L’Irpinia saluta il Questore Botte. “Siamo stati un’unica, grande squadra”

L’Irpinia saluta il Questore Botte. “Siamo stati un’unica, grande squadra”

7 dicembre 2019

Alfredo Picariello – L’Irpinia delle istituzioni saluta il Questore di Avellino. Domani, nel pomeriggio, arriverà nel capoluogo irpino Maurizio Terrazzi che prenderà il posto di Luigi Botte. Terrazzi sarà operativo da lunedì mattina e nel pomeriggio inconterà la stampa. Botte stamattina ha voluto congedarsi con un momento che, a tratti, è stato anche abbastanza commovente. Nella sala Manganelli della Questura, erano presenti in tanti. La prima a prendere la parola il Prefetto Paola Spena. “Il Questore ha seminato molto bene in questa città e mi sembra che abbia anche raccolto degli ottimi frutti”. Il sindaco Gianluca Festa esprime il suo dispiacere. “In cinque mesi – dice – ho apprezzato le doti professionali ed umane di Botte. La Questura è un presidio costante, una garanza di sicurezza per i cittadini e per le istituzioni. C’è stato un grande affiatamento con l’amministrazione e con tutte le forze di polizia sul territorio, si è creato un grande gruppo”.

Pino Bruno, Gianluca Festa, Luigi Botte, Maria Morgante, Renato Pizzuti

“Siamo stati un’unica, grande squadra in questi anni”, afferma il comandante dei Carabinieri, Massimo Cagnazzo. “L’Irpinia è una provincia difficile, questo non lo dobbiamo dimenticare. E in questi anni qualcuno aveva dimenticato il rispetto delle regole. Grazie al lavoro del Questore, si è combattuta l’illegalità diffusa presente in provincia di Avellino”.

Al Questore, lo chiama affettuosamente “Gigi” il comandante della Guardia di Finanza Gennario Ottaiano. “In questi anni le istituzioni sono state molto coese e si sono parlate tra di loro. Il Questore spesso ha chiesto la nostra collaborazione ed in pubblico ce ne ha sempre dato atto. Sicuramente mi mancheranno le sue citazioni dotte in latino durante il comitato per l’ordine pubblico”.

“Abbiamo sentito le istituzioni sempre vicine”, sottolinea Pino Bruno, presidente di Confindustria Avellino. “Ci è piaciuto molto il garbo, la sobrietà del Questore che ha dimostrato di essere anche una persona molto sensibile e solidale nei confronti delle fasce più deboli. La squadra Stato è stata davvero perfetta”.

Un saluto al Questore è stato rivolto anche dal Procuratore di Benevento, Aldo Policastro.

Non hanno preso la parola ma erano presenti ai saluti anche il comandante dei vigili urbani di Avellino, Michele Arvonio, il comandante dei vigili del fuoco, Luca Ponticelli, il manager della Città Ospedaliera, Renato Pizzuti, il manager dell’Asl, Maria Morgante, l’ex manager della Città Ospedaliera, Angelo Percopo.


Commenti

  1. […] Picariello – Le citazioni latine non le abbandona mai. Anche da queste cose si percepiscono l’eleganza e la raffinatezza di […]