia in regia, Matute gli guarda le spalle. In tribuna Mentana, Carbonelli, Urbanski, Moreschini e Mithra.