L’Avellino torna a volare in trasferta: 2-1 all’Ostiamare

L’Avellino torna a volare in trasferta: 2-1 all’Ostiamare

25 novembre 2018

di Claudio De Vito – Il brivido non manca mai ma alla fine l’Avellino riesce a ritrovare il successo lontano da casa, su un campo prima quasi impraticabile e poi pesante. Dopo due mesi i lupi tornano a fare la voce grossa in esterna grazie al 2-1 sull’Ostiamare in una partita condotta senza troppi affanni. Ci ha pensato Ciotola a sbloccare il punteggio poco dopo il quarto d’ora del primo tempo mettendo l’accento sullo stato di grazia personale.

Il raddoppio è stato firmato dal suo sostituto Sforzini che ha bagnato il ritorno in campo con la quinta rete stagionale. Allo scadere c’è stato modo anche per soffrire con un erroraccio di Lagomarsini che ha spalancato le porte dell’indolore 1-2 a Chinapah.

L’acuto di Ostia consente all’Avellino di portarsi al secondo posto insieme al Latte Dolce a due lunghezze dal Trastevere che però non ha giocato a causa del maltempo. E tra una settimana al Partenio-Lombardi ci sarà la chance del sorpasso in vetta nello scontro diretto.

Ostiamare-Avellino 1-2, il tabellino.

Marcatori: 16′ pt Ciotola, 37′ st Sforzini, 43′ st Chinapah.

Ostiamare (4-4-2): Barrago; Di Iacovo (45′ st Chiurco), Martorelli, Sarrocco, Colantoni (32′ pt Calveri); Bellini, Cabella, D’Astolfo, Ferrari; De Iulis, Olivetti (1′ st Chinapah).

A disp.: Giannini, Pieri, Ceccarelli, Galli, Pedone, Lazzeri. All.: Greco.

Avellino (4-4-2): Lagomarsini; Nocerino, Morero, Dondoni, Parisi; Tribuzzi (19′ st Tompte), Gerbaudo, Matute, Carbonelli; De Vena (38′ st Acampora), Ciotola (26′ st Sforzini).

A disp.: Pizzella, Mikhaylovskiy, Mithra, Mentana, Ventre, Di Paolantonio. All.: Graziani.

Arbitro: Bracaccini di Macerata. Assistenti: Matera e Cleopazzo di Lecce.

Note: ammoniti al 23′ st Dondoni, al 29′ st Calveri, al 47′ st Nocerino per gioco scorretto, al 25′ st Matute, al 36′ st Cabella, al 38′ st Sforzini per comportamento non regolamentare; angoli 4-3, recuperi 2′ pt e 3′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo

45’+3′ – Fischietto alla bocca per Bracaccini. L’Avellino torna a gioire in trasferta battendo l’Ostiamare con il brivido finale. 2-1 con gol di Ciotola, Sforzini e nel finale di Chinapah. 

45’+2′ – Ammonito Nocerino

45′ – Tre minuti di recupero.

45′ – Chiurco al posto di Di Iacovo.

43′ – Chinapah accorcia le distanze. Frittata di Lagomarsini che consegna il pallone all’attaccante viola, il quale a tu per tu non si fa pregare due volte per fulminare l’estremo biancoverde. 2-1 e sofferenza finale per i lupi.

39′ – Gerbaudo con il sinistro dalla distanza fa la barba al palo.

38′ – Acampora sostituisce De Vena.

38′ – Ammonito Sforzini.

37′ – Sforzini raddoppia per l’Avellino. Lanciato a rete, il bomber biancoverde resiste alla carica di Martorelli e appena dentro l’area supera il portiere. 2-0 Avellino.

36′ – Ammonito Cabella per simulazione in area di rigore.

35′ – Tompte va via a destra e mette al centro dove Sforzini ci arriva con la fronte ma non inquadra la porta.

34′ – Bellini di testa su un cross dalla sinistra, Parisi sovrastato ma palla a lato.

30′ – Tompte ci va con il sinistro da posizione decentrata, pallone alto.

29′ – Cartellino giallo anche su sponda Ostiamare: Calveri finisce sul taccuino del direttore di gara per un intervento in ritardo su Tompte.

26′ – Secondo cambio per l’Avellino che inserisce Sforzini al posto di Ciotola.

25′ – Ammonito anche Matute per aver allontanato il pallone.

23′ – Ammonito Dondoni: è il primo giallo del match.

22′ – Break di Ciotola a destra, poi il tiro improvviso si alza troppo e termina fuori bersaglio.

21′ – Tompte va ad affiancare De Vena mentre Ciotola arretra sulla fascia destra.

20′ – Uscita polemica dal campo per Tribuzzi che non si aspettava la sostituzione.

19′ – Primo cambio per Graziani che manda in campo Tompte al posto di Tribuzzi.

17′ – Avellino adesso troppo contratto con l’Ostiamare che invece ha preso coraggio.

15′ – Bellini dalla bandierina prova a sorprendere Lagomarsini che salva sul primo palo, poi D’Astolfo di prima intenzione sulla respinta spedisce alto. Brivido per l’Avellino.

15′ – L’Ostiamare fa la partita per provare ad acciuffare il pareggio, Avellino di rimessa.

12′ – Bellini con il destro dai 22 metri, palla sporcata in angolo.

11′ – Si è alzato dalla panchina Sforzini.

8′ – Carbonelli, buon lavoro sul lato corto destro poi il cross con il sinistro per De Vena che colpisce di testa con palla che termina di poco sopra la traversa.

7′ – Gerbaudo con la sventagliata in area dalla destra, sul secondo palo Tribuzzi non riesce ad impattare di testa.

1′ – Riprende il gioco a Ostia con Chinapah al posto di Olivetti tra le fila dei padroni di casa.

Primo tempo

45’+2′ – Finisce il primo tempo con l’Avellino avanti 1-0 grazie al guizzo di Ciotola al 16′.

45′ – Due minuti di recupero.

39′ – Accade davvero poco a Ostia con l’Avellino che controlla risultato e partita.

35′ – Ciotola guadagna il fondo e crossa per De Vena che non ci arriva per un soffio, poi Tribuzzi viene anticipato in angolo.

33′ – Sei ora gli under in campo per l’Ostiamare.

32′ – Calveri prende il posto dell’infortunato Colantoni.

31′ – Gerbaudo per Ciotola che carica la punta del destro, Barrago blocca a terra.

29′ – A terra Colantoni a centrocampo: il terzino sinistro dell’Ostiamare non ce la fa a proseguire.

27′ – L’Avellino rischia davvero poco contro la manovra lenta e prevedibile degli avversari.

24′ – Carbonelli e Tribuzzi invertiti sulle fasce.

21′ – Avellino ad un passo dal raddoppio con De Vena che, servito in area da Ciotola, sfiora il palo con un diagonale.

19′ – Rinviata anche la partita contro l’Anagni della capolista Trastevere che tra una settimana scenderà in Irpinia per lo scontro ad alta quota.

17′ – Terzo centro consecutivo per il numero sette dell’Avellino ancora una volta opportunista in area di rigore.

16′ – Avellino in vantaggio con Ciotola. Punizione dalla sinistra di Tribuzzi, pasticcio difensivo dei padroni di casa, la palla scivola sul secondo palo, Barrago prova a metterci una pezza ma Ciotola è ben appostato per la zampata in tap-in dell’1-0 biancoverde.

14′ – De Iulis con il destro velleitario dai 30 metri, palla fuori dallo specchio della porta ma Lagomarsini blocca ugualmente a terra alla sua destra.

11′ – Colantoni al cross dal fondo, situazione pericolosa in area ma Parisi riesce a prolungare il pallone di testa.

8′ – Ben cinque gli under in campo per l’Ostiamare imbottito di fuoriquota anche in panchina.

6′ – Buono l’approccio da parte degli uomini di Graziani con un Ciotola ispirato.

5′ – Rinviata Vis Artena-SFF Atletico a Colleferro.

4′ – Tribuzzi ci prova subito con il destro da posizione decentrata, conclusione centrale, para Barrago.

1′ – Fischietto alla bocca per il via alla contesa: divisa interamente verde per l’Avellino, in bianco con inserti viola invece l’Ostiamare. 

0′ – Si gioca Ostiamare-Avellino mentre invece è forte rischio l’inizio di Trastevere-Anagni e Vis Artena-SFF Atletico.

0′ – Migliorano sempre di più le condizioni del terreno di gioco: campo scivoloso e pesante ma non proibitivo.

0′ – Attesi all’ “Anco Marzio” almeno trecento tifosi biancoverdi pronti a sostenere la formazione di Graziani nell’ennesima esterna laziale.

0′ – Ostiamare senza Attili (squalificato) e Bertoldi (infortunato), quest’ultimo obiettivo di mercato dell’Avellino, in avanti. C’è però De Iulis che guiderà la linea avanzata forte dei suoi sette centri proprio come De Vena.

0′ – Il sintetico di Ostia ha drenato bene la pioggia ma è comunque scivoloso e condizionerà indubbiamente l’interpretazione della gara da parte delle due squadre. L’intensità delle precipitazioni in ogni caso si è ridotta sensibilmente.

0′ – L’undici dell’Avellino è quello annunciato con il 4-4-2 e la modifica obbligata di metà difesa con Dondoni e Nocerino al posto degli infortunati Capitanio e Patrignani. Sforzini parte dalla panchina insieme a Di Paolantonio. In avanti spazio ancora al duo De Vena-Ciotola.

0′ – Si gioca al centro sportivo “Anco Marzio” di Ostia dove però il manto erboso in sintetico presenta vaste zone di difficile praticabilità. Dopo il sopralluogo, l’arbitro Bracaccini di Macerata ha detto che Ostiamare e Avellino possono scendere in campo nonostante le pessime condizioni del terreno di gioco appesantito dal diluvio.