Litigio tra rumene, una scaraventata fuori con l’auto in corsa

5 giugno 2013

Episodio di violenza o bravata? Si tinge di giallo un fatto avvenuto lungo l’Ofantina nei confronti di una 37enne rumena residente a Mercogliano. La donna è stata scaraventata fuori dall’auto in corsa. Alla base ci sarebbe un brutale litigio della vittima con due sue amiche, coetanee e residenti nell’hinterland irpino. La donna sarebbe stata catapultata fuori dall’abitacolo con tale violenza, da finire contro il guard-rail. La malcapitata è stata notata riversa sul ciglio della strada a scorrimento veloce sul ponte, poco prima dell’uscita per Manocalzati, lungo il tratto di strada compreso tra le due gallerie, nei pressi di località Calzisi. Immediata è scattata la richiesta dei soccorsi. La 37enne non versa in pericolo di vita, anche se la prognosi rimane riservata. La rumena avrebbe incolpato le sue due amiche che l’avrebbero scaraventata fuori dall’auto in corsa. Le due donne, presunte responsabili dell’accaduto, tempestivamente individuate ed ascoltate dai militari dell’Arma, hanno fornito invece un’altra versione dei fatti. Le quarantenni irpine, sostengono che sia stata lei stessa ad aprire lo sportello mentre l’auto procedeva a velocità sostenuta lungo l’Ofantina, in direzione di Volturara Irpina, e a lanciarsi dall’auto in corsa.