Il lampo di De Vena non basta: Latte Dolce indigesto all’Avellino

Il lampo di De Vena non basta: Latte Dolce indigesto all’Avellino

28 ottobre 2018

di Claudio De Vito – All’Avellino non basta una prodezza di De Vena per superare lo scoglio Sassari Latte Dolce. Nella bufera di vento e pioggia, i biancoverdi si fanno raggiungere nel finale sugli sviluppi di un corner dopo essere passati all’alba del secondo tempo con il quinto gol stagionale del suo bomber. Troppo poco per consegnare i tre punti nelle mani della squadra di Graziani che si lascia beffare da Antonelli. L’Avellino rimane convalescente e alla fine calciatori a rapporto sotto la curva. E’ un grigio pomeriggio in tutti i senti al Partenio-Lombardi.

Avellino-Sassari Latte Dolce 1-1, il tabellino.

Marcatori: 4′ st De Vena, 32′ st Antonelli.

Avellino (4-4-2): Lagomarsini; Patrignani (42′ st Nocerino), Morero, Mikhaylovskiy, Parisi; Tribuzzi, Gerbaudo, Matute, Carbonelli (27′ st Ventre, 41′ st Acampora); Ciotola (14′ st Mentana), De Vena.

A disp.: Longobardi, Tompte, Nocerino, Buono, Totaro, Saporito. All.: Graziani.

Sassari Latte Dolce (3-5-2): Garau; Antonelli, Cabeccia, Patacchiola (2′ st Ravot); Pireddu, Masala (27′ st Carboni), Bianchi, Gadau (14′ st Piga), Tuccio; Marcangeli (41′ st Daga), Palmas (36′ st Scanu).

A disp.: Sortino, Gianni, Sartor, Magli. All.: Udassi.

Arbitro: Cavaliere di Paola. Assistenti: Bianchi di Roma 2 e Iocca di Isernia.

Note: ammoniti al 36′ pt Morero, al 41′ pt Bianchi, al 13 st Ciotola, al 19′ st Parisi, 43′ st Piga per gioco scorretto; angoli 3-6; recuperi 1′ pt e 4′ st.

Rivivi la cronaca testuale del match

Secondo tempo

45’+5′ – Finisce senza scossoni nell’extratime. L’Avellino non va oltre l’1-1 contro il Sassari Latte Dolce. De Vena illude i suoi in avvio di ripresa, nel finale la replica sassarese con Antonelli. Quattro i punti in altrettante gare per la truppa di Graziani.

45’+5′ – De Vena di testa all’interno dell’area, portiere scavalcato e alla deviazione sotto la traversa. Ma non c’è tempo per battere l’angolo, l’arbitro fischia la fine.

45+3′ – Tromba d’aria improvvisa al Partenio-Lombardi con due lembi del tappeto erboso che invadono il rettangolo di gioco.

45′ – Quattro minuti di recupero per le chances dell’Avellino di vincere la gara.

43′ – Ammonito Piga per un fallo su Tribuzzi.

43′ – Carboni esplode il destro di collo pieno in area, Lagomarsini c’è ancora e blocca.

42′ – Nocerino al posto di Patrignani nell’Avellino.

41′ – Cambio anche per il Latte Dolce con Marcangeli che lascia il posto a Daga.

41′ – Finisce già la partita di Ventre: entra Acampora per l’Avellino.

40′ – Clamorosa chance per il Sassari che si presenta davanti a Lagomarsini con Marcangeli, il tocco sotto a scavalcare il portiere è disinnescato dal portiere biancoverde che salva tutto.

40′ – Patrignani allontana di testa direttamente sul sinistro di Piga che calcia senza pensarci su con il pallone alto non di molto.

38′ – Gli uomini di Udassi ora giocano sulle ali dell’entusiasmo con la pressione di nuovo tutta dalla parte dell’Avellino.

36′ – Altro cambio per il Sassari Latte Dolce: Scanu prende il posto di Palmas.

35′ – Marcangeli semina il panico in area e calcia sul primo palo, la palla passa sotto il ventre di Lagomarsini ma per fortuna è troppo larga e termina sull’esterno della rete.

33′ – Subito Tribuzzi a replicare con il sinistro dal limite, tanto spazio per l’esterno ex Latina che però spedisce a lato di mezzo metro.

32′ – Pareggio del Latte Dolce su azione d’angolo con Antonelli: prima Lagomarsini respinge con l’aiuto della traversa un colpo di testa in mischia e poi il difensore sassarese in tap-in regala l’1-1 ai suoi.

31′ – Parisi in angolo su Marcangeli arrivato al tiro in area. Pressione Latte Dolce.

27′ – Sostituzione anche per Udassi: Carboni fa il suo ingresso per Masala.

27′ – Secondo cambio per Graziani che inserisce Ventre al posto Carbonelli.

23′ – Piga dalla distanza all’improvviso fa partire il destro potente che Lagomarsini blocca centralmente. Riflettori accesi al Partenio-Lombardi.

20′ – Vento contrario in questa ripresa per l’Avellino con traiettorie aeree soffocate dalle forti raffiche.

19′ – Ammonito Parisi per un fallo su Masala a centrocampo: il diciotto biancoverde entra in diffida con quattro cartellini gialli sul groppone.

18′ – Gerbaudo ha spazio sulla destra e poi converge verso il centro per il sinistro carico di effetto verso l’esterno, Garau respinge.

14′ – Cambia anche Graziani: entra Mentana al posto di un evanescente Ciotola. Lupi con cinque under in campo.

14′ – Esce Gadau, entra Piga.

13′ – Ammonito Ciotola per un intervento a piedi uniti su Bianchi.

12′ – Cross lungo di Tribuzzi dalla destra, torre di Carbonelli che trova De Vena a pochi metri ma spalle alla porta, l’attaccante si gira ma si trascina la palla sul fondo.

9′ – Antonelli sfiora il pareggio di testa su un cross dalla destra, difesa dell’Avellino sguarnita nell’occasione con il pallone di poco alto sopra la traversa a Lagomarsini battuto.

6′ – Si è messa subito bene per l’Avellino all’alba della ripresa con De Vena a segno in modalità Anzio per caratteristiche della segnatura e minutaggio del mancino vincente simile a quello dello scorso 26 settembre.

4′ – Avellino in vantaggio con De Vena: Carbonelli lo serve al limite, primo passo bruciante sul diretto marcatore e sinistro chirurgico sul primo palo che sorprende il portiere. 1-0 lupi con il quinto centro in campionato di De Vena.

2′ – Primo cambio del match: esce Patacchiola per infortunio, entra Ravot.

1′ – Riprende il gioco al Partenio-Lombardi senza cambi: si riparte dallo 0-0 del primo tempo.

0′ – Vince anche la Vis Artena 1-0 a Ladispoli con momentaneo posizionamento a pari punti con i lupi.

0′ – Monterosi avanti 2-0 ad Anagni e momentaneamente davanti all’Avellino al secondo posto.

Primo tempo

45’+2′ – Finisce il primo tempo senza troppe emozioni: 0-0 al Partenio-Lombardi con vento e pioggia a farli da padroni nei primi 45′.

45’+2′ – Gerbaudo dalla sinistra su punizione pizzica l’incrocio dei pali.

45’+1′ – Cross dalla destra di Ciotola che attraversa tutta l’area, il portiere blocca il pallone ma poi gli sfugge e all’altezza del lato corto sinistro dell’area Parisi prova a sorprenderlo ma Garau questa volta è reattivo e respinge come può proprio appena dentro l’area.

44′ – Parisi dalla sinistra al traversone lungo, non ci arrivano prima Ciotola e poi De Vena entrambi in posizione regolare ma sorpresi quasi dalla precisione del cross.

43′ – Scintille tra Tribuzzi e Tuccio a palla lontana, l’arbitro non vede.

41′ – Ammonito per proteste il capitano del Latte Dolce Bianchi.

39′ – Ha smesso quasi di piovere intanto da qualche minuto al Partenio-Lombardi dove il terreno di gioco però resta pesante.

38′ – Contatto dubbio in area sassarese fra Tribuzzi e Tuccio: l’arbitro Cavaliere fischia fallo in attacco sanzionando l’intervento falloso dell’esterno del Calcio Avellino.

36′ – Morero durissimo su Palmas in mezzo al campo: il capitano dell’Avellino viene ammonito ma ha rischiato davvero grosso sotto gli occhi del direttore di gara.

31′ – Palla lunga in area che arriva sui piedi di Ciotola, c’è un difensore davanti che il numero sette non riesce a superare. L’azione sfuma ma l’attaccante biancoverde avrebbe potuto fare certamente meglio.

28′ – Si acceso l’Avellino con Matute che in mezzo al campo con l’esterno fa viaggiare a destra Tribuzzi, l’ingresso in area con Tuccio ad inseguirlo e poi il destro che centra soltanto l’esterno della rete. Tracce di Avellino nella partita alle soglie della mezz’ora di gioco.

27′ – L’Avellino finalmente comprende che bisogna calciare in porta per sfruttare il terreno viscido, è De Vena a farlo col sinistro dai 25 metri che sbatte addosso al portiere costretto alla presa in due tempi.

22′ Palloni lunghi e poche idee da parte dell’Avellino che non riesce a trovare sbocchi in avanti con Tribuzzi disinnescato finora a destra dal terreno pesante.

19′ – Altra ghiotta chance per il Latte Dolce con Marcangeli che aggira Morero, entra in area e calcia col sinistro davanti a Lagomarsini che salva tutto respingendo. Ingenuità colossale del capitano biancoverde che si è lasciato superare con troppa facilità dal numero nove sassarese.

14′ – Falla sulla destra difensiva dell’Avellino con Palmas che può scappare, punta Morero e va al cross al centro per Marcangeli che ci mette la zampata con palla che scivola via fuori sul palo lontano. Brivido per l’Avellino.

12′ – Col passare dei minuti l’Avellino ha preso il controllo del campo inzuppato d’acqua.

11′ – Tutto ciò che non si dovrebbe fare lo fa Parisi che alleggerisce male all’indietro per Lagomarini il quale controlla con qualche problema di troppo ma alla fine riesce a rinviare.

8′ – Ogni volta che arriva un pallone nelle retrovie, i difensori sono costretti a liberarsene lateralmente per evitare che si fermi a metà strada con il portiere.

7′ – Gestione accurata della sfera da parte dei 22 in campo dove è letteralmente un’impresa impostare il gioco palla a terra.

5′ – Diluvio al Partenio-Lombardi con raffiche di vento pazzesche.

3′ – Sintetico appesantito dall’acqua con alcune zone in cui il pallone non scivola regolarmente.

1′ – L’Avellino attacca con il vento a favore, da sud a nord.

1′ – Match al via al Partenio-Lombardi con l’Avellino che in casa torna in divisa verde almeno a metà, maglia verde e pantaloncini bianchi, mentre gli avversari sfoggiano i loro colori sociali, ovvero il blu a diverse sfumature.

0′ – Spettatori praticamente quasi tutti negli anelli inferiori di Curva Sud e Tribuna Terminio.

0′ – Sassari Latte Dolce con il 3-5-2 ma senza Scognamillo in avanti. E’ amarcord per mister Udassi che 18 anni fa fece gol all’Avellino con la maglia della Sassari Torres.

0′ – Pochissimi tifosi sugli spalti per via dell’orario ma soprattutto delle avverse condizioni atmosferiche che stanno martellando lo stadio. Si va verso una cornice di pubblico addirittura inferiore nel quantitativo alla quota abbonati.

0′ – Graziani recupera Matute e Gerbaudo a centrocampo, ma deve rinunciare a Sforzini. In avanti però c’è De Vena affiancato da Ciotola. La difesa cambia addirittura per tre quarti dei suoi interpreti con Mikhaylovksiy al centro, Patrignani a destra e Parisi abbassato a sinistra con Carbonelli alto sulla linea dei centrocampisti. Lagomarsini in porta, Morero al solito posto in difesa e Tribuzzi completano lo scacchiere di Graziani ispirato al canonico 4-4-2. Dondoni non è al meglio e finisce addirittura in tribuna con il baby della Juniores Saporito in panchina.

0′ – Piove a dirotto e soffia un forte vento al Partenio-Lombardi dove la disputa del match non è in dubbio. L’Avellino ospita il Sassari Latte Dolce per dimostrare di essere in salute e tornare a fare la voce alta in vetta alla classifica guidata dal Trastevere.