L’Irpinia canta a Sanremo: da Ghemon ai Zerella passando per De Prisco, autrice del brano della Mannoia

L’Irpinia canta a Sanremo: da Ghemon ai Zerella passando per De Prisco, autrice del brano della Mannoia

6 febbraio 2019

Sanremo chiama e l’Irpinia risponde. Ieri il debutto di Ghemon, oggi, invece, tocca al brano di Maria Luisa De Prisco, giovane cantautrice di Gesualdo, autrice di “Il peso del coraggio” che Fiorella Mannoia interpreterà al Festival e ai Zerella che si esibiranno tra i semifinalisti del Premio De Andrè.

Maria Luisa si godrà la performance della Mannoia – che quest’anno sale sul palco dell’Ariston nelle vesti di ospite e non di concorrente – direttamente dalla città del Festival della canzone italiana. Il brano, scritto insieme ad Amara, è un appello al coraggio, ad assumersi le proprie responsabilità, è un messaggio a non perdere la nostra purezza, la nostra anima in un’epoca in cui si alzano barriere.

Sempre stasera, durante il Fuori Sanremo, si esibiranno i Zerella: quattro giovani musicisti di Avellino scelti tra i 24 semifinalisti scelti per il Premio De Andrè. Ciro Zerella, Carmine Di Giacomo, Gianluigi Pilunni e Francesco Carpentieri porteranno “Brasile, 1958” e “Via Vittorio Veneto”.

Ieri, poco prima dello scoccare della mezzanotte, Ghemon ha cantato “Rose viole” brano che sarà riproposto anche questa sera. I 24 concorrenti, infatti, sono stati divisi: 12 si esibiranno questa sera e altri 12 domani sera.