Litiga con l’ex moglie, arriva la polizia e trova 5 chili di marijuana

Litiga con l’ex moglie, arriva la polizia e trova 5 chili di marijuana

18 settembre 2018

Litiga con la ex moglie, arriva la polizia e arresta un 32enne avellinese, incensurato e disoccupato, per il possesso di 5 chili di marijuana.

Gli Agenti di Polizia sono stati allertati ieri sera dalla donna preoccupata dalla presenza dell’ex marito che insistentemente e con “minacce” tentava in tutti i modi di accedere all’abitazione. Ad indurre i poliziotti induceva a rintracciare il 32enne, che nel frattempo si era allontanato, le parole della donna sulla natura violenta dell’uomo, oltre al fatto che era stato visto impugnare, in altre circostanze, un coltello.

Rintracciato presso la propria abitazione, i poliziotti, alla ricerca di un coltello, hanno scoperto un rigoglioso arbusto, piantato in  un fondo agricolo di pertinenza dell’abitazione, che emanava un forte odore, tipico delle sostanze psicotrope.

Il 32enne, prima che gli Agenti procedessero alla quantificazione della sostanza, ha precisato che si trattava di una pianta di marijuana coltivata. La sostanza stupefacente sequestrata ammonta a 5,140 chilogrammi che, immessi sul mercato, avrebbero certamente fruttato un cospicuo quantitativo di denaro.

Il giovane, a seguito degli accertamenti di rito è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima e contestualmente è stato altresì denunciato per possesso di arma bianca.