Lioni – Un cortometraggio per prevenire l’uso e l’abuso di alcol

23 maggio 2005

Nell’ambito della fase finale della 4° Rassegna “Il Cinema con Tematiche sociali 2005” domani alle ore 9,30 presso il cinema S. Carlo di Lioni sarà presentato da parte dell’Associazione “Chiara Project Onlus” la prima visione del cortometraggio “ La cantina di Zio Peppe” regia di Loreta Di Chiara, alla presenza degli alunni e dei docenti della scuola media onnicomprensiva di Lioni, Conza e Teora.
Il cortometraggio, della durata di 11 minuti è interpretato interamente dagli alunni delle scuole medie di Lioni, Conza della Campania e Teora (tranne una porticina iniziale interpretata dalla stessa regista) ed è ambientato in Alta Irpinia. Racconta la storia di Chiara una ragazza con un padre alcolista e violento (che non compare mai sullo schermo) che viene licenziato per le troppe assenze ingiustificate sul lavoro. La madre si sente inadeguata ad affrontare la vita con le proprie forze, fino a quando non decide di reagire e scopre il conforto e la complicità dei compagni di scuola della figlia. Il cortometraggio veramente innovativo per le tematiche trattate, ha una grande valenza educativa poiché, con delicatezza e con maestria, affronta il problema delle varie “dipendenze” giovanili da computer ecc. Ha l’obiettivo di prevenire l’uso e l’abuso di alcol nonché di sottolineare come la pubblicità, spesso, invoglia i giovani a consumi pericolosi per la loro salute. Data la grande rilevanza delle tematiche trattate sono state invitate diverse Autorità tra cui il Procuratore della Repubblica di Avellino di cui ci si aspetta la presenza. La regista, esperta di didattica degli audiovisivi (laureata in pedagogia e con esperienza ventennale nei servizi sociali) ha saputo trattare certi argomenti “difficili” con parole semplici e con passi felpati. Un ottimo modo per effettuare prevenzione delle varie dipendenze soprattutto dell’alcolismo presso le più verdi generazioni. Molto bello e positivo il finale del cortometraggio che incita i giovani a non lasciarsi mai arenare dalle sabbie mobili della vita ma a cercare sempre una via d’uscita, poiché ogni difficoltà nasconde a volte una miriade di opportunità. Va sottolineata la bravura degli alunni/attori preparati dalla stessa regista in sei mesi di duro lavoro. Dopo la visione del cortometraggio nell’ambito del “Sentiero della magia, della poesia, della gioia” seguirà la visione del film “Gli incredibili” di Drad Bird. Molto ricca questa fase finale della 4° rassegna “Il cinema con tematiche sociali 2005” che prevede per:
-il giorno 25 maggio la proiezione del film “Il mistero dei Templarii” di Jon Turtietaub
-il giono 26 maggio la proiezione del film “Un tocco di Zenero”di Tassos Boulmetis
-il giorno 27 maggio uno spettacolo teatrale preparato dagli alunni e la cerimonia di consegna dei premi “VIVA IL CINEMA DISEGNARE LA PACE ANNO 2005”
-Il giorno 28 maggio seminario-convegno “L’alimentazione mediterranea per le più verdi generazioni” e cerimonia di chiusura rassegna “Il cinema con Tematiche sociali 2005”.