L’Irpinia del libro sbarca a Milano

L’Irpinia del libro sbarca a Milano

by 19 ottobre 2016

libroDue significativi appuntamenti letterari vede impegnati una pattuglia di scrittori irpini che nel fine settimana saranno in Lombardia per presentare il libro “È verde il Paradiso”, una raccolta di racconti, anzi di “storie nomadi”, come recita il sottotitolo del volume edito da Natan Edizioni di Benevento e curato da Giandonato Giordano e Michele Vespasiano, con la postfazione di Franco Dragone. Un libro che, dopo un lungo tour di presentazioni in numerose località irpine, varca i confini provinciali e regionali per “sbarcare” oltre il Po.

Promosso dalla Casa della Poesia di Monza, il primo dei due incontri ci sarà venerdì 21 ottobre nel Teatrino di corte della Villa Reale di Monza. Oltre ai due curatori saranno presenti anche alcuni dei quattordici autori dei racconti che hanno come tema l’Irpinia, declinata con la sensibilità e lo stile di ognuno di essi. In particolare a Monza ci saranno Antonetta Carrabs, poetessa e scrittrice originaria di Gesualdo ma trapiantata da anni nel capoluogo brianzolo dove organizza eventi culturali di altissimo livello internazionale, Oscar Magi, presidente di sezione penale del Tribunale di Milano, la giornalista Silvana Lattanzio, che scrive di sport e turismo per importanti testate di settore, anche loro con radici in Irpinia, ed infine il frigentino Francesco Di Sibio, premiato autore di testi teatrali e di canzoni.

Più istituzionale l’incontro a Milano di sabato 22, dove gli scrittori irpini presenteranno il loro libro nell’elegante atelier “Spazio Seicentro”, destinato dalla metropoli lombarda ad eventi artistici e culturali di rilievo. Per questa occasione gli autori si confronteranno con il vice presidente nonché assessore alla cultura del Municipio 6, Sergio Meazzi, e con il presidente del Municipio 9, Giuseppe Lardieri, quest’ultimo con evidenti origini irpine per essere nato a Teora. A coordinare l’incontro sarà un altro irpino doc, Fabrizio Filippone, capo redattore di “Studio Aperto”, l’importante testata giornalistica delle reti Mediaset.

E dunque sedi prestigiose per due incontri letterari che hanno già richiamato l’attenzione delle folte comunità irpine presenti in Lombardia. «Assieme a loro – dicono Giordano e Vespasiano – parleremo di narrativa e di territorio, di paesaggi e di orgoglio irpino, divideremo speranze e avanzeremo denunce; insomma condivideremo l’amore per la nostra terra e l’emozione di una “rimpatriata, perchè, come diceva il poeta Majakovskij, non si può smettere di amare la terra con cui si è condiviso il freddo!».